30 marzo 2015

Coniglietti di Brioche per Pasqua


Mi sono innamorata di questi coniglietti in pasta brioche più di un anno fa. Avevo scovato la ricetta direttamente su Pinterest e ricordo che è stato amore a prima vista, poi in questi giorni lui l'ha riproposta e non ho resistito. Non so se mi attraeva di più la forma simpaticissima o il fatto che fossero soffici brioche. In ogni caso, quest'anno, mi sono ritagliata una giornata tranquilla per realizzarli e, devo ammettere, che non mi aspettavo fossero così semplici.

L'unica cosa di cui avrete bisogno è un po' di tempo a disposizione, anche se, per la maggior parte, si tratta di lunghe attese per la lievitazione, perciò nel frattempo potrete tranquillamente occuparvi di tutti i vostri numerosi impegni. Comodo, no?
Nel frattempo l'impasto crescerà e darà vita ad una soffice e squisita brioche, perfetta per essere farcita o tagliata a metà e arricchita con la vostra confettura preferita.
La parte più divertente è ovviamente realizzare questi simpaticissimi coniglietti e potrete coinvolgere anche i più piccoli per farvi dare una mano e divertirvi un po' insieme. Io ho "sfruttato" Ludovico per la preparazione di tutte le codine e lui si è divertito un mondo ed è impazzito di gioia quando ho visto spuntare i nostri coniglietti dal forno! La goccia di cioccolato per fare l'occhietto è stata una sua idea.

 


Ho fatto qualche piccola variazione rispetto alla ricetta originale, ma ho seguito passo passo tutte le istruzioni. Non mi stancherò mai di dirvi che per la perfetta riuscita di una buona e goduriosa brioche l'ingrediente più importante è, senza dubbio, il burro. Io ho ancora una piccola scorta di quello francese, direttamente dalla Bretagna, e la differenza è evidente.
Sceglietene uno ricco di panna, di buona qualità e ricordatevi di aggiungerlo poco alla volta, in modo che venga incorporato alla perfezione e fate attenzione che non sia troppo molle.



Avendo dei tempi un po' ristretti e vari impegni durante la giornata io ho preparato l'impasto la mattina verso le 10, in modo che verso le 12 fosse perfettamente raddoppiato di volume. Poi, lo ammetto, sono un po' fusa in questi giorni, e mi ero persa il passaggio in cui l'impasto andava riposto in frigorifero per l'intera notte. Ho rimediato mettendo l'impasto a riposare per circa 20 ore in frigorifero, dalle 12 fino alle 8 del mattino seguente. Devo ammettere che pensavo di buttare tutto e invece ho ottenuto ugualmente delle brioche fantastiche! Perciò organizzatevi tranquillamente a seconda dei vostri tempi e impegni, senza problemi. L'importante è che l'impasto sia sempre ben coperto dalla pellicola per alimenti.
 

Non dimenticate che i tempi di cottura possono variare in base alle dimensioni dei coniglietti, una volta infornati, controllateli sempre dopo 5 minuti in modo da poter valutare il grado di cottura e di doratura. I miei erano piuttosto piccoli, quanto una mano circa, e li ho fatti cuocere per circa 8 minuti. Con queste quantità ho ottenuto circa 12 coniglietti.

 
 

Ingredienti
350 g di farina manitoba
50 g di zucchero semolato
20 g di lievito di birra (5 g di lievito secco naturale)
1/2 bicchiere di acqua tiepida
3 uova + 1 tuorlo
150 g di burro morbido
1 cucchiaino di sale fino  
Per la doratura:
1 tuorlo + 1 cucchiaio di acqua (o latte)
gocce di cioccolato per decorare  

Preparazione
Fate sciogliere in mezzo bicchiere d'acqua tiepida il lievito, lasciatelo agire fino a quando non si forma un po' di schiuma in superficie (circa 10 minuti).
Nella ciotola della vostra planetaria unite la farina, lo zucchero, il sale, le uova e il tuorlo. Aggiungete infine il mix di lievito e acqua. Lavorate il tutto con il gancio impastatore, a media velocità, per circa 5 minuti affinchè si ottenga una pasta omogenea. 
Unite quindi poco burro morbido (non fuso!) alla volta, sempre continuando a impastare. Quando il burro si sarà perfettamente incorporato lavorate l'impasto per circa 10 minuti. 
Dovrete ottenere una pasta brioche leggermente appiccicosa, ben liscia e omogenea, molto elastica. Non preoccupatevi qualcosa risultasse ancora molto morbida e burrosa, con i tempi di riposo e lievitazione raggiungerà la giusta consistenza.
Coprite con la pellicola trasparente per alimenti e lasciate riposare in luogo tiepido fino a quando raddoppierà di volume, circa 2 ore.
A questo punto toglietela dalla ciotola e lavoratela velocemente per eliminare tutta l'aria contenuta nell'impasto. Piegate l'impasto più volte su se stesso. Procedete in questo modo per circa 5 minuti. Ponete quindi nuovamente in un'ampia ciotola e coprite nuovamente con la pellicola. Lasciate riposare in frigorifero per tutta la notte.
Dopo questa seconda lievitazione riprendete l'impasto. Tagliete dei pezzi e formate dei cordoncini lunghi circa 25 cm e larghi quando un dito. Avvolgete il cordoncino su se stesso per formare una sorta di chiocciola. In questo modo otterrete il corpo del coniglietto. Lasciate fuori l'estremità del cordoncino in modo che possa sembrare la zampa del coniglio. Ponete su una teglia foderata con carta forno.
Prelevate un pezzo di impasto grosso quanto un'unghia e formate un pallino. Questa sarà la coda del coniglietto. Applicatela con una leggera pressione. Prendete ora due pezzi di impasto grossi come una noce. Date al primo una forma tonda che riprodurrà la testa. Al secondo date una forma allungata, più simile ad un ovale, e tagliatelo a metà, per il senso della lunghezza per formare le orecchie. Applicate entrambi, premendo leggermente sul corpo del coniglietto.
Disponete i vari coniglietti ben distanziati e copriteli con un telo. Lasciate quindi lievitare per circa 1 ora. Spennellate quindi con un tuorlo sbattuto con poco latte o acqua. 
Adagiate, a piacere, una goccia di cioccolato per formare l'occhio del coniglio. 
Fate cuocere in forno già caldo a 180°C per circa 10 minuti, controllando il grado di cottura e doratura di tanto in tanto. I tempi di cottura possono variare in base alle dimensioni dei coniglietti. Più saranno piccoli minore sarà il tempo di cottura. Teneteli quindi sotto controllo.
Si conservano in un sacchetto per alimenti e, per ritrovare tutta la freschezza e morbidezza, vi basterà scaldarli a bassa temperatura e per circa 10 secondi nel microonde.

6 commenti:

  1. Sono tenerose da matti e secondo me, anche buonissime!!!

    RispondiElimina
  2. Sono assolutamente meravigliosi!

    RispondiElimina
  3. troppo simpatici questi coniglietti ...te li copio sicuro!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  4. Ma che belli!!!! mio nipote impazzirebbe! *__*
    bravissima come sempre Erika! :*

    RispondiElimina
  5. adoro i conigli veri, ma se ne possedessi uno sarebbe sempre allenato x le olimpiadi dei conigli (ho un rottweiler giovane e vivacissimo)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...