3 novembre 2014

Torta speziata alle arance senza uova, burro e latte

torta vegana alle arance

Credo sia il mio primo dolce veramente vegano. Mi sto avvicinando a questo mondo sconosciuto molto lentamente, con fare circospetto, ma devo ammettere che mi sta riservando delle belle sorprese. Tranquilli non sono assolutamente pronta a mollare il mio amato burro e le uova, ma ogni tanto, qualche piccola variazione può rivelarsi una piacevole scoperta. Questa torta, ad esempio, senza uova, burro e latte, è di una semplicità incredibile e ha un profumo che difficilmente non vi farà restare completamente inebriati.
Ho volutamente scelto l'accostamento arance e spezie, perfetto per quando le temperature scendono un po', mi ricorda sempre un po' un dolce infuso che mi preparo solitamente sotto Natale e che riempie la casa di un profumo pazzesco. Nessuno riesce a resistere ad un profumo così. L'importante, come sempre, è scegliere arance biologico, non trattate, in modo da poter utilizzare in modo sicuro la buccia che contiene tutti gli oli essenziali più importanti e profumati di questo splendido frutto mediterraneo.
Per le spezie, lascio a voi la scelta, con l'arancia potete davvero sbizzarrirvi: cannella, zenzero, chiodi di garofano, anice stellato e noce moscata.

torta vegana alle arance3

torta vegana alle arance5

Ho optato per l'olio extravergine di oliva e ne ho scelto appositamente uno non troppo forte, dal sapore delicato e vagamente fruttato per questo dolce, ma se il gusto vi sembra troppo intenso potete tranquillamente sostituirlo con olio di semi. 
I tempi di cottura possono variare da forno a forno. Io ne ho uno un po' vecchiotto e controllo sempre negli ultimi 10 minuti che la torta sia effettivamente pronta facendo la solita prova con lo stecchino. Se ne fuoriesce umido o con tracce di impasto vi consiglio di lasciar cuocere la torta ancora per qualche minuto per avere un risultato perfetto.
E' una torta molto soffice, che si mantiene morbida per diversi giorni. Il mio consiglio è di lasciarla raffreddare completamente all'interno dello stampo. Qualora desideriate farcirla, una buona e comoda alternativa al classico taglio orizzontale sarebbe quella di preparare due teglie con la stessa quantità di impasto, da sovrapporre dopo la farcitura. In questo modo non si rischia di rompere una torta davvero morbida e impalpabile. Provatela con la confettura di ribes, arance, lamponi o albicocche.

torta vegana alle arance4

Ingredienti
180 gr di zucchero semolato
300 gr di farina 00
1 bustina di lievito per dolci
130 gr di olio extravergine di oliva (sapore delicato) o olio di semi
170 gr di acqua
succo di 1 arancia grande
scorza di 2 arance grandi non trattate
spezie a scelta in polvere (cannella, chiodi di garofano, anice stellato, zenzero, noce moscata, etc)
zucchero a velo q.b.

Preparazione
Preriscaldate il forno a 180°C. In una ciotola unita la farina, lo zucchero e il lievito per dolci. In un'altra ciotola mescolate energicamente l'olio con l'acqua e il succo di arancia.
Unite gli ingredienti solidi a quelli liquidi e mescolate bene. Aggiungete quindi la scorza di arancia e le spezie, a vostro piacere. Io ho optato per un paio di chiodi di garofano, ben pestati, 1 cucchiaino di cannella e uno di zenzero, in più un tocco di noce moscata.
Una volta che il composto sarà liscio ed omogeneo versatelo in una teglia da 22 o 24 cm foderata con carta forno. Infornate e fate cuocere per circa 40 minuti, controllando il grado di cottura con uno stuzzicadenti che dovrà fuoriuscire completamente asciutto.
Lasciatela raffreddare completamente. 
Prima di servirla cospargetene la superficie con zucchero a velo.

20 commenti:

  1. da qualche mese faccio alcuni dolci vegani e devo dire che sono buonissimi! ce ne sono alcuni che meritano più di quelli "classici" e adoro l'arancia, cominciano ad arrivare finalmente!

    RispondiElimina
  2. Anche io ,come te,mi sto "accostando" a questo strano mondo fatto di "alternative" ,e sono sincera...rimango spesso incredula di fronte a quello che si riesce a sfornare nonostante i "senza"........Come te non rinuncio di certo al burro ,alle uova e al latte ma ogni tanto mi piace sperimentare in questo senso....soprattutto pensando a chi veramente non puo consumare determinati ingredienti.....Questa torta e' davvero invitante.....e me la appunto......Un saluto...Micol

    RispondiElimina
  3. Ogni tanto un po' di leggerezza ci sta bene. Ma questa torta sembra così soffice da non far rimpiangere nulla. Complimenti Erika, mi piace molto il tuo stile e le tue foto. E le tue ricette sono spaziali.

    RispondiElimina
  4. niente...sei un'ispirazione!!davvero complimenti!!! e poi vegan :) la proverò di sicuro :D

    RispondiElimina
  5. Ogni tanto "sconfinare" nel vegano non può fare che bene!!

    RispondiElimina
  6. Non ti smentisci mai. Sei bravissima, anche quando è vengano :) Anche io non mollerò mai uova e burro, ma queste alternative sono ottime per tute le volte che volgiamo cedere alle tentazioni, senza apportare troppi grassi :)

    RispondiElimina
  7. Anche io dolcetti vegani oggi!
    Siccome mi sto avvicinando un pò come te a questi dolci leggeri ma golosi, non posso che salvarmi questa bella ricettuzza...
    Un abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
  8. anche io ogni tanto sperimento la cucina vegana, mi segno la tua ricetta, sono davvero curiosa di provarla!

    RispondiElimina
  9. Ciao Erika, questa torta sembra veramente buonissima e sembra di sentirne il profumo.... Emi piace il fatto che non ci sia burro... La vorrei proprio provare. :-)
    Buona giornata,
    Alice

    RispondiElimina
  10. erika anche io ero scettica all'inzio poi per esigenze familiari ...immagina a casa di mia suocera
    io:allergica e non intollerante a tutta la frutta secca ma proprio tutta ,pomodori ,funghi spinaci sedano frutta
    mia cognata <.celiaca e intollerante al lattosio
    cognata 2 allergica al cioccolato e derivati
    cognato 3 vegano 0.o
    una famiglia strambalata ahhaahh
    immagina quando ci riuniamo la domenica !!!!!
    dolce perfetto questo complimenti

    RispondiElimina
  11. Dopo aver ricevuto dolci sorprese dai dolci senza glutine era già da un po' che mi interrogavo se sperimentare qualche dolce veg senza trovare il coraggio .... ok mi hai convinto ... ci provo! Questa torta sembra buonissima <3

    RispondiElimina
  12. Ho provato a farla, ma è venuta molto umida all'interno, troppo direi, nonostante alla prova cottura lo stuzzicadenti fosse pulito. Qualche consiglio?
    Grazie,
    DarthA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!! sì, all'interno non resta secca, ma vagamente umida. Qualora risultasse troppo morbida puoi tranquillamente prolungare i tempi di cottura. Resterà comunque piuttosto umida proprio perchè preparata con acqua e succo di arancia. A presto

      Elimina
  13. Grazie, ci riproverò presto!
    Darth A

    RispondiElimina
  14. All'inizio mi hai messo in confusione con la storia dei liquidi pesati con i gr...
    Purtroppo non ho saputo resistere e l'ho assaggiata subito, si è aperta appena tolta dalla teglia, però molto buona!
    Ho aggiunto all'impasto 40 g di cacao amaro e ho usato farina 0, più salutare della 00

    RispondiElimina
  15. Ero alla ricerca di una torta leggera e questa mi ha proprio ispirato. Ottima deliziosa e profumatissima. Però non mi è venuta alta come nella foto pur seguendo attentamente la ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziana! Anche la mia non era altissima... circa 6 cm. Se la vuoi più alta utilizza uno stampo da 20 o da 22. Sono comunque felice che ti sia piaciuta. A presto!!!

      Elimina
    2. Grazie per la risposta. Da quando ti seguo sei diventata la mia musa ispiratrice. Ho una famiglia di golosi, sarebbe bello trovare ancora torte leggere. Alla prossima. ....torta

      Elimina
  16. posso usare zucchero di canna e farina 0?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...