Food+photography blog. Raccolta di ricette e appunti di cucina.

Pages

Search This Blog


Speedy Pollo The Original è lo snack di pollo ottimo da gustare in ogni occasione. Perfetti da realizzare in pochi minuti, sono sfiziosi e facili da preparare. Da cuocere in forno, con una croccante e dorata pastella alle erbette mediterranee. Gli sticks di pollo Speedy Pollo sono preparati con filetto di pollo, senza olio di palma e senza carne disossata meccanicamente per un risultato ancora più genuino. L'idea perfetta per una cena o un pranzo veloce, sono ottimi anche come finger food, alle feste, apericene, ai party o durante lo snack time! 


Davanti alla TV, durante la partita della tua squadra preferita, mentre giochi con il tuo videogame preferito, in compagnia dei tuoi amici, sono strepitosi da tuffare nelle salse che ami di più. Sono la giusta combinazione di gusto, qualità e divertimento. #SpeedyPollo è "il pollo che spacca!"
Accompagnali ad una morbida maionese "home made" aromatizzata con erbe aromatiche o con un pizzico di curcuma, oppure gustali con una salsa agrodolce leggermente piccante. Sono strepitosamente perfetti da abbinare a fresche insalate, o da assaporare accompagnati a verdure tagliate a bastoncino, olive, e pomodorini. Lascia correre la fantasia per una ricetta "salva cena" facile, veloce, ma anche fresca e sfiziosa! :)



Ingredienti per la salsa agrodolce
1 cucchiaio di Maizena o amido di mais
7 cucchiai di zucchero di canna
5 cucchiai di aceto (evitate il balsamico!)
5 cucchiai di succo di arancia filtrato
4 cucchiai di ketchup
3 cucchiai di succo di limone filtrato
1 cucchiaino di salsa di soia del tipo denso
1 pizzico di peperoncino
250 ml di acqua

Preparazione
In un pentolino stemperate la maizena con poca acqua per evitare la formazione di grumi. Aggiungete poi la restante acqua e tutti gli ingredienti segnalati per la preparazione della salsa. Portate quindi lentamente a bollore, continuando a mescolare fino a quando la salsa non si sarà addensata. Proseguite la cottura a fiamma bassa per qualche minuto.

Questo articolo è sponsorizzato da Speedy Pollo The Original

Speedy Pollo con salsa agrodolce piccante


Speedy Pollo The Original è lo snack di pollo ottimo da gustare in ogni occasione. Perfetti da realizzare in pochi minuti, sono sfiziosi e facili da preparare. Da cuocere in forno, con una croccante e dorata pastella alle erbette mediterranee. Gli sticks di pollo Speedy Pollo sono preparati con filetto di pollo, senza olio di palma e senza carne disossata meccanicamente per un risultato ancora più genuino. L'idea perfetta per una cena o un pranzo veloce, sono ottimi anche come finger food, alle feste, apericene, ai party o durante lo snack time! 


Davanti alla TV, durante la partita della tua squadra preferita, mentre giochi con il tuo videogame preferito, in compagnia dei tuoi amici, sono strepitosi da tuffare nelle salse che ami di più. Sono la giusta combinazione di gusto, qualità e divertimento. #SpeedyPollo è "il pollo che spacca!"
Accompagnali ad una morbida maionese "home made" aromatizzata con erbe aromatiche o con un pizzico di curcuma, oppure gustali con una salsa agrodolce leggermente piccante. Sono strepitosamente perfetti da abbinare a fresche insalate, o da assaporare accompagnati a verdure tagliate a bastoncino, olive, e pomodorini. Lascia correre la fantasia per una ricetta "salva cena" facile, veloce, ma anche fresca e sfiziosa! :)



Ingredienti per la salsa agrodolce
1 cucchiaio di Maizena o amido di mais
7 cucchiai di zucchero di canna
5 cucchiai di aceto (evitate il balsamico!)
5 cucchiai di succo di arancia filtrato
4 cucchiai di ketchup
3 cucchiai di succo di limone filtrato
1 cucchiaino di salsa di soia del tipo denso
1 pizzico di peperoncino
250 ml di acqua

Preparazione
In un pentolino stemperate la maizena con poca acqua per evitare la formazione di grumi. Aggiungete poi la restante acqua e tutti gli ingredienti segnalati per la preparazione della salsa. Portate quindi lentamente a bollore, continuando a mescolare fino a quando la salsa non si sarà addensata. Proseguite la cottura a fiamma bassa per qualche minuto.

Questo articolo è sponsorizzato da Speedy Pollo The Original

Finiranno prima o poi queste giornate di pioggia. Se non altro ci garantiscono ancora qualche piacevole ricetta da preparare in tutta calma senza pensare troppo alla prova costume.
Per regalare un po' di colore a queste grigie giornate ho pensato di proporvi una cremosa e profumatissima charlotte ai frutti di bosco. Uno dei dolci che ho imparato ad amare solo di recente e non solo per la splendida parte scenografica ed estetica impeccabile. La charlotte per me è una vera e propria rivelazione di semplicità e bontà. E' un dolce estivo (eh sì, ormai siamo quasi a giugno!!) di origine francese, fresco, goloso e delicato. Un vero e proprio classico della pasticceria che va assaporato almeno una volta nella vita.



Ingredienti
Per la base:
200 g circa di savoiardi
Per la crema ai frutti di bosco:
250 g di frutti di bosco
8 g di colla di pesce (circa 3 fogli)
1 albume
2 cucchiai di succo di limone
250 ml di panna da montare
100 g di ricotta o altro formaggio cremoso
90 g di zucchero semolato
Per decorare:
100 g di savoiardi
150 g circa di frutti di bosco

Preparazione
Rivestite con un foglio di pellicola trasparente uno stampo da 18 cm con cerniera apribile.
Adagiate sul fondo i savoiardi in modo da creare una base uniforme. In alternativa potete utilizzare una base realizzata con pan di spagna (vedi ricetta qui - sostituire il cacao con stessa quantità di farina)
Disponi i savoiardi tagliati in misura lungo il bordo dello stampo. Dovranno fuoriuscire di 1 cm circa dal bordo della teglia.
Preparate quindi la crema ai frutti di bosco.
Pulite la frutta e frullatela bene fino a ridurla in purea. Se volete eliminare eventuali semini di fragole e lamponi potete passarla al setaccio per renderla più liscia.
Lasciate in ammollo la gelatina in una ciotola con acqua fredda per circa 5 minuti. Nel frattempo fai scaldare in un pentolino 3-4 cucchiai di purea di frutta con il succo di limone filtrato.
Togli dal fuoco e aggiungi la gelatina ben strizzata. Mescola bene, lascia intiepidire e aggiungila alla restante purea di frutta, mescola e tieni da parte.
Monta la panna e, a parte, anche l'albume. In un'altra ciotola lavora energicamente il formaggio cremoso con lo zucchero. Aggiungi quindi la purea di frutta, mescola bene e incorpora con delicatezza, utilizzando una spatola, l'albume e infine la panna montata. Dovrai ottenere una mousse di frutta ben spumosa.
Versa la mousse all'interno dello stampo e livella la superficie.
Copri con pellicola e fai riposare in frigorifero per minimo 8 ore, meglio ancora tutta la notte.
Prima di servire decora con frutti di bosco.

Charlotte ai frutti di bosco


Finiranno prima o poi queste giornate di pioggia. Se non altro ci garantiscono ancora qualche piacevole ricetta da preparare in tutta calma senza pensare troppo alla prova costume.
Per regalare un po' di colore a queste grigie giornate ho pensato di proporvi una cremosa e profumatissima charlotte ai frutti di bosco. Uno dei dolci che ho imparato ad amare solo di recente e non solo per la splendida parte scenografica ed estetica impeccabile. La charlotte per me è una vera e propria rivelazione di semplicità e bontà. E' un dolce estivo (eh sì, ormai siamo quasi a giugno!!) di origine francese, fresco, goloso e delicato. Un vero e proprio classico della pasticceria che va assaporato almeno una volta nella vita.



Ingredienti
Per la base:
200 g circa di savoiardi
Per la crema ai frutti di bosco:
250 g di frutti di bosco
8 g di colla di pesce (circa 3 fogli)
1 albume
2 cucchiai di succo di limone
250 ml di panna da montare
100 g di ricotta o altro formaggio cremoso
90 g di zucchero semolato
Per decorare:
100 g di savoiardi
150 g circa di frutti di bosco

Preparazione
Rivestite con un foglio di pellicola trasparente uno stampo da 18 cm con cerniera apribile.
Adagiate sul fondo i savoiardi in modo da creare una base uniforme. In alternativa potete utilizzare una base realizzata con pan di spagna (vedi ricetta qui - sostituire il cacao con stessa quantità di farina)
Disponi i savoiardi tagliati in misura lungo il bordo dello stampo. Dovranno fuoriuscire di 1 cm circa dal bordo della teglia.
Preparate quindi la crema ai frutti di bosco.
Pulite la frutta e frullatela bene fino a ridurla in purea. Se volete eliminare eventuali semini di fragole e lamponi potete passarla al setaccio per renderla più liscia.
Lasciate in ammollo la gelatina in una ciotola con acqua fredda per circa 5 minuti. Nel frattempo fai scaldare in un pentolino 3-4 cucchiai di purea di frutta con il succo di limone filtrato.
Togli dal fuoco e aggiungi la gelatina ben strizzata. Mescola bene, lascia intiepidire e aggiungila alla restante purea di frutta, mescola e tieni da parte.
Monta la panna e, a parte, anche l'albume. In un'altra ciotola lavora energicamente il formaggio cremoso con lo zucchero. Aggiungi quindi la purea di frutta, mescola bene e incorpora con delicatezza, utilizzando una spatola, l'albume e infine la panna montata. Dovrai ottenere una mousse di frutta ben spumosa.
Versa la mousse all'interno dello stampo e livella la superficie.
Copri con pellicola e fai riposare in frigorifero per minimo 8 ore, meglio ancora tutta la notte.
Prima di servire decora con frutti di bosco.


La Foresta Nera è un dolce strepitosamente goloso che non si può non provare almeno una volta nella vita, soprattutto durante la stagione delle ciliegie. Di origine tedesca, la Schwarzwälder Kirschtorte, è una torta a strati, soffice e ricca di profumatissime scagliette di cioccolato fondente, succose ciliegie e tanta, tantissima panna montata. 
Avevo già sperimentato la Foresta Nera diverso tempo fa affidandomi ad una infallibile ricetta di Csaba, ma ho voluto sperimentare comunque una versione più classica con una base di pan di Spagna al cacao, soffice e ugualmente delizioso. 


La ricetta sembra piuttosto lunga, ma si rileva abbastanza semplice da realizzare, perciò non abbiate timore perché vi accorgerete che in poco tempo potrete ottenere davvero un dolce strepitosamente bello da vedere e super peccaminoso da gustare! Il liquore al maraschino, che consiglio per dare maggiore gusto e sentore di ciliegia al dolce, può essere tuttavia sostituito da una classica bagna a base di sciroppo di zucchero o dal più semplice latte. E' comunque importante non omettere la bagna per mantenere il dolce ben soffice.



Ingredienti
Per l'impasto:
4 uova intere
100 g di zucchero semolato
75 g di farina tipo 00
25 g di cacao amaro
1 pizzico di sale
15 g di burro per la teglia
Per la farcitura e decorazione:
300 g circa di ciliegie
50 ml di liquore maraschino
250 ml di panna da montare
150 g circa di scagliette di cioccolato fondente
ciliegie sciroppate o fresche per decorare

Preparazione
Imburrate e infarinate tre teglie apribili dal diametro di 20 cm.
In una planetaria, o con le fruste elettriche, montate le uova con lo zucchero e il sale fino a quando il composto non sarà triplicato di volume. Occorreranno dai 15 ai 20 minuti. Dovrà risultare chiaro e ben spumoso.
Aggiungete la farina e il cacao ben setacciati e incorporateli delicatamente, utilizzando una spatola, con movimenti dal basso verso l'alto. Fate attenzione a non smontare il composto.
Suddividete l'impasto in ugual misura tra le 3 teglie, battetele leggermente su un piano di lavoro per distribuirlo uniformemente e fate cuocere in forno ben caldo a 150- 160°C per 45 minuti o almeno fino a quando la superficie del dolce non risulterà dorata.
Non appena sarà pronto, spegnete il forno e lasciate riposare il dolce al suo interno per 5 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare completamente su una griglia.
Spennellate la superficie di ogni torta con il liquore al maraschino.
Montate la panna. Distribuite le ciliegie, tagliate a metà, sul primo strato di torta, coprite con la panna, livellandola bene. Adagiate il secondo disco di torta e proseguite come per il precedente con ciliegie e panna montata. Completate con il terzo disco. Aiutandovi con una spatola distribuite la panna montata su tutto il dolce ricoprendolo interamente. Decorate il bordo e il centro della torta con scagliette di cioccolato fondente, realizzate dei ciuffetti di panna montata e adagiate su ognuno di essi una ciliegina. 

Foresta Nera


La Foresta Nera è un dolce strepitosamente goloso che non si può non provare almeno una volta nella vita, soprattutto durante la stagione delle ciliegie. Di origine tedesca, la Schwarzwälder Kirschtorte, è una torta a strati, soffice e ricca di profumatissime scagliette di cioccolato fondente, succose ciliegie e tanta, tantissima panna montata. 
Avevo già sperimentato la Foresta Nera diverso tempo fa affidandomi ad una infallibile ricetta di Csaba, ma ho voluto sperimentare comunque una versione più classica con una base di pan di Spagna al cacao, soffice e ugualmente delizioso. 


La ricetta sembra piuttosto lunga, ma si rileva abbastanza semplice da realizzare, perciò non abbiate timore perché vi accorgerete che in poco tempo potrete ottenere davvero un dolce strepitosamente bello da vedere e super peccaminoso da gustare! Il liquore al maraschino, che consiglio per dare maggiore gusto e sentore di ciliegia al dolce, può essere tuttavia sostituito da una classica bagna a base di sciroppo di zucchero o dal più semplice latte. E' comunque importante non omettere la bagna per mantenere il dolce ben soffice.



Ingredienti
Per l'impasto:
4 uova intere
100 g di zucchero semolato
75 g di farina tipo 00
25 g di cacao amaro
1 pizzico di sale
15 g di burro per la teglia
Per la farcitura e decorazione:
300 g circa di ciliegie
50 ml di liquore maraschino
250 ml di panna da montare
150 g circa di scagliette di cioccolato fondente
ciliegie sciroppate o fresche per decorare

Preparazione
Imburrate e infarinate tre teglie apribili dal diametro di 20 cm.
In una planetaria, o con le fruste elettriche, montate le uova con lo zucchero e il sale fino a quando il composto non sarà triplicato di volume. Occorreranno dai 15 ai 20 minuti. Dovrà risultare chiaro e ben spumoso.
Aggiungete la farina e il cacao ben setacciati e incorporateli delicatamente, utilizzando una spatola, con movimenti dal basso verso l'alto. Fate attenzione a non smontare il composto.
Suddividete l'impasto in ugual misura tra le 3 teglie, battetele leggermente su un piano di lavoro per distribuirlo uniformemente e fate cuocere in forno ben caldo a 150- 160°C per 45 minuti o almeno fino a quando la superficie del dolce non risulterà dorata.
Non appena sarà pronto, spegnete il forno e lasciate riposare il dolce al suo interno per 5 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare completamente su una griglia.
Spennellate la superficie di ogni torta con il liquore al maraschino.
Montate la panna. Distribuite le ciliegie, tagliate a metà, sul primo strato di torta, coprite con la panna, livellandola bene. Adagiate il secondo disco di torta e proseguite come per il precedente con ciliegie e panna montata. Completate con il terzo disco. Aiutandovi con una spatola distribuite la panna montata su tutto il dolce ricoprendolo interamente. Decorate il bordo e il centro della torta con scagliette di cioccolato fondente, realizzate dei ciuffetti di panna montata e adagiate su ognuno di essi una ciliegina. 

Le polpette di patate e zucchine con toma sono una squisita alternativa alle classiche polpette. Una variante vegetariana che piacerà proprio a tutti, dai più grandi ai più piccini. Perfette come finger food, sono strepitose anche come secondo piatto: Golose e stuzzicanti il loro sapore e la loro consistenza è davvero unica. Ricordano vagamente le crocchette di patate, ma con quel sapore in più dato dalle zucchine. La menta rende il fritto ancora più fresco e delicato e infine arriva il morbido cuore di toma semi stagionata.
Croccanti e dorate fuori, al loro interno celano un morbido e cremoso ripieno davvero irresistibile!


Per questa ricetta vi consiglio di utilizzare patate bianche, meglio se un po' "vecchie", in modo che non rilascino troppa umidità. Sono l'ideale per preparazioni come questa, ma anche per gnocchi e crocchette. Strizzate molto bene le zucchine, devono rilasciare quanta più acqua possibile, in caso contrario faticherete a lavorare l'impasto. Potete utilizzare un po' di forza ed energia e farlo "a mano" o aiutarvi con un ampio colino. Non frullate assolutamente, in ogni caso.


Per la toma ho scelto Si.Sagro e i suoi formaggi di capra ed in particolare la toma semistagionata Giulietta, dal sapore dolce e fresco. Sono 6 le aziende agricole, dislocate sulle colline biellese o tra le meravigliose campagne della Sicilia, sostenibili a emissione di CO2 pari a zero in cui potete trovare gustosi formaggi di capra, olio biologico, ma anche vino, riso e altri prodotti naturali. L'azienda propone anche eventi settimanali dedicati alle famiglie  e alle scuole per scoprire la vita in fattoria. Trovo che sia un'iniziativa splendida e vi invito a visitare il loro sito per scoprire di più (Sisagro.it). Potete ordinare direttamente tramite il loro sito o direttamente sul posto.



Ingredienti
500 g di patate bianche
200 g di zucchine
60 g di parmigiano reggiano
1 uovo medio
80 g di farina 00
40 g di pangrattato + extra per copertura
sale e pepe q.b.
qualche fogliolina di menta
60 g circa di Toma semistagionata
olio di semi per friggere

Preparazione
Per prima cosa fate cuocere le patate in abbondante acqua. Per rendere la ricetta ancora più veloce potete utilizzare una pentola a pressione. Io, per questa ricetta, opto sempre per una cottura in pentola a pressione con cestello per cottura a vapore. In 12 minuti le patate sono pronte, senza aver inglobato troppa acqua e restano ben cotte e facilmente lavorabili. In alternativa potete farle cuocere per circa 40 minuti con la buccia e passarle poi nello schiacciapatate (la buccia resterà al suo interno).
Riducetele in purea quando sono ancora ben calde. Aggiustate di sale e pepe.
Tritate finemente qualche fogliolina di menta e unitela al composto.
Lavate e spuntate le zucchine e grattugiatele finemente. Strizzatele molto bene con le mani in modo da eliminare tutta l'acqua in esse contenuta. Questo passaggio è fondamentale per la perfetta riuscita della ricetta. Se troppo ricche di acqua infatti l'impasto risulterà appiccicoso e quindi non lavorabile.
Unitele agli altri ingredienti. Aggiungete poi l'uovo, il pangrattato, la farina e il parmigiano reggiano grattugiato. Lavorate il tutto proprio come avviene per le classiche polpette.
Non appena il composto risulterà omogeneo e compatto prelevatelo con dei cucchiaini e formate delle palline. Praticate un incavo al centro e disponete di ognuna un piccolo cubetto di toma. Richiudete e conferitegli la forma tonda della polpetta.
Adagiatele man mano su un vassoio. Poi passatele nel pangrattato fino a quando non saranno interamente ricoperte.
In un'ampia padella antiaderente fate scaldare abbondante olio di semi.
Non appena sarà ben caldo (circa 140°C) immergete poche polpette di patate e zucchine per volta e fatele dorare completamente. Occorreranno circa 3-4 minuti a seconda delle dimensioni delle polpette.
Non appena saranno dorate e croccanti scolatele con una schiumaiola e adagiatele su un vassoio coperto con carta assorbente. Gustatele ancora calde!


Questo articolo è sponsorizzato da Sisagro

Polpette di patate e zucchine con toma


Le polpette di patate e zucchine con toma sono una squisita alternativa alle classiche polpette. Una variante vegetariana che piacerà proprio a tutti, dai più grandi ai più piccini. Perfette come finger food, sono strepitose anche come secondo piatto: Golose e stuzzicanti il loro sapore e la loro consistenza è davvero unica. Ricordano vagamente le crocchette di patate, ma con quel sapore in più dato dalle zucchine. La menta rende il fritto ancora più fresco e delicato e infine arriva il morbido cuore di toma semi stagionata.
Croccanti e dorate fuori, al loro interno celano un morbido e cremoso ripieno davvero irresistibile!


Per questa ricetta vi consiglio di utilizzare patate bianche, meglio se un po' "vecchie", in modo che non rilascino troppa umidità. Sono l'ideale per preparazioni come questa, ma anche per gnocchi e crocchette. Strizzate molto bene le zucchine, devono rilasciare quanta più acqua possibile, in caso contrario faticherete a lavorare l'impasto. Potete utilizzare un po' di forza ed energia e farlo "a mano" o aiutarvi con un ampio colino. Non frullate assolutamente, in ogni caso.


Per la toma ho scelto Si.Sagro e i suoi formaggi di capra ed in particolare la toma semistagionata Giulietta, dal sapore dolce e fresco. Sono 6 le aziende agricole, dislocate sulle colline biellese o tra le meravigliose campagne della Sicilia, sostenibili a emissione di CO2 pari a zero in cui potete trovare gustosi formaggi di capra, olio biologico, ma anche vino, riso e altri prodotti naturali. L'azienda propone anche eventi settimanali dedicati alle famiglie  e alle scuole per scoprire la vita in fattoria. Trovo che sia un'iniziativa splendida e vi invito a visitare il loro sito per scoprire di più (Sisagro.it). Potete ordinare direttamente tramite il loro sito o direttamente sul posto.



Ingredienti
500 g di patate bianche
200 g di zucchine
60 g di parmigiano reggiano
1 uovo medio
80 g di farina 00
40 g di pangrattato + extra per copertura
sale e pepe q.b.
qualche fogliolina di menta
60 g circa di Toma semistagionata
olio di semi per friggere

Preparazione
Per prima cosa fate cuocere le patate in abbondante acqua. Per rendere la ricetta ancora più veloce potete utilizzare una pentola a pressione. Io, per questa ricetta, opto sempre per una cottura in pentola a pressione con cestello per cottura a vapore. In 12 minuti le patate sono pronte, senza aver inglobato troppa acqua e restano ben cotte e facilmente lavorabili. In alternativa potete farle cuocere per circa 40 minuti con la buccia e passarle poi nello schiacciapatate (la buccia resterà al suo interno).
Riducetele in purea quando sono ancora ben calde. Aggiustate di sale e pepe.
Tritate finemente qualche fogliolina di menta e unitela al composto.
Lavate e spuntate le zucchine e grattugiatele finemente. Strizzatele molto bene con le mani in modo da eliminare tutta l'acqua in esse contenuta. Questo passaggio è fondamentale per la perfetta riuscita della ricetta. Se troppo ricche di acqua infatti l'impasto risulterà appiccicoso e quindi non lavorabile.
Unitele agli altri ingredienti. Aggiungete poi l'uovo, il pangrattato, la farina e il parmigiano reggiano grattugiato. Lavorate il tutto proprio come avviene per le classiche polpette.
Non appena il composto risulterà omogeneo e compatto prelevatelo con dei cucchiaini e formate delle palline. Praticate un incavo al centro e disponete di ognuna un piccolo cubetto di toma. Richiudete e conferitegli la forma tonda della polpetta.
Adagiatele man mano su un vassoio. Poi passatele nel pangrattato fino a quando non saranno interamente ricoperte.
In un'ampia padella antiaderente fate scaldare abbondante olio di semi.
Non appena sarà ben caldo (circa 140°C) immergete poche polpette di patate e zucchine per volta e fatele dorare completamente. Occorreranno circa 3-4 minuti a seconda delle dimensioni delle polpette.
Non appena saranno dorate e croccanti scolatele con una schiumaiola e adagiatele su un vassoio coperto con carta assorbente. Gustatele ancora calde!


Questo articolo è sponsorizzato da Sisagro

Il rotolo panna e fragole è un dolce facile e irresistibilmente goloso. Soffice, leggero, delicato come una nuvola, con tutta la cremosità della panna e il sapore intenso delle fragole. Una vera e propria celebrazione alla primavera e una torta perfetta per festeggiare la festa della mamma. 
Il rotolo è realizzato con una classica e intramontabile pasta biscuit, chiamata anche "pasta biscotto", una ricetta base tipica della pasticceria. Molto simile al pan di Spagna, con gli stessi ingredienti, ma in proporzioni differenti per ottenere un impasto soffice, ma ugualmente elastico e facilmente arrotolabile. 
Un dolce semplice, ma ugualmente scenografico, che potrete ottenere con pochi semplici passaggi.
Per la preparazione del rotolo vi consiglio l'utilizzo di una teglia con dimensioni molto simili o uguali a 26x 35cm. Per la preparazione di questo tipo di impasto vi consiglio di utilizzare uova a temperatura ambiente. In questo modo monteranno più facilmente e il vostro impasto risulterà ben soffice e spumoso. Non montate troppo a lungo gli albumi, dovranno ben sodi, ma ugualmente morbido in modo da incorporarli facilmente al resto dell'impasto al momento opportuno.



Ingredienti
Per l'impasto:
4 uova
120 g di zucchero semolato
100 g di farina tipo 00
1 pizzico di sale
20 g di burro fuso per la teglia
Per la farcitura:
200 ml di panna da montare
120 g di fragole
20 g di zucchero a velo
20 ml di latte intero

Preparazione
Preriscaldate il forno a 200°C. Spennellate con poco burro fuso una teglia rettangolare di circa 26x35 cm. Foderatela con un carta forno e spennellate nuovamente la superficie con ulteriore burro fuso. 
Nella ciotola di una planetaria, o con le fruste elettriche, montate i tuorli con 100 gr di zucchero per almeno 10 minuti affinchè il composto triplichi di volume. Setacciate la farina e aggiungetela al composto in 2-3 tempi, amalgamando di volta in volta con una spatola e con movimenti delicati dal basso verso l'alto, fino a quando non risulti omogeneo.
Montate a neve ben ferma gli albumi con il restante zucchero (20 gr) e un pizzico di sale. Uniteli al composto in 3 tempi e incorporateli con molta delicatezza in modo che non si smonti.
Quando l'impasto sarà perfettamente omogeneo versatelo nella teglia e distribuitelo, livellandolo con una spatola. Fate cuocere in forno statico per 8-10 minuti e sfornatelo non appena sarà dorato e i bordi si saranno staccati dalle pareti della teglia. 
Nel frattempo preparate un canovaccio lievemente inumidito e ponetelo su una superficie libera e resistente al calore. Non appena il dolce sarà pronto toglietelo dal forno e capovolgetelo direttamente, e ancora ben caldo, sul canovaccio, facendo molta attenzione a non scottarvi. 
Eliminate la carta forno e iniziate a formare il rotolo. Vi consiglio di tenere il lato più lungo verso di voi e arrotolarlo con delicatezza utilizzando il canovaccio. Lasciatelo raffreddare completamente avvolto nel canovaccio in modo che prenda perfettamente la forma.
Una volta che si sarà raffreddato srotolatelo con delicatezza, spennellateil dolce con il latte. Montate la panna, ben fredda da frigorifero, e distribuitela all'interno del rotolo lasciando 1-2 cm dal bordo in modo che la farcitura non fuoriesca. Tagliate le fragole a pezzetti e adagiatele sulla panna. Arrotolate con delicatezza il dolce. Decorate con ciuffetti di panna montata e fragole.

Rotolo panna e fragole


Il rotolo panna e fragole è un dolce facile e irresistibilmente goloso. Soffice, leggero, delicato come una nuvola, con tutta la cremosità della panna e il sapore intenso delle fragole. Una vera e propria celebrazione alla primavera e una torta perfetta per festeggiare la festa della mamma. 
Il rotolo è realizzato con una classica e intramontabile pasta biscuit, chiamata anche "pasta biscotto", una ricetta base tipica della pasticceria. Molto simile al pan di Spagna, con gli stessi ingredienti, ma in proporzioni differenti per ottenere un impasto soffice, ma ugualmente elastico e facilmente arrotolabile. 
Un dolce semplice, ma ugualmente scenografico, che potrete ottenere con pochi semplici passaggi.
Per la preparazione del rotolo vi consiglio l'utilizzo di una teglia con dimensioni molto simili o uguali a 26x 35cm. Per la preparazione di questo tipo di impasto vi consiglio di utilizzare uova a temperatura ambiente. In questo modo monteranno più facilmente e il vostro impasto risulterà ben soffice e spumoso. Non montate troppo a lungo gli albumi, dovranno ben sodi, ma ugualmente morbido in modo da incorporarli facilmente al resto dell'impasto al momento opportuno.



Ingredienti
Per l'impasto:
4 uova
120 g di zucchero semolato
100 g di farina tipo 00
1 pizzico di sale
20 g di burro fuso per la teglia
Per la farcitura:
200 ml di panna da montare
120 g di fragole
20 g di zucchero a velo
20 ml di latte intero

Preparazione
Preriscaldate il forno a 200°C. Spennellate con poco burro fuso una teglia rettangolare di circa 26x35 cm. Foderatela con un carta forno e spennellate nuovamente la superficie con ulteriore burro fuso. 
Nella ciotola di una planetaria, o con le fruste elettriche, montate i tuorli con 100 gr di zucchero per almeno 10 minuti affinchè il composto triplichi di volume. Setacciate la farina e aggiungetela al composto in 2-3 tempi, amalgamando di volta in volta con una spatola e con movimenti delicati dal basso verso l'alto, fino a quando non risulti omogeneo.
Montate a neve ben ferma gli albumi con il restante zucchero (20 gr) e un pizzico di sale. Uniteli al composto in 3 tempi e incorporateli con molta delicatezza in modo che non si smonti.
Quando l'impasto sarà perfettamente omogeneo versatelo nella teglia e distribuitelo, livellandolo con una spatola. Fate cuocere in forno statico per 8-10 minuti e sfornatelo non appena sarà dorato e i bordi si saranno staccati dalle pareti della teglia. 
Nel frattempo preparate un canovaccio lievemente inumidito e ponetelo su una superficie libera e resistente al calore. Non appena il dolce sarà pronto toglietelo dal forno e capovolgetelo direttamente, e ancora ben caldo, sul canovaccio, facendo molta attenzione a non scottarvi. 
Eliminate la carta forno e iniziate a formare il rotolo. Vi consiglio di tenere il lato più lungo verso di voi e arrotolarlo con delicatezza utilizzando il canovaccio. Lasciatelo raffreddare completamente avvolto nel canovaccio in modo che prenda perfettamente la forma.
Una volta che si sarà raffreddato srotolatelo con delicatezza, spennellateil dolce con il latte. Montate la panna, ben fredda da frigorifero, e distribuitela all'interno del rotolo lasciando 1-2 cm dal bordo in modo che la farcitura non fuoriesca. Tagliate le fragole a pezzetti e adagiatele sulla panna. Arrotolate con delicatezza il dolce. Decorate con ciuffetti di panna montata e fragole.

La torta integrale di carote e cioccolato bianco è un dolce leggero, delicato, perfetto per una merenda san, ma con un tocco goloso grazie ai pezzetti di cioccolato bianco.
La consistenza della torta di carote, lievemente umida e con quella sua naturale dolcezza, vi sorprenderà. Un dolce che può risultare ideale  anche per la prima colazione e che può essere preparato con farina classica 00, di farro o integrale senza variare le proporzioni degli altri ingredienti.
Soffice e profumatissima, si realizza semplicemente in pochi minuti.
Per una torta da 20 cm 




Ingredienti
150 g di farina integrale
2 uova
40 g di cioccolato bianco
90 g di zucchero di canna
160 g di carote grattugiate
125 ml di olio di semi di arachidi
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale
½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
8 g di lievito per dolci


Preparazione
Imburrate e infarinate una teglia apribile dal diametro di 20 cm.
Grattugiate molto finemente le carote, aggiungete l'olio, poi frullate il tutto con un minipimer o con un frullatore. Tenete da parte.
In una planetaria, o con le fruste elettriche, montate le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto ben spumoso. Unite l'olio con le carote e l'estratto di vaniglia poco alla volta e mescolate bene.
Miscelate farina, lievito, bicarbonato e sale e unite il tutto al composto.
Unite quindi il cioccolato bianco a pezzetti e mescolate.
Distribuite il composto nella teglia e livellate bene. Fate cuocere in forno statico già caldo a 180°C per circa 30-35 minuti controllando il grado di cottura con uno stecchino.
Sfornate e lasciate raffreddare completamente prima di gustare.

Torta integrale di carote e cioccolato bianco


La torta integrale di carote e cioccolato bianco è un dolce leggero, delicato, perfetto per una merenda san, ma con un tocco goloso grazie ai pezzetti di cioccolato bianco.
La consistenza della torta di carote, lievemente umida e con quella sua naturale dolcezza, vi sorprenderà. Un dolce che può risultare ideale  anche per la prima colazione e che può essere preparato con farina classica 00, di farro o integrale senza variare le proporzioni degli altri ingredienti.
Soffice e profumatissima, si realizza semplicemente in pochi minuti.
Per una torta da 20 cm 




Ingredienti
150 g di farina integrale
2 uova
40 g di cioccolato bianco
90 g di zucchero di canna
160 g di carote grattugiate
125 ml di olio di semi di arachidi
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale
½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
8 g di lievito per dolci


Preparazione
Imburrate e infarinate una teglia apribile dal diametro di 20 cm.
Grattugiate molto finemente le carote, aggiungete l'olio, poi frullate il tutto con un minipimer o con un frullatore. Tenete da parte.
In una planetaria, o con le fruste elettriche, montate le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto ben spumoso. Unite l'olio con le carote e l'estratto di vaniglia poco alla volta e mescolate bene.
Miscelate farina, lievito, bicarbonato e sale e unite il tutto al composto.
Unite quindi il cioccolato bianco a pezzetti e mescolate.
Distribuite il composto nella teglia e livellate bene. Fate cuocere in forno statico già caldo a 180°C per circa 30-35 minuti controllando il grado di cottura con uno stecchino.
Sfornate e lasciate raffreddare completamente prima di gustare.

Chi sono

Ciao, mi chiamo Erika e mi occupo di fotografia e food styling. Ho 37 anni e sono mamma di Ludovico. Amo la buona cucina, ho una passione per la pasticceria e raccolgo qui i miei esperimenti culinari. Nel 2016 ho pubblicato il mio primo libro "Tutti pazzi per le merendine". Nel 2018 sono usciti 3 volumi della collana "Fatto in casa" e il mio nuovo libro "Goji, goji delle mie brame".
Benvenuto nella mia piccola e dolce cucina...

Cerca

I miei libri

TRADUCI

Archivio blog

Copyright @ La tana del coniglio. Blog Design by KotrynaBassDesign