26 gennaio 2015

Cornetti di pasta brioche


Uno dei dolci da colazione per eccellenza: il cornetto! Quello del bar sotto casa, preparato con l'impasto della brioche, farcito oppure semplice, godurioso anche solo con una sottile granella di zucchero. Appena sfornati equivalgono al paradiso, soffici, profumatissimi e fragranti. Non troppo burrosi, come invece potrebbero apparire i croissants. Insomma i cornetti piacciono a tutti, proprio perchè possiamo goderceli in ogni piccola variante di farcitura e, per iniziare la giornata, non esiste nulla di più goloso. 

Qui in casa, ovviamente è partita la decisione delle farciture direttamente mentre l'impasto lievitava. Ho cercato ovviamente di accontentare i gusti di tutti, perchè, per me, sono ugualmente buoni, sia con confettura che con un velo di crema al cioccolato e nocciole.
Una buona pasta brioche ha solitamente dei tempi di lievitazione abbastanza lunghi. Come per questa ricetta, meno lievito mettete e più tempo decidete di dedicargli più la loro consistenza sarà soffice e non avvertirete particolarmente quel retrogusto di lievito che solitamente si sente in questi casi. 



La ricetta che vi lascio oggi tuttavia è il giusto compromesso per chi vuole una buona brioche per la prima colazione, senza però dover spendere troppo tempo in cucina ad attendere. Considerate almeno 3-4 ore tra lievitazione e preparazione. L'alternativa sarebbe quella di ridurre la quantità di lievito e lasciarla riposare tutta la notte in frigorifero. In questo caso potrebbero tornarvi utili queste indicazioni. Sono perfette anche per essere congelate. Vi basterà formare i vostri cornetti, ben farciti, e congelarli. 

 

Per la preparazione, in questo caso, lasciateli scongelare per qualche ora a temperatura ambiente, facendo in modo che riparta anche la seconda lievitazione, oppure potete lasciarli in frigorifero per l'intera notte, teneteli poi per circa 30 minuti a temperatura ambiente e infornateli. In questo caso i tempi di cottura potrebbero essere leggermente più lunghi, ma stiamo parlando solo di qualche minuto.
Con queste quantità otterrete 12 cornetti non troppo grandi.



Ingredienti
130 g di farina Manitoba
130 g di farina 00
5 g di lievito secco naturale (o 10 g di lievito di birra)
1 uovo
100 ml di latte intero
60 g di burro morbido
60 g di zucchero semolato
1 pizzico di sale
1 tuorlo + 1 cucchiaio di latte per dorare

Preparazione
Fate intiepidire il latte. Non dovrà essere troppo caldo, perfetto intorno ai 30°C.
Scioglietevi quindi il lievito di birra e lasciate agire per una decina di minuti, affinchè si formi una leggera schiuma sulla superficie.
Nel frattempo unite in una ciotola i due diversi tipi di farina, il sale e lo zucchero. Mescolate brevemente e unitevi quindi il mix di latte e lievito. 
Il mio consiglio è sempre quello di utilizzare una planetaria, ma ovviamente il lavoro può essere tranquillamente svolto a mano, basterà armarsi di un po' di pazienza e olio di gomito!
Utilizzate un gancio impastatore e iniziate a lavorare il composto. Aggiungete quindi l'uovo leggermente sbattuto. Unite infine poco burro morbido per volta, mescolando bene dopo ogni aggiunta, affinchè sia perfettamente incorporato.
Lavorate quindi il tutto a velocità medio/alta per almeno 10 minuti. 
L'impasto risulterà appiccicoso inizialmente, ma con la lavorazione acquisterà una buona elasticità e compattezza. Dovrete ottenere un impasto perfettamente liscio ed omogeneo, leggermente burroso, ma non colloso. 
A questo punto formate una palla e ponetela in una ciotola capiente per la prima lievitazione, che durerà almeno 2 ore. L'impasto dovrà triplicare di volume. 
Copritelo con un canovaccio e lasciate lievitare in un luogo tiepido e al riparo da correnti d'aria.
Infarinate leggermente il piano di lavoro, adagiatevi la palla di impasto e stendetela con il mattarello formando un cerchio dello spessore di circa 3-4 mm. Tagliatelo quindi in quattro quarti e ogni quarto in altre tre parti uguali. In questo modo otterrete 12 triangolini.
A metà della base di ogni triangolino praticate un incisione con un coltello, lunga al massimo 2 cm e allargate leggermente le punte. Tirate anche la punta del vostro triangolo, allungandolo leggermente. Farcitelo quindi con un cucchiaino abbondante di confettura o crema alle nocciole e cioccolato, spalmando leggermente. Partendo dalla base quindi procedete arrotolando l'impasto verso la punta per formare i cornetti.
Adagiate i cornetti, ben distanziati, su teglie coperte con carta forno. 
Fate quindi lievitare nuovamente per almeno 1 ora.
Dovranno raddoppiare di volume. 
In una ciotolina sbattete un tuorlo d'uovo con un cucchiaio di latte e spennellate la superficie di ogni cornetto. A piacere cospargeteli con zucchero semolato.
Fate quindi cuocere in forno ben caldo a 180°C per 12 minuti circa. 
Dovranno risultare ben dorati. Controllate sempre il grado di cottura dopo 10 minuti per non farli indurire troppo.
Sono ottimi appena sfornati.
Si conservano in un sacchetto per alimenti per 1-2 giorni. Per riacquistare la freschezza iniziale vi consiglio di scaldarli per pochi minuti nel forno caldo a 180°C oppure per pochi secondi al microonde.


28 commenti:

  1. Ma che belli e buoni! adoro i cornetti e non fatico a credere che appena sfornati devono essere una delizia!!!
    buona giornata
    Ele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ele!!
      Un super abbraccio!!

      PS speriamo di vederci presto!!

      Elimina
  2. Questa ricetta per me è pericolosa perché non riesco mai ad aspettare più di un secondo prima di assaggiare (o meglio divorare) i cornetti appena sfornati! Nel mio caso più che consigli per la conservazione in freezer ci vorrebbero per evitare di finirli tutti subito!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici!!! Io sono quella che se ne è mangiata 4 di fila!! ;)
      Un bacione

      Elimina
  3. Che meraviglia! Mi viene voglia di farli subito! Domanda: anche il lievito secco (5gr) va sciolto nel latte oppure l'indicazione della ricetta vale solo per lo lievito di birra fresco? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Entrambi sono da sciogliere nel latte tiepido. Io utilizzo quasi sempre quello secco, che ho sempre pronto a disposizione. Per me è più comodo, ma puoi scegliere quello che preferisci. In ogni caso, per quello secco, controlla anche sulla confezione. Io utilizzo un lievito secco naturale che va prima sempre disciolto in un liquido.
      A presto

      Elimina
  4. Ho appena finito di pranzare e guardando le tue foto, mi è venuta una voglia irrefrenabile di mangiare qualcosa di dolce!!!! Ottimi a colazione questi cornetti con quel ripieno così ricco!

    RispondiElimina
  5. Veramente favolosi questi cornetti, per la zucca con fagioli prova l'abbinamento con i borlotti e il riso S. Andrea, ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola! Ho giusto della zucca per stasera, mi sa che provo!!

      Elimina
  6. bella quella marmellata che cola.. buonissmi i cornetti! wow che colazione sarebbe..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Luisa! La parte più golosa è la marmellata calda che cola!! La adoro!

      Elimina
  7. belli,perfetti più di quelli di molti bar,complimenti

    RispondiElimina
  8. Tutto perfetto...ricetta, dosi è quella marmellata ( la migliore in commercio) mi fa una gola....hai centrato in pieno il bersaglio, mi hai fatto venir fame!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Gabi!! Detto da te che crei ogni volta qualcosa di perfetto, per me è un super complimento!! Lo sai che ti adoro, vero?

      Elimina
  9. Ciao,ricetta fantastica per la colazione!Non vedo l'ora di provarla,ma prima volevo chiederti se era possibile non farcire i cornetti,grazie mille!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo!! Puoi lasciarli tranquillamente al naturale, oppure decorare la superficie con la granella di zucchero! Saranno ugualmente buonissimi!!

      Elimina
  10. sarebbe ideale un tutorial video per vedere come si fa....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe piaciuto anche a me! Mi devo attrezzare!

      Elimina
  11. Fantastici!!! Io non ho la planetaria.... Posso usare la frusta elettrica con il gancio? Grazie! Non vedo l'ora di provarli!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi provare a lavorarli un po' con il gancio e poi proseguire a mano. La fase della lavorazione dell'impasto è molto importante per dare morbidezza ed elasticità. Fammi sapere!

      Elimina
  12. Ciao Erika, ho provato a preparare questi meravigliosi cornetti ma qualcosa è andato storto. Ho seguito minuziosamente la ricetta, ho lavorato tutti gli ingredienti con la planetaria e ne ho ricavato un impasto fantastico, liscio E omogeneo come dicevi tu ma...non è minimamente lievitato! Aiuto, perché?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero molto strano. Che tipo di lievito hai usato? secco o di birra? Potrebbe dipendere dalla temperatura del latte in cui l'hai fatto sciogliere. Se troppo caldo potrebbe aver "ucciso" il lievito. Per quanto tempo li hai fatti lievitare? Spesso i tempi di lievitazione possono variare anche in base alla temperatura del luogo in cui si lascia riposare l'impasto. In un paio d'ore però dovrebbe aumentare. Fammi sapere!! Ti lascio anche il mio indirizzo: tanadelconiglio@live.it

      Elimina
    2. Ho usato lievito di birra nelle dosi indicate, il latte l'ho appena scaldato ma a questo punto il dubbio di aver ucciso il lievito come dici tu mi viene!
      Ho messo l'impasto in lievitazione all'interno del forno, solitamente riesco ad ottenere un ottimo grado di lievitazione così ma ho impastato ieri sera intorno alle 18.30 e questa mattina era ancora nelle medesime condizioni!
      Quasi quasi questa sera ci riprovo, ma starò molto più attenta con la temperatura del latte :)
      Grazie di tutto, il tuo blog è fonte inesauribile di nuove sperimentazioni culinarie per me :)

      Elimina
  13. Ciao! E' possibile conservare i cornetti nel freezer? Grazie e complimenti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara! Sì, puoi farlo tranquillamente! Trovi tutte le indicazioni nella prima parte del post. E' preferibile congelarli prima della seconda lievitazione. Li prepari, li formi e poi li congeli. Ti consiglio di congelarli direttamente su un vassoio così manterranno una forma perfetta. Poi puoi tranquillamente metterli in un sacchetto o sottovuoto. Quando vuoi prepararli, lasciali scongelare per tutta una notte in frigorifero oppure a temperatura ambiente e fai partire così la seconda parte della lievitazione (circa 1 ora). A quel punto saranno pronti per essere infornati ;) A presto

      Elimina
  14. Sono venute benissimo :-) grazie

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...