Torta di pere

18 gennaio 2019


La torta di pere è un grande classico, famosa quasi quanto quella alle mele, è un dolce che riscuote sempre un certo successo. Per questa ricetta ho voluto utilizzare un mix di farina integrale per renderla più rustica e stuzzicante. Un dolce soffice e profumatissimo perfetto per la merenda o per la prima colazione. Del resto d'inverno non si può proprio fare a meno di una fetta di torta con cui accompagnare una calda tazza di tè. Questa ricetta è la degna conclusione di una fredda giornata tra mille corse e impegni.



La sua consistenza è leggera, vagamente umida, grazie alla presenza della frutta fresca, morbida anche dopo diversi giorni. Il suo impasto può essere aromatizzato a piacere con cannella o zenzero. Io ho preferito una versione classica del dolce, una ricetta che da troppo tempo mancava nel blog. Ho utilizzato tutti gli ingredienti più classici per una buona torta. Ho utilizzato un mix di due diversi tipi di farine, ma potete optare senza problemi per l'una o l'altra senza variare la quantità. Il risultato sarà ugualmente ottimo. Vista la dolcezza di un frutto come le pere ho ridotto quanto più possibile lo zucchero, optando per un meno stucchevole zucchero di canna.


I tempi di cottura sono più lunghi rispetto ai canonici 40 minuti previsti per una normale torta, ma tutto ciò serve per ottenere un dolce più soffice e morbido, senza che si rischi di dorarne troppo la superficie. Non so voi, ma il mio problema con i dolci a base di pere è sempre stato una superficie sempre troppo "colorita". Con questo trucchetto non rischierete di bruciare la parte superiore della torta.
Per una torta da 20 cm (risultato alto come nella foto) o 22-24 cm (torta classica, leggermente più bassa)


Ingredienti
2-3 pere abate
120 g di burro morbido
succo di 1/2 limone
1 cucchiaio di rum (facoltativo)
120 g di farina integrale
100 g di farina tipo 1
2 uova
130 g di zucchero di canna
100 g di latte intero
8 g di lievito per dolci
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Preparazione
Lavate bene le pere e asciugatele. Eliminate il picciolo e la base, tagliatele a metà ed eliminate il torsolo con un coltellino. Quindi tagliatele a fette sottili. Ponetele in una ciotola e irroratele con il succo di limone, il rum e 10 g di zucchero di canna (presi dal totale).
In un'altra ciotola capiente lavorate con le fruste elettriche il burro morbido con 100 g di zucchero e l'estratto di vaniglia, fino ad ottenere una morbida crema (circa 5 minuti). Aggiungete un uovo alla volta e proseguite con la lavorazione a bassa velocità fino a quando non saranno perfettamente incorporate. Unite quindi le due farine ben setacciate con il lievito alternandole con il latte. Amalgamate bene per ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Aggiungete quindi 2/3 delle pere e mescolate con delicatezza.
Trasferite il tutto in uno stampo da 20 cm (oppure da 22 o da 24 cm max) imburrato e infarinato. Livellate bene e adagiate sulla superficie le fettine di pera senza premere troppo in profondità.
Spolverizzate con il restante zucchero di canna e fate cuocere in forno statico ben caldo a 180°C per circa 30 minuti. Abbassate quindi la temperatura a 160°C e proseguite con la cottura del dolce per altri 30-40 minuti (a seconda dell'altezza del dolce). Controllate il grado di cottura con uno stecchino che dovrà risultare ben pulito e asciutto.
Lasciate raffreddare completamente prima di gustare. Si conserva per 3 giorni in un contenitore ben chiuso
La tana del coniglio © . Design by Berenica Designs.