19 dicembre 2013

Charlotte al cioccolato bianco con millefoglie e lamponi

IMG_8733 copy

La charlotte è uno di quei dolci che mi ha sempre fatto sognare da bambina. La guardavo estasiata sui libri di cucina, nelle pasticcerie e sognavo di realizzarne anche io una ugualmente perfetta e così bella che sarebbe stato quasi un peccato mangiarla. Questo mese ho deciso di anticipare i buoni propositi per l'anno nuovo e iniziare subito a realizzare tutto ciò che ho sempre desiderato fare. A partire dai dolci in cucina, iniziando magari proprio con questa semplicissima charlotte. Nonostante il mio timore reverenziale, si tratta di un dolce piuttosto facile da realizzare.
Se vi preoccupa la fase in cui andrete a sformare il dolce, ricordatevi che con qualche trucchetto e una buona dose di biscotti, tutto si può risolvere, anche le piccole imperfezioni. E poi, non sono proprio quelle a rendere il dolce ancora più goloso? Una goccia di cioccolato colante, una frolla che si sbriciola leggermente, una charlotte che trasuda crema... ognuna di queste caratteristiche innesca una piccola bava alla bocca, diciamoci la verità! Queste quantità sono per uno stampo piuttosto piccolo, circa 15 cm di diametro. Se volete realizzarne una più grande ricordatevi di raddoppiare le dosi. Dal momento che il cioccolato bianco è già piuttosto dolce, ho preferito omettere il classico cucchiaio di zucchero da aggiungere quando si montano gli albumi. Lascio comunque a voi la scelta.
Ho voluto aggiungere i biscotti millefoglie, che potete sostituire con lingue di gatto, savoiardi e altro ancora a vostro piacere, solamente una volta sformata la charlotte. In questo mondo non si inumidiscono e restano croccanti e burrosi, come è giusto che sia una pasta sfoglia.

IMG_8736_2 copy

IMG_8738_2 copy

IMG_8735_2 copy

 Ingredienti
300 gr di cioccolato bianco
30 gr di burro
2 uova
1 albume
lamponi freschi

Preparazione
Spezzettate 300 gr di cioccolato bianco in una casseruola e aggiungete 3 cucchiai di acqua. Fate fondere il cioccolato a bagnomaria, mescolando spesso, finchè non si sarà
completamente sciolto.
Togliete dal fuoco e incorporate il burro, i due tuorli e mescolate bene. Tenete da parte e fate raffreddare.
Montate a neve ben ferma i 3 albumi con un pizzico di sale e un cucchiaio di zucchero. Non appena la crema al cioccolato si sara’ raffreddata aggiungetene una parte agli albumi e
mescolate con una spatola con estrema delicatezza affinche‘ gli albumi non si smontino. Proseguite così  aggiungendo man mano la crema di cioccolato e mescolando con movimenti leggeri dal basso verso l’alto. Dovrete ottenere un composto spumoso e leggero.
Versatelo in uno stampo per Charlotte, precedentemente foderato con pellicola trasparente, e lasciate riposare in frigorifero per un'intera notte.
Aiutandovi eventualmente con la lama di un coltello bagnato, sformate la vostra charlotte su un piatto da portata. Decorate con millefoglie e completate con lamponi. A piacere potete aggiungere panna montata prima di servire.

7 commenti:

  1. Mamma mia che spettacolo! Stupenda la tua versione, e immagino anche buonissima! :)
    Passa da me, c'è un premio che ti aspetta!
    http://semivaniglia.blogspot.it/2013/12/premi-e-riconoscimenti_19.html
    floriana

    RispondiElimina
  2. Si si hai ragione, a me i dolci perfettissimi sembrano quasi finti! ahahahah!
    Golosissima questa charlotte!

    RispondiElimina
  3. un dolce bellissimo che mi sono sempre chiesta come si fa a mangiare senza distruggerlo al primo taglio...

    RispondiElimina
  4. Anche per me la charlotte rimane un dessert molto affascinante, ma non ne ho mai fatte! Però adoro il cioccolato bianco e quei deliziosi biscottini millefoglie! Complimenti, anche per la bella foto!

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  5. Ma scusa mettendo l'acqua nel cioccolato mi diventa tutto un grumo orribile :-(

    RispondiElimina
  6. Ciao Sabrina,
    devi mettere nello stesso recipiente acqua e cioccolato, nello stesso momento e non aggiungere l'acqua quando il cioccolato è già caldo, mi raccomando. E' importantissimo inoltre farlo sciogliere a bagnomaria, ma fai attenzione che l'acqua sotto la ciotola non vada in ebollizione altrimenti rischi di scaldare troppo il cioccolato. Quello bianco, in particolare, è molto più delicato. Bisogna fare un po' di attenzione e mescolare sempre. Fammi sapere, se ti serve altro scrivimi pure (tanadelconiglio@live.it)
    PS se il problema persiste prova a cambiare marca di cioccolato, anche io con alcuni, soprattutto bianco, ho avuto problemi a causa del burro di cacao.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...