1 dicembre 2014

Swirly Cinnamon Buns o brioche svedesi alla cannella

swirly cinnamon buns

Era da molto tempo che sognavo di azzannare uno di questi Swirly Cinnamon Buns, ma ancora non mi ero saputa decidere sulla ricetta da seguire. Avevo un po' paura del risultato, visto che sono abbastanza veloci da preparare rispetto alla classica brioche. Pensavo seriamente di ritrovarmi con un impasto poco soffice e troppo biscottato, invece mi sono dovuta ricredere e innamorare nuovamente di queste incredibili brioche svedesi alla cannella. Se siete alla ricerca di un dolce in cui affondare i denti nel periodo più "cannelloso" dell'anno, queste brioches fanno sicuramente al caso vostro.
La lievitazione non è troppo lunga e potete dedicarci tranquillamente un pomeriggio per prepararle e gustarle per quasi tutta la settimana, se riuscite a non divorarle tutte appena sfornate.
Per me era la prima volta e avrei dovuto stringere un po' di più, le mie si sono lasciate un po' andare nella forma, ma le ho ugualmente adorate. Il semplice fatto di poter strappare con le dita ogni piccolo strato di brioche per ritrovarsi, oltre alle dita appiccicose, anche con un goloso caramello alla cannella è una vera gioia per le papille gustative e per il cuore.
Queste che vedete sono in formato gigante, grosse quasi come un bel croissant, ma potete tagliarle un po' più piccole e godere di tanti bocconcini.
Lo spunto per questa ricetta arriva direttamente da qui, un blog che ho scoperto per caso e che ho trovato davvero originale anche per quanto riguarda la grafica. 
Io vi riporto la ricetta originale, senza particolari variazioni, perchè me ne sono davvero innamorata alla follia e non mancherò di rifarla e rifarla in continuazione soprattutto mentre attendo con ansia l'arrivo del Natale. Non trovate che sia il periodo più bello dell'anno?
Ah, quasi dimenticavo di darvi qualche piccolo suggerimento.. 
Consigliatissimo l'utilizzo del lievito secco per panetteria, lo trovate in bustina solitamente, è quello classico che viene utilizzato nelle preparazioni di torte salate o pizza. E' molto comodo da usare perchè solitamente può essere aggiunto direttamente agli altri ingredienti senza essere disciolto (leggete sempre comunque le istruzioni in riferimento al tipo che acquistate). Nonostante non si tratti di lievito di birra fresco, garantisce una delicata morbidezza all'impasto e lo consiglio, visto il risultato. Neppure io ci credevo!

swirly cinnamon buns3

swirly cinnamon buns5

Io, solitamente, lo acquisto da Lidl (dried yeast) e ne tengo sempre in casa qualche pacchetto, davvero molto utile nel caso a qualcuno venga un'improvvisa voglia di pizza. 
Altra nota riguarda il burro, scegliete sempre ingredienti di ottima qualità, non mi stancherò mai di dirvelo, soprattutto per un elemento così importante. Il burro nella brioche fa davvero la differenza! Per l'impasto dovrà essere fuso, ma ormai ben freddo prima di essere aggiunto, mi raccomando! Mentre per il ripieno lasciatelo riposare fuori dal frigo, in un luogo non troppo caldo, almeno per 30 minuti, in modo che diventi morbido, ma sempre consistente. Il dito dovrà affondare non appena lo toccate. Dovrete poi sbatterlo con un cucchiaio, unitamente a cannella e zucchero, per ottenere una morbida crema. Non deve quindi essere liquido. Spalmarlo sull'impasto può risultare un po' difficoltoso, lo ammetto. In questo caso, lasciatevi andare e utilizzate le mani! In cucina sono lo strumento migliore e poi il burro le ammorbidisce come non mai ;)
Si conservano perfettamente per 3-4 giorni in un contenitore ermetico e possono essere leggermente scaldate prima di essere servite (ve lo consiglio!)
Potrete ottenere dalle 10 alle 15 brioche, a seconda della dimensione.

swirly cinnamon buns2

swirly cinnamon buns4

Ingredienti
450 gr di farina 00
60 gr di zucchero di canna chiaro
1 cucchiaino e 1/2 di lievito secco per pane
250 ml di latte a temperatura ambiente
1 uovo 
60 gr di burro fuso
Per il ripieno:
1 cucchiaino abbondante di cannella
70 gr di burro morbido
110 gr di zucchero di canna
Per la glassa (facoltativa): 
2 cucchiaini di acqua
1 cucchiaio di zucchero a velo

Preparazione
In una ciotola ponete tutti gli ingredienti per l'impasto. Fate attenzione che il burro fuso sia ben freddo. Aiutandovi con un planetaria, dotata di gancio per impastare, lavorate il tutto dai 5 ai 10 minuti circa a velocità media. L'impasto sarà piuttosto appiccicoso, ma tenderà a perdere leggermente questa caratteristica durante la lavorazione.
Potete lavorare il tutto anche a mano, meglio se utilizzate sempre una grande ciotola per non essere tentati di aggiungere altra farina. Armatevi di un po' di pazienza perchè, in questo caso, i tempi di lavorazione saranno più lunghi. Calcolate almeno 20-30 minuti.
L'impasto sarà pronto non appena inizierà a staccarsi dai bordi della ciotola, dovrà risultare omogeneo ed elastico, ma sarà comunque molto morbido e ancora un po' appiccicoso.
Coprite con pellicola trasparente e fate riposare in un luogo tiepido per circa 1 ora. Dovrà raddoppiare di volume.
A questo punto infarinate un ampio piano di lavoro e date all'impasto la forma di un rettangolo, poi stendetelo con delicatezza fino ad ottenere le dimensioni di 40x50 cm circa. Fate in modo che non sia troppo sottile.
In una ciotola sbattete il burro morbido con lo zucchero e la cannella fino ad ottenere una morbida crema, non troppo liquida. Spalmatela, aiutandovi con un cucchiaio, o con le mani, su tutta la superficie. 
Partendo dal lato più corto procedete arrotolando, il più stretto possibile, l'impasto. Dovrete creare un salsicciotto abbastanza compatto. Con un coltello affilato praticate degli tagli diagonali su entrambi i lati di ogni brioche. Il mio consiglio è di rovesciare di volta in volta il salsicciotto di brioche per avere sempre già un lato pronto con il giusto taglio. 
Ponete man mano le vostre brioche su teglie foderate con carta forno. Non affollatele perchè dovranno lievitare ancora e tenderanno ad aumentare di volume. Mantenete quindi una certa distanza l'una dalle altre. Schiacciate leggermente ogni brioche.
Fate lievitare nuovamente, anche senza coprire, in un luogo tiepido, per circa 30 minuti. Nel frattempo preriscaldate bene il forno a 190°. 
Fate quindi cuocere per circa 15-20 minuti facendo attenzione che non si coloriscano troppo. il mio consiglio è di iniziare a controllarle dopo 10 minuti, in modo da scegliere il grado di "doratura" che preferite. 
Sfornate e gustate, tiepide o fredde. A scelta possono essere glassate con una miscela di acqua e zucchero, stesa sulla superficie con un pennello.

9 commenti:

  1. Devono essere veramente buone..poi con una lievitazione così veloce non richiedono chissà quante ore di attesa! Te ne rubo una e condivido la tua ricetta ;-)
    Eli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, il bello sta proprio nel fatto che in pomeriggio si possono tranquillamente realizzare, senza aspettare a lungo! Ovviamente il risultato è un po' meno soffice rispetto alle lunghe lievitazioni, ma con tutta quella cannella che caramella all'interno direi che si può chiudere un occhio ;)

      Elimina
  2. Credo di averle assaggiate una sola volta e per come ne parli devo per forza riprovarle perché non me le ricordo e questo non è un bene!! ;)

    un bacione
    Sara
    This is Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io le avevo assaggiate diverse tempo fa, anche a Stoccolma, ma non ne avevo un ricordo così forte, forse perchè quando le prepari in casa il profumo della cannella è inconfondibile e te le fa apprezzare sicuramente di più!
      Bacione

      Elimina
  3. Ma sai che non le conoscevo? Sembrano così golose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi assolutamente provarle Arianna!! Appena sfornate sono così buoneeeee....

      Elimina
  4. Io non resisterei affatto, pensare di averle in casa e poterne assaggiare solo una, morire...sono carine e sicuramente avranno un sapore unico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh infatti non ho resistito a lungo.. ho dato la colpa a quelle uscite un po' male e me ne sono divorate due! Buonissime... provale!! Poi mi fai sapere ;)

      Elimina
  5. Le cerco da una vita. Cerco la ricetta perfetta. E dal tuo racconto e le tue foto, mi sa di averla trovata. W il periodo "cannelloso" :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...