13 marzo 2015

Crostata vegana con frolla all'olio e confettura di corbezzolo


Sono mesi che cerco di realizzare una buona pasta frolla, adatta a chi è intollerante oppure vegano, e finalmente sono riuscita a trovare il giusto compromesso, una ricetta davvero soddisfacente sotto ogni punto di vista. Senza uova e senza burro. Grazie alla bravissima Camiria, che prepara ogni volta squisitezze perfette per chi ha scelto uno stile di vita sano e naturale, sono riuscita a trovare la migliore crostata vegana al mondo. Ho fatto qualche piccola modifica, eliminando la farina di mandorle e sostituendola con la classica 00, ma vi consiglio di provare anche la ricetta originale per un risultato ancora più friabile.

Mi era già capitato di avere tra le mani ricette per la frolla all'olio, ma chissà per quale motivo, l'impasto restava sempre troppo molle oppure il sapore dell'olio rendeva il tutto decisamente troppo pesante. In questa ricette invece l'olio viene assorbito per prima cosa dalla farina, in modo da ottenere un composto sabbioso, come avviene per la brisée. Poi viene aggiunta acqua ghiacciata. Le due lavorazioni sono molto simili, perciò otterrete facilmente un impasto elastico, facilmente lavorabile, ma soprattutto croccante e friabile, perfetto da farcire con la confettura che preferite.



Io ho scelto una particolarissima confettura di corbezzolo, un frutto un po' snobbato e poco usato, ma davvero delizioso. Dolce al punto giusto, si sposa alla perfezione con questo impasto delicato e fragrante. La mia confettura al corbezzolo arriva direttamente da Artimondo, lo shop online dedicato di Artigiano in Fiera. Tra una vasta scelta di prodotti, tutti provenienti da artigianato locale, ho optato per questo gusto particolare, tipico della tradizione sarda. Ormai, Artimondo, fa un po' parte della mia realtà quotidiana per avere a portata di mano tutto ciò che non sono riuscita ad acquistare durante la fiera a Milano e per poter selezionare sempre ottimi prodotti artigianali.


Ora non vi resta che mettervi all'opera per preparare una deliziosa e leggerissima crostata vegana, ma vi consiglio di tenervi a portata di mano questa ricetta anche per preparare degli ottimi frollini per la prima colazione. Qualora il sapore dell'olio extravergine di oliva vi sembrasse troppo forte o intenso, potete tranquillamente sostituirlo con dell'olio di mais, dal gusto più delicato e leggero.


Ingredienti
300 g di farina 00
60 g di zucchero semolato
1 pizzico di sale
70 g di olio extravergine di oliva dal gusto delicato (o olio di mais)
1 cucchiaino scarso di lievito per dolci
acqua ghiacciata q.b.
confettura di corbezzolo a piacere

Preparazione
In una ciotola versate la farina, un pizzico di sale, il lievito e lo zucchero. Unite quindi l'olio e lavorate il tutto con la punta delle dita affinchè la farina assorba bene tutto creando un impasto sabbioso. Aggiungete quindi poca acqua ghiacciata per volta e continuate a lavorare fino ad ottenere un panetto compatto e ben omogeneo. 
Formate una palla, appiattitela bene e avvolgetela nella pellicola per alimenti. Lasciate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Stendetela quindi tra due fogli di carta forno fino ad uno spessore di 0,5 cm circa. Trasferite quindi in una teglia per crostate del diametro di 26 cm max. E' preferibile lasciare anche la carta forno o usare uno stampo apribile. Fate aderire bene i bordi ed eliminate la pasta in eccesso. 
Bucherellate il fondo con una forchette e distribuite la confettura.
Con gli avanzi ricavate delle striscioline o dei biscottini per decorare la crostata.
Fate cuocere per circa 3o minuti, o fino a completa doratura, in forno già caldo a 180°C.

16 commenti:

  1. Questa ricetta la proverò quanto prima, così anche mio papà con il colesterolo troppo alto potrà assaggiarla :)

    RispondiElimina
  2. Acqua ghiacciata, un segreto mai provato per la frolla all'olio! Sperimentero sicuramente, grazie per la dritta e complimenti per le bellissime foto :)

    RispondiElimina
  3. Erika grazie mille, sono davvero onorata.
    Ricevere una tua menzione e soprattutto sapere che hai provato una mia ricetta mi rende davvero felice :)
    Ti è venuta davvero perfetta :D
    Grazie a te, davvero!!

    RispondiElimina
  4. deliziosa,è sempre una soddisfazione combinare gusto con leggerezza e etica...grazie...

    RispondiElimina
  5. io ogni tanto la frolla vegan la preparo e devo dire che non è niente male, e con poco zucchero rimane più compatta! bellissimo dolce :-)
    un saluto e buon week end
    raffaella

    RispondiElimina
  6. In passato ho provato un paio di ricette di frolla all'olio, ma devo dire che anch'io non ero rimasta del tutto soddisfatta del risultato. Ora non mi resta che testare la tua, che dall'aspetto promette molto bene!
    Buon weekend

    RispondiElimina
  7. L'aspetto è in effetti ottimo e ogni tanto un'alternativa povera di grassi ci vuole

    RispondiElimina
  8. Bella questa frolla vegan, assolutamente da provare! Un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  9. l'aspetto è meraviglioso, voglio provarla quanto prima ;)
    Buon pomeriggio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  10. anche io ne ho fatta una simile di Montersino,buona vero,complimenti

    RispondiElimina
  11. Ultimamente sono molto interessata alle ricette vegane, non tanto perchè voglio diventare tale, ma perchè sono alla ricerca di un'alimentazione più sana.

    RispondiElimina
  12. Adoro le tue ricette, questa è assolutamente da provare!
    Grazie!
    Carla.

    RispondiElimina
  13. Non ho (ancora) provato questa ricetta in particolare ma ne ho provate altre di Camiria e so che è una garanzia ;)
    Sarei curiosa di assaggiare anche una fetta della tua, perchè la confettura di corbezzolo non ho proprio idea di che cosa sappia!:)
    Anche le foto sono adorabili, molto "rassicuranti", proprio come una crostata, no?;)
    un abbraccio e buon finesettimana!

    RispondiElimina
  14. Bellissime foto e immagino buonissima la torta!
    In genere prediligo sempre le frolle all'olio a quelle con il burro... mi segno subito la tua ricetta!

    RispondiElimina
  15. Devo segnarmi la ricetta perché mi è capitato spesso di doverla preparare ma non ho mai ottenuto un così bel risultato :-)

    RispondiElimina
  16. Buonasera Erika! Ho testato oggi la frolla come base per una crostata con marmellata di fichi: spettacolare!!! Uniche modifiche apportate: farina integrale anziché 00, zucchero mascobado anziché semolato e cremor tartaro+bicarbonato anziché lievito, ma di fatto la struttura era questa. Davvero buona, si sente pochissimo il sapore dell'olio: incredibile! Per la confettura di corbezzolo, stiamo ancora lavorando sulla reperibilità ;-D
    Grazie per questa favolosa ricetta!

    Cristina

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...