24 febbraio 2016

Le Macine, biscotti alla panna


Questa ricetta mi ha letteralmente fatta innamorare. Chi non conosce i famosissimi frollini alla panna, quelli perfetti per l'inzuppo nel latte? Quando ero piccola adoravo tuffarli nel latte caldo e riacchiapparli velocemente con il cucchiaio per non perdermi nemmeno una briciola di quei burrosi e cremosissimi biscotti. Le Macine sono sempre state una presenza costante nel barattolo dei biscotti. Quando ho scoperto che potevo facilmente realizzarli anche a casa, non mi sono tirata indietro.

Credetemi, non hanno davvero nulla da invidiare agli originali, anzi, sono ancora più buoni e sani! La ricetta l'ho scovata qualche tempo fa su Miel & Ricotta e sono letteralmente impazzita. Ho fatto pochissime variazioni, un cucchaio in meno di zucchero e la fecola di patate al posto della maizena, proprio perchè l'avevo appena finita, ma potete realizzarla tranquillamente con entrambe.
Già dalla prima infornata, sentendo il profumo intenso di panna, burro e vaniglia, mi sono pentita di averne preparati così pochi! Ora non passa settimana che non prepari la mia dose personale di biscotti alla panna.


Pochi semplici accorgimenti per questa profumatissima infornata di Macine. 
Importantissimo, come sempre, per la frolla, è lavorare l'impasto velocemente e non troppo a lungo. L'ideale sarebbe utilizzare una planetaria soprattutto nella parte in cui si incorporano uovo, latte e panna. Il burro deve essere ben freddo da frigo, e possibilmente anche uovo e latte. In questo modo sarà meno difficile surriscaldare l'impasto. Qualora non abbiate una planetaria potete lavorare il composto a mano. Meglio farlo in un ambiente fresco e con le mani ben fredde. Passatele sotto acqua ghiacciata, se necessario. E' importantissimo non surriscaldare l'impasto durante la lavorazione. 
I tempi di riposo sono quelli di una classica frolla, almeno 30 minuti in frigorifero. Io consiglio un tempo minimo di 1 ora fino a tutta la notte per avere un risultato ottimale. 
Anche la forma, ben tonda, è importante, per garantire una cottura uniforme. L'impasto dovrà essere ben freddo da frigo e, dopo esser stato steso su un piano leggermente infarinato, potete intagliare i vostri biscotti oppure trasferirlo all'interno di una teglia, foderata con carta forno, e ritagliarli direttamente qui, in modo che non perdano la caratteristica forma tonda durante lo spostamento tra il piano e la teglia 
Per circa 30 macine 


Ingredienti 
200 g di farina 00
2 cucchiai di fecola di patate oppure amido di mais
80 g di zucchero a velo
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
8 g di lievito per dolci
90 g di burro
2 cucchiai abbondanti di panna fresca
1 cucchiaino di latte
1 uovo  

Preparazione 
In una ciotolina sbattete l'uovo freddo da frigorifero con un cucchiaino di latte. 
In una ciotola capiente unite la farina e la fecola, unite lo zucchero a velo, setacciandolo se necessario, e il lievito. Mescolate il tutto e aggiungete il burro, ben freddo da frigorifero, tagliato a cubetti.
Lavorate con la punta delle dita fino ad ottenere un composto sabbioso simile a briciole.
Unite quindi l'estratto di vaniglia e la panna. Vi consiglio di effettuare queste operazioni con una planetaria per non surriscaldare l'impasto. L'alternativa è quello di lavorarlo con le mani molto fredde e il più velocemente possibile perchè mantenga la sua elasticità.
A questo punto aggiungete un cucchiaio del mix di uovo e latte e continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto compatto, liscio ed omogeneo. Non sarà necessario incorporare tutto l'uovo. Aggiungetene poco alla volta fino ad avere un impasto della giusta consistenza, che non risulti troppo appiccicoso, ma che somigli ad una frolla morbida e lucida.
Formate una palla e avvolgetela nella pellicola per alimenti. 
Lasciatela riposare per circa 1 ora in frigorifero, meglio ancora tutta la notte.
Più l'impasto sarà freddo quando andrete a lavorarlo migliore sarà la forma dei biscotti.
Stendetelo con uno spessore di circa 8 mm su un piano leggermente infarinato.  
Con un tagliabiscotti tondo del diametro di circa 6 cm ricavate le macine. Praticate un foro al centro utilizzando un tagliabiscotti diametro 1,5 cm oppure il beccuccio di una sacca da pasticcere
Adagiate con delicatezza i biscotti su una teglia foderata con carta forno lasciando 2 cm di distanza tra ogni biscotto.
Qualora i biscotti tendessero a perdere la loro forma tonda quando li spostate, vi consiglio di stendere l'impasto, adagiarlo nella teglia e tagliare direttamente lì i vostri biscotti. 
Fate cuocere in forno statico già caldo a 200° per 10-15 minuti.
Saranno pronti non appena risulteranno ben dorati

Lasciateli raffreddare completamente prima di gustarli. 
Si conservano in una scatola a chiusura ermetica.
        

6 commenti:

  1. E chi non ha assaggiato questi biscotti? che buoniiiii, mi fanno una gola, e poi si sà le cose fatte in casa sono troppoooo meglio!
    Il tuo blog è bellissimo! Il mio è ancora in fase di sistemazione dovrei chiedere aiuto...se ti và di passare lascia pure un commento che mi farà piacere! Anzi mi aggiungo ai lettori!

    RispondiElimina
  2. E chi non ha assaggiato questi biscotti? che buoniiiii, mi fanno una gola, e poi si sà le cose fatte in casa sono troppoooo meglio!
    Il tuo blog è bellissimo! Il mio è ancora in fase di sistemazione dovrei chiedere aiuto...se ti và di passare lascia pure un commento che mi farà piacere! Anzi mi aggiungo ai lettori!

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia, questi te li copio di sicuro! Mi hai fatto venire la voglia di biscottare! Che delizia sublime! Bravissima!!!
    Un caro abbraccio e felice serata!
    Laura<3<3<3

    RispondiElimina
  4. Ho provato proprio ieri la ricetta dietro al pacchetto dei biscotti. Non sono male ma non sono croccanti e friabili come gli originali. Proverò la tua ricetta la prossima volta 😊

    RispondiElimina
  5. Sono bellissime e davvero gustose! Io ne ho provata una versione light se vuoi venire a dare un'occhiata. Son venute buone ma naturalmente la versione originale, tipo la tua, nn ha paragoni... http://scamorzeaifornelli.blogspot.it/2016/02/simil-macine-vegane.html#more

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...