Food+photography blog. Raccolta di ricette e appunti di cucina.

Pages

Search This Blog

Frittelle del luna park senza lievitazione


Ecco una ricetta facile, ma soprattutto veloce, per ottenere in pochissimi minuti golosissime frittelle proprio come quelle del luna park. Questa è una versione semplificata della ricetta tradizionale, che solitamente prevede un tempo di riposo e di lievitazione di circa 2 ore e una lavorazione lievemente più complessa. La ricetta delle frittelle del luna park senza lievitazione vi sorprenderà e vi regalerà un profumatissimo e goloso ricordo di quelle soffici e zuccheratissime frittelle che si è soliti gustare in occasione di feste di paese e luna park. 


Una ricetta così facile che vi lascerà senza parole. Certo la versione originale si manterrà morbida più a lungo, ma questa, con un impasto realizzato in soli 10 minuti regalerà comunque grandi soddisfazioni a chi non può proprio fare a meno di morbide frittelle senza però avere molto tempo a disposizione.
Erano diversi anni che cercavo una versione facile, da poter realizzare in casa, per riprodurre le frittelle e finalmente ho trovato l'ispirazione grazie a Mamma Gy e alla sua strepitosa ricetta.
Purtroppo non si conservano a lungo e vanno assolutamente gustate ancora calde o leggermente tiepide affinché mantengano tutta la loro morbidezza. Vanno quindi realizzate al momento e non possono essere preparate in anticipo. Si conservano anche per 1 giorno, ma perdono totalmente la loro morbidezza e la loro caratteristica bontà.
Per circa 8 frittelle


Ingredienti
250 g di farina 00
150 g di acqua
8 g di lievito per dolci (mezza bustina)
2 cucchiai abbondanti di zucchero
1 cucchiaino di olio evo
1 pizzico di sale
Zucchero semolato extra per decorare
Olio di semi di arachide q.b.

Preparazione
In una ciotola lavorate la farina, lo zucchero, il sale, l'acqua e il lievito. Durante la lavorazione unite anche l'olio e proseguite impastando energicamente con le mani o con una planetaria munita di frusta K.
Continuate a lavorare fino a quando non avrete ottenuto un impasto liscio, omogeneo e ben elastico. Qualora fosse necessario potete aggiungere un paio di cucchiai di farina.
Non appena l'impasto sarà ben sodo trasferitelo su un piano di lavoro leggermente infarinato. Rilavoratelo velocemente e dividetelo in 8 pezzi di uguale peso (circa 50 g l'uno).
Formate delle palline e disponetele man mano su una teglia. Lasciatele riposare per una decina di minuti. I tempi di riposo conferiscono elasticità all'impasto e sarà più facile stenderle. Tuttavia non è necessario un vero e proprio tempo di lievitazione quindi cercate di non superare i 15 minuti.
Schiacciate leggermente ogni pallina al centro e spingete l'impasto verso l'esterno. Il centro della frittella dovrà essere sottile, mentre sui bordi andrà ad accumularsi buona parte dell'impasto. Formate quindi dei dischetti sottili ma dal bordo spesso. Tuffateli 1 o 2 per volta, a seconda delle dimensioni della padella, in olio ben caldo a 180°C  e giratele spesso.
Non appena risulteranno ben dorate scolatele su carta assorbente e passatele nello zucchero semolato in modo che ne siano completamente ricoperte.
Gustatele ancora calde o appena tiepide. E' consigliabile gustarle subito o, al massimo, entro un paio di ore per mantenere e gustare la loro caratteristica morbidezza.

Chi sono

Ciao, mi chiamo Erika e mi occupo di fotografia e food styling. Ho 37 anni e sono mamma di Ludovico. Amo la buona cucina, ho una passione per la pasticceria e raccolgo qui i miei esperimenti culinari. Nel 2016 ho pubblicato il mio primo libro "Tutti pazzi per le merendine". Nel 2018 sono usciti 3 volumi della collana "Fatto in casa" e il mio nuovo libro "Goji, goji delle mie brame".
Benvenuto nella mia piccola e dolce cucina...

Cerca

I miei libri

TRADUCI

Archivio blog

Copyright @ La tana del coniglio. Blog Design by KotrynaBassDesign