20 dicembre 2010

Florentins al miele


Finalmente sono tornata ai miei adorati fornelli! Dopo tutti questi giorni passati tra poppate, pannolini e cose varie da bebè, il dolce Ludovico mi ha finalmente lasciato qualche ora libera da dedicare alla cucina. Ovviamente trattasi di un caso più unico che raro e non credo potrò ancora riprendere a pieno regime la mia amatissima attività culinaria di food-blogger. Però è già un inizio e mentre io e lui ce ne stiamo accoccolati sfoglio riviste e libri di cucina e fantastico su future ed imminenti ricette. Vi attendo quindi prossimamente su questi schermi! A parte questi piccoli inconvenienti da neo-mamma, quest'oggi ecco a voi les florentins! Fatti rigorosamente come dice Martha Stewart. Al solito, infatti, mi sono affidata al suo meraviglioso libro (che sotto Natale con tutti i pensierini e regalini da fare diventa sempre utilissimo!!). Vi propongo pertanto la sua ricetta originale senza nessuna particolare variazione, se non che queste non sono i classici florentins, bensì una versione più veloce e saporita al miele. Niente panna quindi e sono bandite anche nocciole, mandorle e frutta candita. Qui si gioca sulla semplicità e immediatezza della ricetta. Niente pesi e misure, solo due cucchiai di questo e quell'ingrediente per preparare queste delizie in pochissimi minuti. Come sempre però voglio dispensare qualche piccolo consiglio. Per quanto riguarda la cottura: fate molta attenzione alla temperatura del forno, che deve essere esattamente di 190°C, e ai tempi di cottura, precisamente 6 minuti. Cercate di essere precisi altrimenti rischierete di trovare solamente del miele bruciacchiato e fumante all'apertura del forno (ve lo dico per esperienza perchè Ludovico aveva un impellente bisogno della mamma e la prima infornata è andata distrutta!). Per quanto riguarda la giusta quantità da versare sulla teglia affidatevi tranquillamente ad un cucchiaino da caffè. Io ho prelevato giusto 1/4 di cucchiaino da caffè di impasto e ne ho formato una pallina delle dimensioni di un'unghia. Teneteli ben distanziati, circa 8 cm dovrebbero bastare. L'impasto si scioglierà e si allargherà creando dei deliziosi biscottini tondeggianti. 







Ingredienti:
2 cucchiai di burro
2 cucchiai di zucchero di canna
1 e 1/2 cucchiaio di miele
2 cucchiai di farina
1 pizzico di sale
cioccolato fondente a piacere



Preparazione
Riscaldate il forno a 190°C. In un pentolino fate sciogliere a fiamma media il burro, lo zucchero e il miele fino a quando non saranno ben sciolti. Una volta che anche lo zucchero si sarà completamente sciolto, trasferite tutto in una ciotola e aggiungete la farina e il pizzico di sale, mescolando velocemente con una forchetta. Foderate una teglia con carta forno e, aiutandovi con un cucchiaino da caffè, prelevate delle piccole quantità di impasto e disponetele su di essa. Per ottenere florentins della stesse dimensioni potrete utilizzare un cucchiaino dosatore. Disponeteli sulla teglia tenendoli ben distanziati (circa 8 cm per lato). Dovreste ottenere circa 20 florentins. Per comodità potrete anche formare delle piccole palline  più o meno della stessa dimensione, in maniera tale che riscaldandosi si espandano creando una forma più o meno tondeggiante. Ponetele nel forno già caldo per 6 minuti al massimo. Fate attenzione ai tempi di cottura e alla temperatura del forno. I florentins possono essere sfornati non appena saranno dorati. Non lasciateli nel forno, ma sfornateli subito, lasciateli sulla teglia fino a completo raffreddamento. Una volta tiepidi potrete procedere a staccarli con molta delicatezza dalla carta forno aiutandovi con le dita. Nel frattempo potrete far sciogliere a bagnomaria una piccola quantità di cioccolato (aggiungete un cucchiaino di panna da cucina), farlo intiepidire ed intingervi i florentins. In questo caso disponeteli nuovamente su carta forno a riposare fino a quando il cioccolato non sarà ben solidificato. I florentins si conservano in una scatola ermetica per 2 giorni circa tra piccoli fogli di carta forno.

3 commenti:

  1. ma che buone le florentines! E anche se questa non è la ricetta originale è ugualmente golosissima! Fortuna hce il piccoletto ti ha dato un pò di tregua, altrimenti non avremmo mai gustato queste bontà!

    RispondiElimina
  2. questi voglio proprio provar a farli...
    grazie del bellissimo messaggio!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...