Canestrelli

27 novembre 2015


Questo mese è stato davvero frenetico. Solo ora mi rendo conto che manca un mese a Natale. Così all'ansia del lavoro si aggiunge anche quella dei regali. Immancabile arriva per tutti il momento in cui si prepara la famosa lista in cui ci si segna i vari regali per suoceri, genitori, nonni, amici e parenti vari. E come ogni anno pensi, perchè non buttarsi sul "regalo fatto in casa". Un piccolo gesto d'amore, fatto con il cuore e che rende felice chiunque, specie se altamente goloso. Questi sono i biscotti più amati e apprezzati e andrete a colpo sicuro, perchè dei canestrelli non si può fare a meno.
 Perfetti per una pausa, per la prima colazione, da tuffare nel latte, nel tè o nel caffè, ma soprattutto hanno quella consistenza che tutti gli altri biscotti se la sognano! 
Se anche voi amate questi biscotti teneri e raffinati segnatevi questa ricetta, perchè vi sarà molto utile nella fase "biscottamento" che precede il Natale. 



L'impasto è davvero semplice da realizzare e la morbida consistenza è dovuta alla particolare tecnica di utilizzare i tuorli d'uovo sodo. Una sorta di Ovis Mollis. 
La ricetta che vi propongo oggi deriva dalla tradizione ligure, ed è quindi priva di farina di nocciole, come invece prevede la ricetta originale piemontese. 




L'ideale sarebbe munirsi di apposito stampino. In alternativa potete utilizzare un classico tagliabiscotti a forma di fiore e praticare un foro al centro utilizzando una bocchetta per la sacca da pasticcere. Non dimenticate poi una generosa spolverizzata di zucchero a velo!
Possono essere conservati a lungo, anche 2 settimane, se ben riposti in una scatola o contenitore ermetico.  


Ingredienti 
150 gr di farina 00
100 gr di fecola di patate
150 gr di burro
70 gr circa di zucchero a velo
scorza grattugiata di limone bio (non trattato)
3 tuorli (di uova sode)
vaniglia a piacere  
  
Preparazione 
Iniziate preparando le uova sode. Immergetele in una pentola contenente acqua fredda e portate a bollore. Dal momento in cui bolle saranno necessari 8 minuti esatti di cottura. Lasciate raffreddare prima di utilizzare i tuorli.
Nel frattempo in una ciotola unite la farina, lo zucchero a velo e la fecola. Unite quindi la scorza di limone e qualche semino prelevato dalla bacca di vaniglia.
Aggiungete infine il burro ben freddo tagliato a pezzetti. Lavorate il tutto, aiutandovi, se preferite, con una planetaria o robot da cucina. 
Sbucciate le uova, eliminate la parte bianca e conservate i tuorli sodi.
Passateli al setaccio per rendere il tutto più cremoso e omogeneo e uniteli all'impasto. 
Lavorateli velocemente poi trasferite su un piano leggermente infarinato e lavorate il tutto con le mani molto velocemente fino ad ottenere un impasto compatto ed omogeneo. Formate una palla, appiattitela lievemente e avvolgetela nella pellicola per alimenti. Fate riposare in frigorifero per almeno 1 ora.
Su un piano infarinato stendete l'impasto con uno spessore di circa 1 cm. Ritagliate dei fiorellini del diametro di circa 3 cm (praticate un foro al centro, se non avete a disposizione l'apposito stampo) e disponeteli man mano su una teglia foderata con carta forno, mantenendoli piuttosto distanti l'uno dall'altro. Fate cuocere a 160°C in forno statico ben caldo per circa 18-20 minuti. Fate attenzione che non si coloriscano troppo. Potete ovviare a questo incoveniente ponendo sulla superficie della carta forno o carta alluminio.
Una volta pronti lasciate raffreddare completamente e spolverizzate con zucchero a velo.   
La tana del coniglio © . Design by Berenica Designs.