24 maggio 2017

Sablé allo zafferano con cioccolato bianco e pistacchi


Se siete alla ricerca di biscotti profumatissimi, golosi e che si sciolgono letteralmente in bocca i sablè allo zafferano con cioccolato bianco e pistacchi vi lasceranno senza parole. Facilissimi da preparare sono senza uova e restano morbidissimi per svariati giorni. Perfetti a colazione, a merenda e persino per l'ora del tè.
La pasta sablé è una variante davvero stuzzicante che potete utilizzare al posto della più classica pasta frolla. Il suo nome richiama la lavorazione che prevede un impasto "sabbioso" cioè meno "legato" e compatto rispetto alla frolla.


E' una della ricette che preferisco per realizzare ottimi biscotti da tè, ma anche per creare biscotti più "leggeri" e delicati. La ricetta non necessita di grandi spiegazioni, tuttavia essendo un impasto molto friabile, vi consiglio di mantenerlo in frigorifero per la fase di riposo con un minimo di 3 ore fino ad una intera notte e di riportarlo leggermente a temperatura ambiente prima di stenderlo. L'ideale sarebbe di rilavorarlo velocemente per renderlo più compatto, ma senza surriscaldarlo troppo. Potete infarinare bene un piano di lavoro oppure stenderlo tra due fogli di carta forno.  


Lo zafferano regala un profumo intenso e davvero particolare e un gusto unico a questi biscotti, perfetti da assaporare nella loro totale semplicità oppure da ricoprire con cioccolato bianco e tanta granella di pistacchi. Con questa ricetta partecipo al contest #cucinaconZaffy organizzato da Fuudly.
Per 20 biscotti circa 



Ingredienti
40 g di zucchero semolato
1 bacca di vaniglia
120 g di burro morbido (non fuso)
200 g di farina 00
1 bustina (0,52 g) di zafferano biologico Zaffy
Per la copertura
100 g circa di cioccolato bianco
pistacchi non salati

Preparazione
Lasciate ammorbidire il burro a temperatura ambiente. Incidete la bacca di vaniglia per il senso della lunghezza e, aiutandovi con un coltellino, prelevate tutti i semini in essa contenuti. Uniteli quindi allo zucchero semolato. 
In una ciotola lavorate energicamente il burro con lo zucchero alla vaniglia. Unite lo zafferano. Aggiungete poi la farina e lavorate il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo. 
Formate una palla, schiacciatela e avvolgetela nella pellicola per alimenti. Fate quindi riposare in frigorifero per almeno 3 ore, meglio ancora per tutta la notte.
Una volta trascorso il tempo di riposo, togliete dal frigo e lasciate ammorbidire l'impasto a temperatura ambiente fino a quando sarà facilmente lavorabile. 
Rilavoratelo velocemente.
Infarinate bene il piano di lavoro e stendetelo come fosse una normale frolla, ritagliate quindi i biscotti nella forma che preferite. 
Disponeteli su una teglia foderata con carta forno.
Fate cuocere i vostri biscotti in forno ben caldo a 170°C per circa 10-15 minuti. Dovranno risultare vagamente dorati.
Sfornate e lasciateli raffreddare completamente sulla teglia. Saranno estremamente morbidi appena cotti, perciò evitate di toccarli.
Una volta freddi, intingete i cornetti nel cioccolato bianco fuso, spolverizzate con granella di pistacchi e lasciate solidificare su una griglia. 
Si conservano per diversi giorni in un contenitore ermetico.

3 commenti:

  1. QUindi se ho capito bene la pasta sablè sta insieme anche senza uovo? non capisco bene come faccia a compattarsi tutto senza un liquido ma la cosa mi incuriosisce molto. I biscottini sono davvero deliziosi, sia come aspetto che sicuramente come gusto. Ho provato anche io lo zafferano nei biscotti e devo dire che è davvero sorprendente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo tipo di pasta sablè non necessita di uova, ma la pasta sablè solitamente prevede l'uso di albume o in parte di acqua solitamente. Questa ricetta è una variante dei famosi vanille kipferl che solitamente si preparano nel periodo natalizio. In questa versione però sono arricchiti con cioccolato bianco, pistacchi e zafferano. Il risultato è un biscotto molto friabile e morbido, niente a che vedere con i frollini. Assomiglia vagamente come consistenza ai baci di dama artigianali. Comunque sì, è un impasto che regge bene a patto di non lavorarlo quando è molto freddo, per questo consiglio di lasciarlo a temperatura ambiente e di stenderlo solo dopo averlo rilavorato velocemente.
      A presto

      Elimina
  2. These cookies are so beautiful, Erika! White chocolate and pistacchios combine perfectly together. I love the shape, too :-)
    Pinned!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...