1 settembre 2014

Torta crumble con nettarine e lamponi

IMG_0334 copy

Questa torta, così soffice e vagamente umida, vuole essere un po' il mio ultimo saluto all'estate. Questa stagione che sembra non essere mai arrivata se non per le uniche due settimane in cui ci siamo goduti un po' di vacanze al mare, a fine giugno. Ormai, per me, sono un ricordo ben lontano e, a parte un recente viaggio di 2 giorni in terra romagnola, direi che di ferie quest'anno ne ho fatte ben poche. Fortunatamente anche Agosto è stato costellato da piccoli lavori che mi hanno tenuto impegnata e che mi hanno catapultato subito nell'atmosfera intensa e frenetica di settembre! 

Oggi è il primo del mese e ho già pianificato quasi tutti i miei impegni, tra l'inizio della scuola, vecchi lavori e nuovi progetti. Avrò un bel po' da fare, ma ho già un bell'elenco di ricette da proporvi. Soprattutto dopo le mie interessanti letture estive dedicate alla pasticceria francese e italiana. 
Mi sono concessa la scoperta di un bel manuale di pasticceria e mi sono messa all'opera per sperimentare e per riscoprire le nostre ricette tradizionali. A breve quindi ne vedrete alcune, tra le mie preferite e spero che, con il tempo, questa possa diventare una sorta di rubrica, un vademecum per scoprire trucchi e segreti dell'antica arte pasticciera italiana.
Nel frattempo, però, voglio godere degli ultimi frutti di stagione, tra i miei preferiti, pesche nettarine e lamponi, per una torta profumata e davvero molto golosa.

IMG_0327 copy

Si tratta di un dolce morbido, dal cuore vagamente umido e ricchissimo di frutta con un doppio strato da variare a vostro piacere. Questa volta è toccato a nettarine e lamponi, con un buon crumble, arricchito dalla farina di mandorle, in superficie. Se non avete mai sentito parlare di crumble, sappiate che sostanzialmente si tratta di un impasto ridotto a briciole che, solitamente, ricopre una buona quantità di frutta e, che riesce a creare una croccante crosticina in superficie conservando tutti i succhi e la morbidezza della frutta sottostante. Esistono innumerevoli varianti e per questa volta, ve lo propongo con il tocco profumato e delicato della farina di mandorle. 
Pronti all'assaggio?

IMG_0319 copy

Ingredienti
Per il crumble:
80 gr di farina di mandorle
70 gr di farina 00
75 gr di burro
60 gr di zucchero di canna chiaro
1 pizzico di sale
Per la torta:
230 gr di farina 00
1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci
1 pizzico di sale
130 gr di zucchero semolato
2 uova
170 gr di latte 
30 gr di burro fuso
2 o 3 pesche nettarine
250 gr circa di lamponi

Preparazione
Per prima cosa prepariamo il crumble. In una ciotola unite farina di mandorle, farina 00, un pizzico di sale, lo zucchero di canna e, per finire, il burro ben freddo da frigorifero, tagliato a pezzetti. Lavorate tutto molto velocemente con una forchetta o con la punta delle dita (ma è perfetta anche la planetaria o un robot da cucina). Dovrete ottenere un impasto davvero molto bricioloso. Non lavoratelo troppo a lungo altrimenti, con il calore, il burro tenderà a sciogliersi.
Trasferite il tutto su un grosso piatto o su una teglia foderata con carta forno e ponete il frigorifero per la fase di riposo. Nel frattempo preparate l'impasto per la torta. 
In una ciotola unite tutti gli ingredienti solidi come farina, lievito, un pizzico di sale e lo zucchero semolato. In un'ulteriore ciotola mescolate brevemente gli ingredienti liquidi quali burro fuso, ormai freddo, uova e latte. Unite quindi i due composti e mescolate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Imburrate e infarinate leggermente una teglia quadrata 20x 20 cm circa e versateci l'impasto, livellandolo bene. Pulite la frutta e tagliate le pesche a fette non troppo sottili. Disponete quindi pesche e lamponi sull'impasto premendo leggermente. 
Completate sbriciolando il crumble sulla superficie della torta, in maniera che ne sia quasi completamente ricoperta. Infornate, in forno già ben caldo, a 180°C per 40-45 minuti, facendo attenzione che il crumble in superficie non si colorisca troppo. In tal caso coprite, negli ultimi minuti di cottura, con un foglio di carta forno. Controllate il grado di cottura della torta con uno stuzzicadenti che dovrà fuoriuscire asciutto. Fate attenzione poichè la frutta renderà molto umida la torta e di conseguenza anche l'impasto. 
Lasciatela raffreddare completamente e conservatela in frigorifero al massimo per 2-3 giorni.



16 commenti:

  1. Che meraviglia incredibile.... perfetta per iniziare questo lunedì in tutta dolcezza!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michela!! Ti auguro un dolce lunedì!
      Un abbraccio

      Elimina
  2. Che brava già organizzata e pronta a ripartire, complimenti, il dolce è ottimo, amo il crumble, mai provato con questa frutta, devo rimediare! attendo le prossime ricette con ansia, buon settembre!

    RispondiElimina
  3. Proprio il genere di torta che non smetterei mai di mangiare: morbida, ricca di frutta, e con quella copertura croccante che mette subito l'acquolina: mi ci tufferei!

    RispondiElimina
  4. Mmm, queste foto rendono perfettamente la bontà e la croccantezza di questa torta-crumble!! Sei stata veramente brava e se questo è un "arrivederci all'estate", direi che è un saluto con i fiocchi!

    RispondiElimina
  5. Complimenti per il blog e sopratutto per le foto meravigliose! E questa torta sembra davvero invitante!

    RispondiElimina
  6. Fantastica, solo a vederla ti viene fame!

    RispondiElimina
  7. Golosissima! E foto favolose da acquolina! :)
    Complimenti anche per gli abbinamenti!

    RispondiElimina
  8. Direi stratosferica...bellissima

    RispondiElimina
  9. Mamma che bella torta! E che foto! Brava!

    RispondiElimina
  10. Adoro le torte morbide con la frutta!
    Bellissima e da provare!

    RispondiElimina
  11. Anche questa ricetta è fantastica!

    RispondiElimina
  12. Meravigliosa! Sembra buonissima..
    Eli

    RispondiElimina
  13. Mi piace tantissimo il tuo crumble, ha un aspetto meraviglioso ed invitante! Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Adoro le crumble cakes, ne preparo spessissimo variando la frutta a seconda della stagione! :)
    M'ispira la tua perchè vedo una base bella umida e compatta.. La proverò!
    Marta

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...