31 agosto 2012

Aspic di fragole e tè Muskatel

IMG_1253

IMG_1307

Ho questa ricetta archiviata già da qualche settimana, complice un bel po' di fragole e una giornata torrida a farmi compagnia, mi ero messa all'opera e ripromessa di proporvela al più presto. Poi da cosa nasce cosa e ultimamente, me ne rendo perfettamente conto, ho sempre meno tempo a disposizione. Può effettivamente suonare strano, ma non appena uno entra nella "fase ferie" scattano subito milioni di lavoretti e cose da sistemare che portano via ore ed ore e alla fine si è forse più stanchi di prima. Ma non voglio assillarvi troppo con la mia mancanza di tempo libero. Un po' perchè è anche comprensibile, con un bimbo iperattivo come Ludovico, non posso certo annoiarmi, però quanto mi mancano le mie ore a curiosare in rete tra i vari blog, i commenti (a questo proposito mi scuso se rispondo sempre con un certo ritardo!), i minuti dedicati alla cura del dettaglio nei piatti e via dicendo!
Proprio per questo motivo la ricetta di oggi è ultra rapida, di facile realizzazione e senza troppi fronzoli! Un aspic, sì, però di frutta! Non di quelli usciti dai libri di cucina degli anni 60 (eppure quanto mi diverte sfogliare quelli della mia mamma! Qualche giorno finirò per prendere spunto anche da quelli!). Più che altro l'idea arriva da Sale & Pepe, con il loro bell'articolo sugli "Aspic estivi", mi hanno fatto venir voglia di sperimentare! E quindi eccomi alle prese con stampi e stampini alla ricerca della forma perfetta. Abolisco in pieno quelli in silicone. Non c'è niente da fare, io proprio non mi ci trovo. Ci fosse una volta che ottengo un risultato decente o che quantomeno si avvicini a quello tanto desiderato. Salvo rarissimi casi, in cui ho l'estrema certezza del risultato, ormai li ho accantonati e chiusi tutti in una scatola. Se voi avete qualche consiglio in merito, mi raccomando fatemelo sapere... mi armerò di pazienza e block notes, pronta a seguire tutte le vostre indicazioni pur di avere la giusta resa (e vittoria!) con questi stampi!
Fatto sta che, dopo la mia ultima battaglia con il silicone, ho avuto il piacere di scovare in un mercatino dei deliziosi stampi da budino, non troppo piccoli e voi potete capire quanto io li abbia adorati, fin dal primo istante! Ecco quindi il mio aspic, ricchissimo di fragole, usate le più piccole che riuscite a trovare, e una base al tè, e non un tè qualsiasi. Qui parliamo di un tè nero, bio, Darjeeling Muskatel, chiamato anche lo Champagne dei tè, con un gusto liscio, floreale e dolciastro, maturato con un chiaro sapore di Moscatello. Voi capite quindi che non potevo non abbinarlo alle mie dolcissime fragole! Il risultato è stupefacente, provare per credere!

IMG_1219

IMG_1234

IMG_1310

IMG_1309

IMG_1296

IMG_1284

IMG_1281

IMG_1271

IMG_1239

IMG_1256

Ingredienti:
500 ml di acqua
Tè Bio Darjeeling Muskatel di Tea & Coffee House
200 gr di fragole di piccole dimensioni
zucchero
12 gr di gelatina
limone

Preparazione
Mettete la gelatina in fogli a bagno in acqua fredda per almeno 5 minuti.
Portate ad ebollizione l'acqua, spegnete, portate ad una temperatura di 95°C e lasciate il tè in infusione per 3/4 minuti. Eliminate il tè, filtrandolo bene, zuccherate a piacere e aromatizzate con succo di limone ben filtrato. Strizzate bene i fogli di gelatina e uniteli al tè ancora caldo. Mescolate fino a quando non si sarà completamente sciolta. Lasciate quindi raffreddare. Nel frattempo pulite le fragole e, qualora fossero di grandi dimensioni, tagliatele in due per la lunghezza. Disponetele quindi all'interno degli stampi e versate lentamente il tè ormai quasi freddo. Ponete in frigorifero per un'intera notte o fino a quando sarà ben solidificato.
Per togliere l'aspic di fragole dallo stampo vi sarà sufficiente metterlo a bagno in acqua calda per pochi istanti.

28 agosto 2012

Pancakes alle banane e sciroppo d'acero

IMG_1126

IMG_1106

Siete rientrati dalle ferie? Avete già ripreso a lavorare oppure vi state ancora godendo gli ultimi giorni di relax? Durante questa ultima settimana di vacanza ho avuto modo di rilassarmi completamente, ogni minuto era scandito dal sole, dal mare, dal divertimento, dall'ottima compagnia e dal buon cibo! Non ho ancora avuto il coraggio di pesarmi e valutare la ciccia accumulata, ma so già che ringrazierò le meravigliose colazioni gustate in questi giorni (+ pranzi e cene ovviamente, + gelati vari gustati sotto l'ombrellone!). Sì perchè la colazione, durante queste ultime ferie, sono state il mio momento preferito. Ogni mattina mi attendevano nell'ordine: croissant o fetta di crostata, yogurt, cioccolata calda, succo di arancia rossa e una fantastica crepes con Nutella. Sì, non mi sono data un freno e ne sono assolutamente e completamente felice e appagata! Perchè alla fine "il buongiorno si vede dal mattino" ed è proprio per questo motivo che oggi ho voglia di proporvi un dolce perfetto per la vostra prima colazione, sia che dobbiate affrontare i primi giorni in ufficio dopo il rientro, sia che siate ancora in vacanza, ma con la sensazione che l'estate sia ormai conclusa! Ecco tutta una serie di pancakes, velocissimi e squisiti, che renderanno perfetta questa splendida giornata! Sono ricchi, profumatissimi e decisamente calorici, ma non dobbiamo preoccuparci proprio ora della prova costume, giusto? Quindi armatevi di forchetta e azzannate senza troppi sensi di colpa queste delizie. L'ispirazione arriva direttamente da Donna Hay e solo per questo sapete che c'è da fidarsi. Ho fatto qua e là qualche piccola modifica, ma il risultato è assolutamente strepitoso! Sono perfetti anche preparati con un certo anticipo e scaldati leggermente all'ultimo minuto. Per 4 persone.

IMG_1117

IMG_1110

IMG_1119

IMG_1125

IMG_1113

IMG_1114

Ingredienti:
300 gr di farina 00
3 cucchiaini di lievito per dolci
125 gr di zucchero di canna Mauritius Muscovado BronSugar
250 ml latte (eventualmente sostituibile con latticello)
2 uova
2 banane ben mature
20 gr di burro
2 banane tagliate per il lungo
100 ml circa di sciroppo d'acero

Preparazione
Con l'aiuto di una forchetta schiacciate le banane ben mature fino a ridurle in poltiglia. In una ciotola capiente unite la farina, il lievito per dolci, lo zucchero di canna scuro, il latte, le uova e la crema di banane e mescolate bene cercando di creare un composto omogeneo, senza però lavorarlo troppo a lungo o con troppa energia. Fate scaldare una padella e fatevi sciogliere il burro, eliminando l'eccesso con della carta assorbente. Fate quindi cuocere un piccolo mestolo di impasto fino a quando non appariranno bolle in superficie. Girate i pancakes e lasciate cuocere ancora per 1 o 2 minuti al massimo. Disponeteli man mano su un piatto da portata che terrete al caldo. Serviteli quindi alternandoli con banane a fette e completate con una generosa quantità di sciroppo d'acero.

26 agosto 2012

"Fiori" di papavero

IMG_0946

IMG_0961

Siamo giunti alla fine di queste tanto desiderate vacanze e devo ammettere che il blog mi è davvero mancato! Mi sono completamente "disintossicata" da facebook e vari social network. Qualche sporadica comparsa su Pinterest, più per noia sotto l'ombrellone (eh no, non sono proprio una fanatica della tintarella io!) che per altro, ma alla fine eccoci di nuovo qui. Non mi andava però subito di ripartire con ricette complicate, più che altro preferisco invitarvi ad un aperitivo virtuale. Perchè le cose da fare sono ancora tantissime: disfare le valigie, preparare lavatrici a non finire, stirare (non ci voglio nemmeno pensare adesso!) e riprendere il ritmo quotidiano della consueta routine.
Quindi oggi faccio giusto un salto veloce qui, per salutarvi e offrirvi questi delicati fiorellini di pasta sfoglia ricoperti di semi di papavero. Una dei salatini super veloci che preferisco, soprattutto d'estate, magari accompagnati da un buon aperitivo e un'ottima compagnia. Ricordatevi di prepararne in quantità industriali perchè finiscono davvero in un attimo e non ne avrete mai abbastanza. Sì, lo so, sarete costrette ad accendere il forno, ma per un periodo di tempo veramente ridotto, perchè questi stuzzichini in formato mignon (max 2 cm) cuociono in un attimo!
Nel frattempo vi anticipo che ho già parecchie ricette da proporvi per i prossimi giorni, sono davvero tornata più carica che mai e non vedo l'ora di mettermi all'opera! Nel frattempo non mi resta che augurarvi un buon rientro e buon aperitivo!

IMG_0939

IMG_0950

IMG_0957

IMG_0959

Ingredienti:
Pasta sfoglia (minimo 300 gr)
1 tuorlo + latte
semi di papavero Melandri Gaudenzio

Preparazione
Stendete la pasta sfoglia con uno spessore di circa 2-3 mm. Con un tagliabiscotti di piccole dimensioni ricavate dei fiorellini del diametro massimo di 3 cm. Posizionateli su una teglia che avrete precedentemente ricoperto con carta forno. Preriscaldate il forno a 220°C. Sbattete il tuorlo con poco latte e spennellate i fiori di sfoglia. Completate cospargendo abbondanti semi di papavero sulla superficie e infornate per una decina di minuti o fino a quando non saranno ben dorati.

9 agosto 2012

Valore e stile alla tua tavola con Vega

Sì, lo so, in questo momento dovrei stare lontana dal blog, prendermi le tanto meritate vacanze, ma non potete capire quanto sia difficile stare lontano dal mio piccolo mondo culinario. Oggi faccio una piccola eccezione, niente forno o fornelli accesi, niente impastatrice in funzione, niente verdurine da tagliuzzare allegramente... insomma niente ricetta! Quello che voglio fare invece è condividere con voi un emozionante ed entusiasmante viaggio nel catalogo di VEGA Italia, azienda leader della vendita di forniture per hotel e ristoranti ed abbigliamento professionale alberghiero.
Ho avuto modo in questi giorni di sbirciare nella vastità del loro sito web e perdermi nei loro meravigliosi servizi di porcellana, bicchieri, posate, accessori e quant'altro possa solleticare la fantasia e l'estro di una foodblogger.
L'importanza data alla cura della tavola, l'amore per il dettaglio e il desiderio di creare un ambiente unico utilizzando prodotti di qualità sono i punti forti di questa azienda che non ha mancato di stupirmi.
Ho avuto il piacere di toccare con mano i loro prodotti: l'estetica, l'eleganza e la resistenza sono caratteristiche tangibili e indiscutibili. Sfogliando il loro catalogo si entra in un mondo magnifico, si spazia dai classici servizi di piatti, posate e bicchieri passando per tutto l'occorrente per il finger food, offrendo poi tutto ciò di cui ristoratori e albergatori hanno bisogno. Un catalogo ricco, ampio e dai prezzi competitivi.
Io, che ho il sogno di aprire una piccola pasticceria tutta mia, non posso non apprezzare tutto ciò e sogno ad occhi aperti, scegliendo i loro prodotti resistenti, pratici, ma anche eleganti e raffinati. Voglio lasciarvi con qualche immagine di questa azienda. Sono certa che l'idea di una sbirciatina nel loro catalogo vi solleticherà non poco. Ovviamente scoprirete anche interessanti attrezzature per la ristorazione e accessori per la cucina professionale. La convenienza e qualità dei prodotti è poi unita alla velocità di consegna per un servizio impeccabile.
VEGA Italia è parte di un marchio tedesco diffuso in tutta Europa ed è sinonimo di qualità e professionalità nel settore delle forniture alberghiere! Ogni prodotto è perfetto per conferire unicità, eccellenza e stile alla vostra tavola, o ambiente, con la massima cura del dettaglio. Svariate le proposte, anche per l'arredo di hotel, bar e ristoranti. Impeccabile anche l'abbigliamento professionale da lavoro, con un ampia scelta di massima qualità.
Nelle mie prossime ricette alcuni dei loro prodotti saranno protagonisti indiscussi, perchè troppo belli per non essere notati! Siete curiosi? Vi aspetto a Settembre! Ancora buone vacanze a tutti!

ADT_assiettes_et_service_assiette-tendance_715x370_1_1

ADT_assiettes_et_service_assiette-en-verre_715x370_1

ADT_assiettes_et_service_service-porcelaine_715x370_1

ADT_minis_verrines_minis_porcelaine_715x370bis_3_1

BUFFET_Minis-et-verrines_mini-couverts_bis_1_1

ADT_minis_verrines_verrines_715x370bis_2

ADT_couverts_couverts-traditionnels_715x370_1

BAR_accessoires_de_bar_715x370_1

BAR_verres_a_cocktails_715x370_1_1

LDT_coton_polyester_715x370_1_1

LDT_coton_lin_715x370_1_1
@ Vega Italia S.r.l.

2 agosto 2012

Mini pie alle more e mirtilli con panna acida

IMG_0924

IMG_0903

Eccoci, siamo arrivati ad Agosto. Nei prossimi giorni ci si aspettano temperature record e io sono ancora qui ad invidiare tutti quelli che potranno godersi un po' di mare! Ho ancora qualche settimana prima delle tanto attese vacanze, ma, così come le città, anche il web sembra essere deserto, quindi ho deciso di lasciare un po' di meritato riposo a blog, cucina e reflex e tornare di nuovo a settembre. Insomma bisogna anche un po' ricaricare le energie non credete?! Dovrete pazientare quasi un mese prima di riavermi qui, ma non vi lascio mica a mani vuote. Nonostante la torrida estate che incombe ecco che la vostra impavida (e palliduccia aggiungerei!!) Erika ha acceso nuovamente il forno per sfornare questi dolcetti dal morbido ripieno! Ora avete due opzioni: preparare con le vostre manine un'impeccabile pasta brisée come questa oppure optare per una pasta sfoglia di buona qualità. Come riconoscerla? Leggete l'elenco degli ingredienti e cercate la vera pasta sfoglia, quella fatta con il burro, niente oli o margarina, mi raccomando. Vi avverto sarà una ricerca estenuante e molto poco produttiva, ma tentare non nuoce!
Il ripieno è qualcosa di libidinoso, morbido e profumatissimo, soprattutto se gustato ancora tiepido! E poi c'è la panna acida che si sposa alla perfezione con questi frutti di bosco, creando una cremina morbida e dal sapore dolce-acidulo incredibilmente buono!
Prima di lasciarvi vi auguro splendide vacanze, ricche di relax ed emozioni indimenticabili. Io me ne starò ancora un po' qui, ma già non vedo l'ora di partire. Quest'anno, con il bimbo piccolo, siamo ancora nella fase "vacanze relax" davvero molto semplici e senza troppe pretese, ma alla fine ci sta bene anche così, per goderci il nostro piccolo mondo a tre ;)
Buone vacanze!! Ci vediamo a settembre!!

IMG_0936

IMG_0922

IMG_0913

IMG_0920

IMG_0909

IMG_0885

IMG_0933

IMG_0902

Ingredienti:
400 gr di pasta sfoglia o pasta brisée (qui trovate la ricetta)
300 gr di mirtilli e more freschi
6 cucchiai di mandorle tritate finemente o farina di mandorle
6 cucchiai di zucchero semolato
1 tuorlo
1 cucchiaio scarso di latte
200 ml di panna acida

Preparazione
Stendete la pasta con uno spessore di circa 1/2 cm e foderate degli stampini facendo fuoriuscire un po' di impasto dai bordi. Qualora non fossero antiaderenti ricordatevi di ricoprirli con carta forno. Praticate qualche foro con i rebbi di una forchetta.
In una ciotola mescolate con delicatezza la panna acida, lo zucchero, la farina di mandorle e aggiungete, in ultimo, i frutti di bosco. Versate il composto all'interno delle tortine, compattandolo e stendendolo con delicatezza. Ritagliate dei dischi poco più larghi degli stampini, praticate dei ritagli con piccoli tagliabiscotti e stendeteli sulla tortina. Fate aderire bene e avvolgete il bordo di impasto che avete lasciato all'esterno, ripiegandolo su se stesso e premendo con le dita in modo da sigillarlo completamente.
Sbattete quindi un tuorlo con poco latte e spennellate la superficie del dolce. Spolverizzate a piacere con ulteriore zucchero per ottenere un effetto caramellato. Infornate a 200°C per circa 15 minuti o fino a quando non saranno ben dorate. Lasciate raffreddare prima di servire. Qualora desideriate gustarle tiepide vi consiglio di ripassarle in forno caldo per circa 4-5 minuti. Sono ottime accompagnate ad un fresco gelato fiordilatte!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...