26 luglio 2012

Bigné ai lamponi

IMG_0878

IMG_0865

L'ispirazione viene direttamente da Ladurée, una sorta di garanzia che non può assolutamente deludere. Nonostante la ricetta originale si orientasse sull'essenza di rosa, oltre che ai lamponi, ho preferito una versione più semplice, ma assolutamente impeccabile.
Considerateli dei piccoli peccati di gola.. irresistibili in formato mignon. Dei piccoli bignè profumati, dolci, fragranti e con un ripieno che vi farà sognare.
Complice qualche giornata più fresca e una breve pausa dal caldo torrido degli ultimi giorni, mi sono vista accendere il forno e sfornare quantità illimitate di questi piccole delizie!
Ne ho approfittato e in questi ultimi giorni ho sfornato qualche dolce per voi! Queste saranno le ultime ricette prima delle tanto attese vacanze! In realtà non partirò prima della fine di Agosto, ma ho deciso di prendermi una piccola pausa dalla cucina e dedicarmi a due o tre lavoretti in casa e varie attività che ho accantonato durante il corso dell'anno! Sì, lo ammetto in questi ultimi mesi sono diventata un po' una scansafatiche, sarà che sono davvero stanchissima e ho davvero bisogno di prendermi una meritata vacanza! Per Agosto quindi mi concedo una pausa un po' più lunga dal blog! Nel frattempo vi lascio con questi bigné dedicati a "La vie en rose"...

IMG_0869

IMG_0845

IMG_0880

IMG_0867

IMG_0832

IMG_0873

Ingredienti:
Per la pasta choux:
120 gr di farina 00
100 ml di latte intero
100 ml di acqua
10 gr di zucchero semolato
1 pizzico di sale
80 gr di burro
4 uova
Per la copertura:
70 gr fondente o pasta di zucchero rosa (io ne ho utilizzato una aromatizzata al lampone)
50 gr cioccolato bianco
acqua q.b.
lamponi
Per la farcitura:
500 gr di crema pasticciera
30 gr di panna montata (facoltativo)

Preparazione
Iniziamo a preparare la pasta choux, quella tipica dei bignè, ma anche di molte altre preparazioni. In una casseruola portate ad ebollizione latte, acqua, zucchero, sale e burro. Togliete quindi dal fuoco e unite, tutta in una sola volta, la farina che avrete precedentemente setacciato. Mescolate energicamente e velocemente con un cucchiaio di legno, in maniera tale che non si formino grumi. L'impasto dovrà risultare compatto ed omogeneo. Ponete nuovamente sul fornello e, a fuoco lento, continuate a mescolare con energia per permettere all'impasto di asciugarsi. Occorreranno 1 o 2 minuti al massimo, fino a quando non vedrete formarsi sul fondo del tegame un lieve velo bianco. Ponete quindi l'impasto in un piatto e stendetelo lievemente, con l'aiuto di un cucchiaio per farlo raffreddare. Ponetelo poi nel recipiente di una planetaria o in una ciotola capiente. Aggiungete quindi le uova, una alla volta, avendo cura di incorporarle bene nell'impasto ogni volta. Non appena la pasta choux risulterà omogenea e ben corposa, potrete riempire la sac à poche, o tasca da pasticcere. Utilizzate una bocchetta da 10 mm.
Su una teglia, coperta con carta forno, formate dei bignè del diametro di circa 4 cm. Infornate i bigné in forno già caldo a 180°C. Dopo 8-10 minuti al massimo aprite lievemente lo sportello del forno d 2-3 mm (sarà sufficiente bloccarlo con uno strofinaccio) in maniera tale da far fuoriuscire il vapore. Proseguite la cottura per circa 20-30 minuti. Il tempo dipenderà molto dal vostro forno. Fate quindi attenzione: non appena li vedrete ben gonfi e dorati (color caramello chiaro) dovrebbero essere pronti. Toglieteli quindi dal forno e metteteli a raffreddare completamente su una griglia.
Durante la cottura potrete preparare la crema pasticciera. Tenete conto che dovrà riposare per almeno 30 minuti in frigorifero. Fate comunque in modo di prepararla abbastanza densa affinchè non fuoriesca durante il riposo dei bigné. Per un tocco ancora più cremoso potete aggiungere anche della panna montata.
Praticamente un foro alla base dei bignè, con una bocchetta da pasticcere. Riempite la sacca con la crema e iniziate con delicatezza a farcirli, senza riempirli troppo.
Nel frattempo fate fondere a fuoco bassissimo il fondente rosa con qualche cucchiaio di acqua e unite poco cioccolato alla volta, mescolando costantemente. Qualora fosse troppo grumoso aggiungete ulteriore acqua e continuate a mescolare fino ad ottenere una crema liscia e non troppo liquida. Tuffateci un bignè alla volta e poneteli poi ad asciugare su una griglia o su carta forno. Aggiungete subito un lampone e lasciate che la copertura si solidifichi. Potete conservarli tranquillamente in frigorifero durante l'attesa.
Lasciateli riposare per almeno 30 minuti prima di gustarli. Ladurée consiglia di prepararli con un certo anticipo in maniera tale che tra la pasta dei bigné e la crema pasticciera si crei una sorta di osmosi che renderà il tutto ancora più delizioso.

12 commenti:

  1. Davvero deliziosi! Penso che ogni tanto tanto faccia bene staccare e concedersi una pausa perchè quando si ritorna si ha sicuramente un nuovo equilibrio e anche una carica in più. In bocca al lupo per tutto, un abbraccio paola

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia...sembrano deliziosi!

    Kisses

    Silvia
    http://bornineightytwo.com

    RispondiElimina
  3. Sono bellissimi!!! E immagino anche deliziosi! :)

    RispondiElimina
  4. Deliziosi, bravissima! Sono sicura che questa pausa sarà rigenerante e ti darà una grande carica :) Noi siamo qui ad aspettarti, un abbraccio grande, a presto! :)

    RispondiElimina
  5. Per un peccato così si pecca volentieri.. e chi osa dirti che non dovevi?? Amo i lamponi sono davvero graziosissimi cara! :) Un bacione!

    RispondiElimina
  6. Io i cucchiaini che hai usato in foto li userei per lanciarmeli tipo catapulta direttamente in bocca! Amo i bignè!! Immagino già un profiteroles con quest bigné e una colata di cioccolato bianco!

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  7. Che belli! E strabuoni scommetto. Ma se uno mettesse la crema ai lamponi anche dentro cosa salterebbe fuori?

    RispondiElimina
  8. Ciao Erika, grazie per questa ricetta! Ho fatto i bignè proprio ieri usando le tue dosi e volevo sapere se il tuo forno è elettrico e, se si, se per questa preparazione lo usi statico o ventilato. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!! io ho un forno elettrico statico. E' un forno vecchiotto e non ho il ventilato! Fammi sapere :) A presto

      Elimina
    2. Stavolta ho usato il ventilato ma la prossima provo con lo statico! Grazie ancora!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...