2 aprile 2013

Tartufato all'amaretto

IMG_6663

IMG_6677

In questi giorni sono un po' di corsa. Oltre alle feste e spiacevoli imprevisti, mi sono ritrovata con alcuni lavori da terminare urgentemente e un nuovo progetto che spero riuscirà ad andare in porto al più presto! Chiedo anche scusa se in questi giorni non riesco a curiosare tra i vari blog e a rispondere nell'immediato ad emails e commenti, spero sappiate perdonarmi, ma sono veramente giorni frenetici!! Mi trovo così costretta a rispolverare una vecchia ricetta, preparata ad hoc per un "guest post" su Matilde Tiramisù! Non ho alcun dubbio sul fatto che l'adorerete al primo assaggio! 
Ricordo ancora, quando ero bambina, l'attesa di ospiti a casa. Mi ritrovavo a sbirciare la mamma mentre preparava tutto il necessario: teiera, caffettiera e relativo servizio venivano tirati a lucido e aspettavano il loro momento di gloria. Subito dopo il famigerato mobiletto ad angolo veniva aperto, quasi fosse una piccola porta segreta che si affacciava su un mondo meraviglioso fatto di dolci delizie. Una di queste erano sicuramente gli amaretti. A casa dei miei non mancavano mai, ce n'era sempre una buona scorta, rigorosamente nascosta agli occhi dei piccoli che, altrimenti, li avrebbero divorati in pochi istanti. Ne ho adorato il profumo fin dal primo istante. Disposti elegantemente su un piattino facevano la loro comparsa solo all'arrivo degli ospiti, come veri e propri accompagnatori d'eccellenza per caffè e té.
Da quando ero piccola a quando ho iniziato a diventare una vera e propria amante della cucina ne è passato di tempo e ho scoperto infinite variazioni di quello che viene comunemente chiamato “Amaretto”. In Francia, questo “biscotto” è conosciuto con la connotazione di “macarons”, ma ne esistono anche molti altri che prendono il nome dal paese d'origine. Anche in Italia ne esistono differenti versioni che variano nella loro preparazione e consistenza da paese a paese. C'è davvero un universo da scoprire dietro a questo piccolo dolce dal sapore autentico ed inimitabile.
Il connubio Amaretti e cioccolato mi è sempre piaciuto. Così come l'accostamento di un elemento croccante e dal sapore deciso e di una parte morbida, voluttuosa, perfetta per sciogliersi in bocca regalando puri momenti di estasi. L'ho pensato così, questo dessert, ricco e avvolgente, con tutto il profumo che solo gli amaretti possono regalare ad un dolce.
Non necessita di cottura e questo lo rende ancora più facile ed intrigante, a mio avviso, soprattutto se si vuole far colpo con un dessert che è tutto fuorchè ordinario. 


IMG_6658

IMG_6671

IMG_6660

IMG_6669

IMG_6661

IMG_6670

IMG_6673


Ingredienti:
250 gr di cioccolato fondente al 70%
200 gr di panna fresca
200 gr circa di amaretti d'Italia Matilde Vicenzi
Amarettini d'Italia Matilde Vicenzi per decorare
1 tazzina di caffè 
1 o 2 cucchiai di liquore Amaretto di Saronno
cacao amaro in polvere

Preparazione
In un pentolino fate scaldare la panna senza portarla ad ebollizione. Unitevi il liquore. Tritate il cioccolato e ponetelo in una ciotola. Versateci la panna calda, mescolando bene. Dovrete ottenere una crema liscia e omogenea. Fatela raffreddare e sbattete energicamente per qualche minuto.
Sbriciolate gli amaretti e bagnateli appena con un po' di caffè. Disponete un primo strato di cioccolato negli stampini, adagiatevi quindi uno strato di amaretti cercando di rendere il tutto il più compatto possibile. Terminate infine con l'ultimo strato di cioccolato.
Ponete gli stampi in frigorifero per una intera notte o in freezer per circa 3 ore.
Sformate e completate con abbondante polvere di cacao amaro e Amarettini appena prima di servire.


27 commenti:

  1. Che bel dolce, mi sembra degno di un grande ristorante :-) E sarà pure buono. Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Stefania :)
      Bacione

      Elimina
  2. caspita che dessert d'effetto. ..non sono molto amante dell'amaretto, , però davanti a queste meravigliose foto non posso che avere l'acquolina in bocca. Da provare ! un abbraccio Ele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse è la primissima cosa che non abbiamo in comune Ele!!! Incredibile, ma vero ;)
      Un abbraccio grandissimo

      Elimina
  3. un dolce stupendo, davvero farebbe un grandissimo effetto in un bel ristorante! e le foto sono strepitose.. io non ho mai mangiato molti amaretti, sarà che a casa mia non c'erano quasi mai, però mi piacciono un sacco! e non avevo idea che i macarons fossero i nostri amaretti :)
    un abbraccio e complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite Sara, sei gentilissima! Io adoro gli amaretti, sono un po' di parte ;)
      Sì i macarons in effetti sono un po' come degli amaretti, proprio perchè realizzati con albumi e mandorle.
      Un abbraccio e ancora grazie

      Elimina
  4. Che bel dolce..nonostante abbia mangiato tantissimi dolci..ora ci starebbe proprio bene.

    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Del dolce non ci si stanca mai ;)

      Elimina
  5. Non ho parole... Erika davvero ti superi ogni volta!! Come fai?! Mi hai messo un'acquolina.. ma un'acquolina!!! Io che vivo nel paese degli amaretti (il liquore lo fanno qui!!) non posso che provarlo assolutamente!! Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely tu però mi fai sempre arrossire con i tuoi complimenti ;)
      Sei troppo gentile!
      Ma vuoi vedere che siamo vicine di casa?? io vivo vicinissimo a Saronno!!!!!!
      Un abbraccio grandissimo

      Elimina
  6. Sembra uno di quei dolcetti che servono dopo la cena ai ristoranti... davvero buono l'accostamento cioccolato e amaretti!! :)
    Complimenti!!!
    Ps. Bellissime foto!!
    Un Saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Luana, sono felice che ti sia piaciuto ;)

      Elimina
  7. Golosissimo questo dolce.. il connubio cioccolato e amaretto è eccezionale..

    Not Only Sugar

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :))) Verissimo, cioccolato e amaretto si sposano alla perfezione!

      Elimina
  8. super goloso ....bravissima...

    RispondiElimina
  9. un'altra delle tue ricette salvate! mia suocera ama gli amaretti e voglio provare a sorprenderla con questo tartufato^_^
    ciao carissima! ps vieni a Pisa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vaty!
      Alla fine ho dovuto rinunciare a Pisa, ho avuto un imprevisto in famiglia.
      Fammi poi sapere se decidi di prepararlo per tua suocera ;)
      In ogni caso speriamo ci siano altre occasioni per conoscerci di persona!!
      Un bacione

      Elimina
  10. che bontà! mi hai fatto venire l'acquolina in bocca, adoro il connubio cioccolato-caffè e con gli amaretti deve essere ancora più buono!

    RispondiElimina
  11. Una squisitezza di ricetta, super presentazione. Complimenti!

    RispondiElimina
  12. ricetta stupenda, non vedo l'ora di provarla!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Letizia poi fammi sapere cosa ne pensi :)

      Elimina
  13. ke dessert spettacolare!!! mi viene l'acquolina solo a guardarlo...mi sa ke lo provo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provalo! Non te ne pentirai.. vedrai è una golosità assurda!

      Elimina
  14. per sformarli come fai? non si attacca il cioccolato??

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...