26 giugno 2011

Chiuso per ferie

chiuso per ferie
Da oggi mi concedo una piccola pausa. Una pausa dal blog, dalla cucina, dai piatti elaborati, dagli impegni, dal caos, dalla vita di tutti i giorni, dalla monotonia e dalla vita frenetica. 
Da oggi voglio solo godermi il sole, il mare e i ritmi lievi e scanzonati tipici della vacanza. E' da tanto che non mi concedo questo tipo di vacanza, ma per questa volta voglio solo godermi il mio piccolo Ludovico, con le sue scoperte, i suoi piccoli e grandi progressi tipici di un bimbo di quasi 8 mesi! Chissà quante emozioni, mie e sue, alla vista del mare e della sabbia! 
Noi ci rivediamo qui, fra due settimane esatte, il 10 di luglio tornerò con le mie immancabili ricette nella mia piccola cucina.
Un abbraccio e a presto
Erika

24 giugno 2011

Tea & Coffee House Ravenna

IMG_5154

IMG_5147

Proprio non ho saputo resistere. Pensavo che questo potesse essere l'ultimo post prima delle tanto sospirate e attese ferie e invece... Stamattina arriva il corriere carico di doni preziosi e io, non appena apro la scatola, sono già follemente innamorata. Saltano fuori decine di deliziosi pacchetti, caffè in grani e non, tè, bastoncini con cristalli di zucchero e un meraviglioso cucchiaino. Poi passo alla cosa che preferisco, aprire lentamente tutti i pacchetti e deliziarmi con mille profumi e già le mie papille gustative vanno in delirio. Non resisto e tra i molti scelgo un tè, oggi la giornata impegnativa lo richiede, e, vista l'afa di questi giorni mi butto a capofitto su un tè verde Marrakesh Menthos da coltivazione biologica. Tutto è pervaso da un aroma di mente piperita, una delizia, sembra quasi di viaggiare lontano. Inutile raccontarvi della freschezza, del sapore, degli intensi profumi che aleggiano nell'aria. Sono estasiata e felicissima di questa preziosa e unica collaborazione. Faccio i migliori complimenti a Elena per questa sua fantastica attività e per l'eccellenza dei suoi prodotti. Sono sempre più affascinata da questo suo mondo e non mancherò di proporvi nuove ricette utilizzando i prodotti che mi sono stati così tanto gentilmente offerti. Mentre sorseggio il mio tè alla menta non posso trattenermi dal consigliarvi una visita in questo meraviglioso negozio, Tea & Coffee House, sito a Ravenna in Via Mazzini 11, ma che trovate anche online con un'ampia ed eccellente scelta (sito web: http://www.teaandcoffeehouse.it). Allora siete pronti a fare un bel po' di acquisti?!

IMG_5162

IMG_5157

IMG_5174

IMG_5139

IMG_5153

IMG_5152

IMG_5150

IMG_5149

IMG_5143

IMG_5141

Tea & Coffee House logo

Tea & Coffee House
Via Mazzini 11
Ravenna

23 giugno 2011

Gnocchetti con salsa ai porri

IMG_5095

IMG_5093

Tra pochi giorni abbandonerò per un paio di settimane il blog. Dove andrò non avrò quasi sicuramente la connessione internet, quindi non garantisco ricette per i prossimi giorni. In particolar modo questa settimana in casa mia regna il caos tra valigie e mille faccende da fare! Chiedo quindi scusa se non trovo il tempo, nemmeno in questi ultimi giorni, di postare qualche allettante ricetta. Tra l'altro, come se non bastasse, il caldo e l'estate hanno fatto (finalmente!) capolino e quindi la mia voglia di cucinare mia ha anticipato e se n'è già andata in ferie! Per questo motivo oggi vi parlo più che altro di un prodotto, più che della ricetta in sè. Generalmente non sono molto incline all'utilizzo dei cosiddetti "preparati", ma devo assolutamente ammettere che mi sono dovuta seriamente ricredere. Sto parlando di "Gnocchi Sprint" di Molino Spadoni. Spinta dalla curiosità e dalla mancanza di tempo mi sono fatta coraggio e ho provato questo prodotto, gentilmente offerto da Molino Spadoni. Ora non voglio sembrare una che fa pubblicità nuda e cruda, nè tantomeno voglio costringervi ad utilizzarlo per questa ricetta. Utilizzate pure tranquillamente i classici gnocchi di patate, ma vi assicuro che d'estate, quando il tempo è poco e il caldo diventa terrificante questo preparato è fenomenale! Il risultato è spettacolare e decisamente meglio di tanti gnocchi acquistati già pronti nel banco frigo. Inoltre in 3 minuti (esatti!!!) avrete ottimi gnocchi con un tempo di cottura che va da 1 a 2 minuti. Insomma cosa chiedere di più? E' buono, pratico e veloce! per i classici gnocchi di patate la ricetta la trovate qui (omettendo ovviamente il nero di seppia). La salsa ai porri che vi propongo è quanto di più semplice e profumato esista al mondo. Questa versione in particolare è realizzata con la panna, ma è veramente deliziosa e soprattutto molto cremosa! Dosi per 2-3 persone.

IMG_5088

IMG_5090

IMG_5086

IMG_5082

IMG_5097

IMG_5092

IMG_5091

Ingredienti:
250 gr di preparato Gnocchi Sprint Molino Spadoni + 250 ml di acqua
oppure
gnocchi di patate (qui la ricetta)
2 cucchiai di olio extravergine di oliva Opera Mastra Ursini
1 porro
sale
pepe
1/2 bicchiere di vino bianco
250 ml di panna da cucina
parmigiano grattugiato

Preparazione
Seguendo le istruzioni del preparato "Gnocchi Sprint" realizzate gli gnocchi, oppure, se preferite preparate i classici gnocchi di patate seguendo questa ricetta. Gettateli in acqua bollente salata e attendete che salgano in superficie. Proseguite con la cottura per 1-2 minuti al massimo e toglieteli delicatamente con l'aiuto di una schiumarola. Nel frattempo versate l'olio in un tegame e fate rosolare il porro pulito e tagliato finemente. Spruzzate con poco vino bianco e proseguite la cottura a fuoco vivace. Aggiungete la panna e fate cuocere ancora per 5 minuti a fuoco dolce. Aggiustate di sale e pepe e frullate il tutto, brevemente, con l'aiuto del mixer. Fate quindi saltare brevemente gli gnocchi con la crema ai porri e impiattate. Completate con una generosa spolverata di parmigiano grattugiato e un po' di pepe.

20 giugno 2011

Un dessert a base di caffè su Donne Sul Web

IMG_9278

Eccomi con il consueto appuntamento su Donne sul Web. Per l'occasione ho rispolverato una vecchia ricetta, forse una delle prime, quando questo blog era semplicemente un raccoglitore di tutti i miei esperimenti e ancora non avevo scoperto la mia piccola passione per la fotografia. Non scandalizzatevi quindi per le foto! Puntate soprattutto sulla ricetta in questo caso perchè vale veramente la pena assaggiare questa crema deliziosa, perfetta per un dopo cena estivo o come spuntino, giusto per darsi una bella carica di energia! Il profumo è sublime, la cremosità abbonda.. cosa desiderate di più?! Io nel frattempo vi consiglio di fare un giro qui e di venirmi a trovare su Donne Sul Web. Anche questa volta vi abbiamo preparato non poche sorprese!

18 giugno 2011

Lasagnette di pasta fresca al pomodoro con dadolata di peperoni e pomodori

IMG_5109

IMG_5115

Non potevo perdermi questa simpatica iniziativa e con un pizzico di creatività mi sono cimentata in questo piatto semplice, ma di grande effetto. Ovviamente il protagonista indiscusso è il pomodoro. Ero veramente indecisa sulla ricetta da preparare per questo contest, ma alla fine ho pensato a qualcosa di semplice, adatto a qualsiasi stagione, perfetto gustato tiepido oppure ben caldo (anche lievemente gratinato al forno perchè no?). Insomma questo piatto può essere tranquillamente riadattato secondo il proprio gusto e le proprie esigenze. Inoltre è abbastanza veloce da preparare, una volta fatta la pasta fresca al pomodoro, il gioco è quasi fatto. Le dosi segnalate sono adatte per una pasta fresca per 3 persone (100 gr di farina x 1 uovo per persona, queste le proporzioni). Considerate però che ogni lasagnetta viene strutturata con 3-4 sfoglie al massimo per creare una torretta. Ovviamente il mio consiglio è di servirne anche un paio a persona.

IMG_5114

IMG_5105

IMG_5108

IMG_5107

IMG_5106

IMG_5128

Ingredienti:
3 uova
300 gr di farina 00
3 cucchiaio di olio extravergine di oliva Opera Mastra di Ursini
3 cucchiai di triplo concentrato di pomodoro Mutti
1 scatola di polpa di pomodoro in finissimi pezzi Mutti
2 pomodori ramati
1 peperone giallo
1/2 peperone rosso
sale
pepe
1 cipolla
1 piccolo peperoncino fresco
olio extravergine di oliva Opera Mastra di Ursini
basilico fresco

Preparazione
In una terrina ponete la farina, fate un buco al centro e unitevi l'uovo, il triplo concentrato di pomodoro e l'olio extravergine di oliva. Sbattete velocemente con una forchetta incorporando la farina alle uova. Lavorate ancora un po' la pasta con la punta delle dita fino a quando non sarà compatta e omogenea anche nel colore. Nel caso l'impasto dovesse risultare troppo molle o appiccicoso aggiungete pochissima farina. Impastate energicamente per qualche minuto. Non appena la pasta risulterà liscia e compatta, conferitegli la forma di una palla, copritela con un canovaccio e ponetela a riposare in luogo fresco per circa 30 minuti, in maniera tale da renderla più elastica. Se dovesse far molto caldo, lasciatela tranquillamente in frigorifero, togliendola qualche minuto prima di iniziare l'operazione di stesura. Mentre la pasta riposa preparate la dadolata. In un tegame fate soffriggere 1/2 cipolla tritata finemente con un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Pulite e tagliate i peperoni a dadini e fateli saltare in padella per 5 minuti a fuoco vivace. Pulite anche i pomodori eliminando la parte interna con i semi e tagliateli prima a listarelle e poi a dadini, uniteli ai peperoni, aggiustando con sale e pepe. Continuate poi la cottura a fiamma dolce per 10 minuti circa. Scolateli dall'olio in eccesso e teneteli da parte al caldo. In un tegame a parte fate scaldare un paio di cucchiai di olio extravergine, unite la rimanente cipolla tritata e fatela rosolare bene. Unite quindi la polpa di pomodoro in finissimi pezzi e del peperoncino tritato fresco e fate cuocere per circa 15 minuti aggiustando di sale. Una volta trascorso il tempo necessario per il riposo della pasta, infarinate il piano di lavoro, iniziate ad appianare la pasta con le mani e con un mattarello tirate la sfoglia sottile, molto sottile in tutti e due i sensi. Con l'aiuto di un coppapasta tondo ricavate le lasagnette. Fatene cuocere poche per volta in abbondante acqua bollente già salata a cui avrete aggiunto un cucchiaio di olio di oliva extravergine. Basteranno 2-3 minuti di cottura. Disponetele quindi su un piatto e preparatevi ad impiattare. Cominciate con una lasagnetta e conditela con della polpa di pomodoro, unite quindi un cucchiaio abbondante di dadolata di peperoni e pomodoro e coprite con la lasagnetta successiva. Continuate fino a completare la torretta di lasagnette con almeno 3-4 strati. Completate l'ultimo stato con la polpa di pomodoro, la dadolata e un ciuffo di basilico fresco.

Con questa ricetta partecipo al contest:

16 giugno 2011

Plumcake yogurt e ovomaltina

IMG_5062

IMG_5068

Oggi serviva proprio una torta per tirarsi un po' di sù di morale e qualche migliore scelta di un plumcake?! Per non cadere troppo nel classico mi sono lanciata su un ingrediente lievemente alternativo: l'Ovomaltina. Premetto di essere una golosa all'ennesima potenza e ne divoro quantità industriali a cucchiaiate, perciò non mi sono fatta troppi problemi a tuffarne una bella quantità nell'impasto. Il risultato è perfetto, il plumcake è leggero e soffice al punto giusto, con una crosticina golosa e per niente secca. Non vi fate spaventare dal sapore dell'Ovomaltina, le quantità indicate infatti sono adatte ad ottenere una torta con un sapore leggero, simile al cacao. Se poi proprio non volete rinunciare al classico plumcake vi basterà omettere l'Ovomaltina. Ottimo per iniziare la giornata con una sferzata di energia!

IMG_5060

IMG_5057

IMG_5074

IMG_5070

IMG_5066

IMG_5065

IMG_5063

Ingredienti:
50 gr di Ovomaltina
125 ml di yogurt
120 gr di zucchero semolato
100 ml di olio di oliva (non troppo forte)
3 uova medie
1 cucchiaino di estratto di vaniglia



Preparazione
In una ciotola sbattete energicamente lo zucchero con le uova fino a quando non otterrete una soffice spuma. Aggiungete quindi l'olio, il latte, la farina (+lievito), l'estratto di vaniglia e mescolate fino ad ottenere un impasto omogeneo. Dividete l'impasto in due ciotole e in una aggiungete l'ovomaltina, mescolando bene. Imburrate uno stampo da plumcake, posizionate una piccola striscia di carta forno e versate l'impasto fino a riempire massimo i 3/4 dello stampo. Fate cuocere in forno già caldo a 180°C per circa 35-40 minuti circa. Controllate con uno stuzzicadenti, che dovrà fuoriuscire asciutto, altrimenti prolungate lievemente i tempi di cottura. Una volta sfornato fate raffreddare prima di toglierlo dallo stampo e ponetelo a riposare su una griglia. Si conserva per diversi giorni in un contenitore ermetico o in un sacchetto di plastica per alimenti mantenendo perfettamente la sua morbidezza.

14 giugno 2011

Zucchine tonde ripiene

IMG_4870

IMG_4881

Aspettavo solo l'occasione giusta per provare una ricetta a base di zucchine tonde e poi mi sono ritrovata a stravolgerla completamente. Ho omesso gran parte degli ingredienti previsti nella ricetta originale e li ho sostituiti sapientemente con un ripieno molto più saporito e decisamente più profumato. Un'altra accortezza è stata poi quella di sbollentare le zucchine prima di farcirle perchè altrimenti diventano pressochè immangiabili e servirebbero solo a scopo decorativo. Per questo motivo prima di scavare ed estrarre delicatamente la polpa vanno gettate per una decina di minuti in acqua bollente. Per estrarre poi la polpa vi consiglio di utilizzare quel semplice attrezzo che solitamente viene utilizzato per ricavare le palline dal melone. A tal proposito mi sento di consigliarvi un simpatico ed economico set di questi attrezzi da Ikea, direi che sono fenomenali. Per quanto riguarda la farcitura poi ognuno ha le sue preferenze e ogni nuova idea è ben accetta. Ovviamente per una ricetta ancora più light e decisamente vegetariana potete omettere la pancetta a dadini.

IMG_4906

IMG_4905

IMG_4903

IMG_4899

IMG_4883

IMG_4877

Ingredienti:
4 zucchine tonde grandi
250 gr di ricotta fresca sgocciolata
70 gr di pancetta affumicata a dadini
sale
pepe
olio extravergine di oliva Tandem di Ursini
1 scalogno

Preparazione
Lavate le zucchine e gettatele in acqua bollente per almeno 10 minuti o almeno fino a quando non si saranno lievemente ammorbidite. Cercate di non cuocerle troppo altrimenti si romperanno. Lasciatele raffreddare. Con un coltello eliminate la parte superiore e tenetela da parte poichè vi servirà come "coperchio". Con l'aiuto di uno scavino eliminate quasi tutta la polpa contenuta nelle zucchine facendo attenzione a mantenere intatte le pareti esterne. Non buttate la polpa, ma conservatela. Adagiate le zucchine in una pirofila e spolverata con un pizzico di sale. In una padella antiaderente fate soffriggere lo scalogno tritato finemente con un cucchiaio di olio e fate dorare quindi la pancetta fino a quando non sarà croccante. Unite la polpa delle zucchine e proseguite con la cottura per una decina di minuti mescolando frequentemente. In una ciotola sbattete la ricotta con un pizzico di sale e una spolverata di pepe e aggiungete la polpa di zucchine e la pancetta. Mescolate bene e andate a riempire le zucchine fino al bordo e anche più. Posizionate il "coperchio" delle zucchine senza schiacciare troppo. Completate con un filo di olio extravergine d'oliva e una spolverata di sale e pepe e infornare in forno già caldo a 180°. Fate cuocere per 30 minuti circa prolungando la cottura per aumentare la doratura o qualora le zucchine risultassero ancora troppo dure. Servite ben calde.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...