13 dicembre 2017

Lussekatter alla cannella


I Lussekatter sono dei dolci tipici svedesi preparati il 13 dicembre, giorno di S. Lucia. La ricetta tradizionale prevede l'utilizzo dello zafferano nell'impasto che ne conferisce i tipico colore dorato.  Avendo già sperimentato la loro bontà ho optato per dei soffici Lussekatter alla cannella.
Sono più simili, come consistenza, a delle morbide focacce dolci, piuttosto che a delle e proprie brioche, ma la preparazione è molto simile.


Questa è una variante rispetto alla ricetta originale che potete comunque trovare qui, insieme alla curiosa storia che è legata a questo dolce. Come tutti i lievitati necessita di pazienza e di tempi di attesa, ma ne vale la pena. Non restano soffici molto a lungo, solo 2 giorni, ma sono ottime passate nuovamente al forno e tuffate nel latte caldo. I lussekatter alla cannella sono speziati e profumatissimi, molto più degli originali e sono perfetti sia a colazione che a merenda!



Lo scorso anno avevo scovato su Instagram (se ancora non mi seguite, qui trovate il mio profilo), un'idea simpatica e originale che li presentava in versione intrecciata per formare una ghirlanda. Quella foto era molto più bella e accattivante, ma devo ammettere che è davvero facile realizzarla e può essere un'ottima alternativa alle classiche brioche. 
Per 15 lussekatter oppure 2 piccole ghirlande



Ingredienti
15 gr di lievito di birra fresco
50 gr di burro
115 ml di latte intero
10 ml di acqua a temperatura ambiente
1 cucchiaino di cannella in polvere
70 gr di zucchero semolato
250 gr di farina 00
uvetta per decorare
1 uovo sbattuto per dorare

Preparazione
In un pentolino fate scaldare il latte e aggiungete il burro. Fate scaldare il tutto a fuoco dolce, lasciando sciogliere il burro. Non fate bollire, ma scaldate solo dolcemente. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare fino ad una temperatura di circa 37°C. Capirete di aver raggiunto la giusta temperatura non appena riuscirete a intingere un dito nel latte.
Unite la cannella e lo zucchero e mescolate bene.
Nel frattempo sbriciolate il lievito in 10 ml di acqua a temperatura ambiente.
In una ciotola capiente versate la farina, fate una conca al centro e versateci il lievito e il mix di latte, burro e zafferano. Lavorate velocemente il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Potete effettuare questa operazione a mano, sempre all'interno della ciotola, oppure utilizzando una planetaria.
Lavorate il composto per almeno 15 minuti con la planetaria, per 25 minuti circa se lavorate a mano. Capirete che l'impasto sarà pronto non appena si staccherà perfettamente dai bordi della ciotola. Resterà comunque ancora vagamente appiccicoso. Coprite con un telo e lasciate lievitare per circa 1-2 ore.
Trasferite quindi il tutto su un piano di lavoro.
Rilavoratelo velocemente, poi prelevate delle palline del diametro di 3-4 cm. Arrotolatele nel palmo della mano e stendetele poi creando dei salsicciotti lunghi circa 20 cm e spessi 0,5.
Conferitegli, a questo punto, la tipica forma ad "S" avvolgendo i due capi del salsicciotto.
Disponeteli man mano su una teglia foderata con carta forno, posizionandoli uno accanto all'altro come a formare una ghirlanda. In alternativa potete realizzare delle brioche monoporzione. In questo caso tenetele ben separate l'una dall'altra perché aumenteranno di volume
 Aggiungete su ogni lato l'uvetta premendo bene per farla aderire. Coprite con un panno umido e lasciate lievitare per altri 10 minuti.
Spennellate la superficie con poco uovo sbattuto.
Fate cuocere in forno già caldo a 200°C per circa 10-15 minuti circa o almeno fino a completa doratura.
Sfornate e lasciate raffreddare su una griglia. Conservateli in un sacchetto o in un contenitore ermetico per un paio di giorni.

2 commenti:

  1. Non li ho mai provati, la tua ghirlanda è molto bella

    RispondiElimina
  2. Erika che bella idea farli a mo' di ghirlanda, sono buonissimi questi dolcetti! Baci

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...