10 dicembre 2009

Vellutata di peperoni

Che giornata!! Non vedo l'ora che arrivi il week-end e la lezione di yoga! Per questo motivo la scelta della cena di stasera cade su una fantastica vellutata.. non so ma le zuppe in genere creano in me un effetto di relax! Poi d'inverno ti scaldano l'anima! Questa vellutata di peperoni è stato un po' un esperimento, molto ben riuscito, che mi girava per la testa da alcuni giorni. Continuavo a ripensare alla mia vellutata di piselli (che dovrò assolutamente rifare a breve!) e a tutte le varianti possibili (si accettano idee e consigli a tal proposito!) e vista la quantità di peperoni che mi "sorridevano" tutte le volte che aprivo il frigo... beh non ho potuto fare a meno di creare questa delizia! Non fatevi ingannare dal peperone, verdurina leggera per eccellenza, questa vellutata è estremamente delicata e le patate aiutano notevolmente a mitigare il piacevole gusto intenso! Che dire? provatela e poi fatemi sapere! 
Ingredienti


2 peperoni rossi
1 peperone giallo
1 cucchiaio di panna
3 patate medie
250 ml di brodo vegetale
2 cucchiai di olio extravergine
sale
2 cucchiaio di paprika dolce
1 pizzico di peperoncino
4 cucchiai di passata di pomodoro
1 cucchiaio di parmigiano reggiano
1/2 cipolla rossa

Preparazione
Lavate e asciugate i peperoni e disponeteli su una teglia pronti per essere infornati in forno già caldo a 220°C per circa 30 minuti. Controllate e girateli ogni tanto, in maniera tale che la pelle non si abbrustolisca troppo ma cominci a staccarsi dalla polpa.
Estraete i peperoni dal forno ed inseriteli in un sacchetto di plastica che andrete poi a chiudere. Sono perfetti i sacchetti utilizzati per la conservazione dei cibi. Lasciateli sudare nei sacchetti fino a che non si saranno intiepiditi.
Nel frattempo pelate e lavate 3 patate di medie dimensioni e mettetele a cuocere in abbondante acqua fredda per circa 30 minuti, se utilizzate una classica pentola, altrimenti, utilizzando la pentola a pressione, immergetele in poca acqua fredda e fate cuocere per circa 6 minuti a partire dal "fischio".
Una volta raffreddati procedete con la spellatura dei peperoni, l'apertura in due e l'eliminazione dei filamenti e dei semi interni. Per facilitare poi le successive procedure vi consiglio di tagliarli a filetti.
Sminuzzate mezza cipolla rossa e fatela saltare brevemente con un cucchiaio di olio di oliva extravergine e i filetti di peperoni per pochissimi minuti. Salate, inserite in un mixer i peperoni appena scottati, le patate, sale, un cucchiaio di panna, il parmigiano reggiano e un pizzico di peperoncino e create una morbida crema liscia ed omogenea.
Una volta ottenuta la crema fatela cuocere in una pentola per qualche minuto con del brodo, diluendola secondo il vostro gradimento (a me piace bella densa!!), aggiustate con della paprika (facoltativa) e con qualche cucchiaio di passato di pomodoro. La vellutata non necessita di una lunga cottura perciò potrete servirla quasi subito, accompagnandola con dei crostini oppure aggiungendo della pasta. Un filo d'olio e una spolverata di prezzemolo o un ulteriore cucchiaio di parmigiano possono completare il piatto.


Questa ricetta partecipa al contest:

5 commenti:

  1. Ciaooo!!! anche io sono un'amante delle vellutate...prova quella di zucca e ceci con gamberi, semplicemente squisita la trovi nel mio blog...ciao e buona notte :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Romy!! la proverò sicuramente la tua vellutata zucca, ceci e gamberi!! Sono certa che mi piacerà da impazzire! Grazie del consiglio! A presto

    RispondiElimina
  3. Deve essere proprio buona questa vellutata complimenti

    RispondiElimina
  4. @Steval: grazie cara... ormai non posso più vivere senza questa vellutata ;D A presto!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...