11 febbraio 2015

Ravioli dolci di Carnevale con confettura di ciliegie


Ormai mi conoscete, i fritti non sono la mia passione, ma quando sento parlare dei "ravioli dolci" tutto cambia. Nella mia testa si aprono tutta una serie di ricordi e sensazioni legati a una delle ricette di Carnevale che più amo. Questa è la versione definitiva, quella che non abbandonerò mai per nulla al mondo. Quella originale della mia nonna!

Mia nonna Stella non cucina, non lo hai mai fatto, se non per esigenze di pura sopravvivenza. Le mie vacanze con lei sono costellate di piatti veloci e quasi sempre semi pronti. C'era però da divertirsi, questo è sicuro. Mia nonna ha la bellezza di 95 anni, ma se ne toglie un paio per sembrare più giovane, si trucca e si fa la piega ai capelli tutte le mattine. Quando esce si agghinda per le feste, sempre elegante, fine, senza mai strafare. Si arrangia ancora da sola e guai a darle una mano! Questa ricetta è dedicata a lei, che nella sua vita, ha saputo regalarmi due delle ricette più buone, quella delle crocchette di patate, ineguagliabile sotto ogni punto di vista, perchè buone come le fa lei non ce ne sono, e questa, dei tortelli dolci.

 

Come per le crocchette, ancora non ci è ben chiaro, in famiglia, se siano una sua invenzione, perchè in realtà  questo impasto è molto simile a quello delle chiacchiere, anche se magicamente, una volta fritti, i ravioli diventano soffici come krapfen.
Io li amo, li venero, e aspetto ogni Carnevale solo per fare scorpacciate senza ritegno di queste frittelle ripiene di calda confettura. Perchè diciamocelo, esiste al mondo qualcosa di più buono della marmellata ancora calda? Se poi ci aggiungiamo un po' di zucchero semolato sulla superficie...



Come vi dicevo, realizzarli è davvero semplicissimo. L'impasto è simile a quello delle chiacchiere, ma con l'aggiunta di un po' di lievito per dolci e dei tempi di riposo differenti. L'impasto dovrà risultare elastico, simile a quello della pasta all'uovo, per capirci. Se avete a disposizione il classico attrezzo per preparare i ravioli sfruttatelo tranquillamente. Più comodo di così. In alternativa vi consiglio di tagliare dei cerchi, circa 8 cm di diametro, con un coppapasta, creare una conca al centro, dove andrete ad adagiare la confettura, e chiuderli bene affinchè non si aprano in cottura. La ricetta originale prevede l'uso della confettura di ciliegie, ma se proprio non l'avete sottomano andrà bene qualsiasi altra marmellata.. o perchè no, una crema al cioccolato!
Per circa 15-16 ravioli dolci

Ingredienti
250 gr di farina 00
1 uovo
1/2 bustina di lievito per dolci
scorza di limone bio
50 gr di zucchero
4 cucchiai di olio extravergine delicato
1 bicchierino circa vino bianco
olio per friggere
confettura di ciliegie (o altra a vostra scelta)
zucchero semolato per decorare

Preparazione
In una ciotola mescolate la farina, l'uovo, lo zucchero, la scorza grattugiata di limone, il lievito per dolci e quattro cucchiai di olio extravergine di oliva. Aggiungete poco vino alla volta, facendo attenzione affinchè l'impasto non risulti troppo liquido, lavorate fino aquando non sarà liscio, ben sodo ed omogeneo, simile alla pasta fatta in casa. Fate riposare in frigorifero per almeno 3 ore, meglio ancora tutta la notte.
Stendetela in una sfoglia abbastanza sottile, circa 3 mm.
Tagliate dei cerchi con un coppapasta, del diametro di circa 8 cm. Praticate una piccola conca al centro e adagiatevi un cucchiaino di confettura, lasciando liberi i bordi.
Spennellate i bordi con poca acqua e chiudete i ravioli formando una mezzeluna e premendo bene lungo i bordi.
Fate scaldare abbondante olio in una padella ampia e, quando sarà ben caldo, tuffateci un paio di ravioli alla volta, rigirandoli spesso. Quando avranno assunto un colore ben dorato sgocciolateli e fateli asciugare su carta assorbente da cucina.
Cospargeteli quindi con abbondante zucchero a velo.

8 commenti:

  1. da mordere subito!!bellissime come sempre le foto :)

    RispondiElimina
  2. Pancia mia fatti capanna!!
    Li voglio tutti per me!!!

    un abbraccio
    Sara
    This is Sara

    RispondiElimina
  3. Le nonne ci regalano sempre qualcosa di speciale , la mia era una sfoglina ma la mia pasta fatta in casa non mi viene mai buona come la sua... Io non li conoscevo questi ravioli però mi fanno venire l'acquolina :)

    RispondiElimina
  4. Che belli! E che buoni!!
    Domanda: verrebbero bene al forno invece che fritti?
    Grazie.
    Un abbraccio,
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monica, purtroppo non saprei dirti come verrebbero in forno. Sicuramente non sarebbero così soffici, ma si può fare una prova, al massimo risulteranno un po' più croccanti ;)

      Elimina
  5. bellissimi.. se li faccio per colazione quanto durano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena fatti sono fantastici. Con il passare dei giorni tendono ad indurirsi e a diventare un po' gommosi. Però c'è il trucco ;) Ti basta scaldarli appena un po' nel microonde o nel forno caldo. Per il microonde imposta circa 500 W per circa 10-20 secondi. Fai una prima prova in modo da verificare che non si scaldino troppo. In questo modo riuscirai a goderteli con la confettura ancora tiepida, come appena fatti! Poi fammi sapere! A presto e buona colazione!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...