Biricche, o crostatine bicolori

14 marzo 2019


Probabilmente i più giovani non ricorderanno queste piccole meraviglie sfornate da Mulino Bianco nei lontani anni '80. Io con le Biricche ho trascorso i pomeriggi più belli della mia infanzia e tra loro e il mitico Soldino, altra merendina indimenticabile, non saprei dire quale ho amato di più.
Tra pomeriggi di gioco e svago, dopo la scuola, trascorsi con gli amici, la nonna e i cuginetti, non mancava mai una super merenda a base di questa speciale crostatina con doppia farcitura. 


Questa è la ricetta che ho riproposto e modificato per la realizzazione del mio primo libro "Tutti pazzi  per le merendine". Molti di voi magari lo hanno già acquistato su Amazon, altri nelle librerie più fornite. Ma per chi ancora non avesse avuto l'occasione di sfogliarlo e godere delle 35 merendine storiche proposte al suo interno sappiate che da qualche giorno potrete ordinarlo su PrimaEdicola e riceverlo comodamente presso la vostra edicola di fiducia. Più comodo di così!

 

Questa versione è rivisitata e, anziché avere come protagonista la nocciola, ho optato per la mandorla. Ovviamente nulla vi vieta di prepararle nella versione classica. A piacere potete farcirle anche con le creme spalmabili doppio gusto che trovate in commercio. Io ho preferito una versione più "home made" ugualmente strepitosa!



Ingredienti
200 g di zucchero semolato
200 g di burro
1 uovo lievemente sbattuto
350 g di farina 00
60 g di farina di mandorle
mandorle per decorare
Per la farcitura bianca:
50 g di farina di mandorle
150 g di cioccolato bianco
100 g di latte intero
70 g di olio di semi dal sapore delicato
Per la farcitura fondente:
50 g di farina di mandorle
150 gr di cioccolato fondente
100 gr di latte intero
70 g di olio di semi dal sapore delicato

Preparazione
Sbattete energicamente il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema.
Non lavorare troppo a lungo l'impasto in modo che non si rompa durante la cottura.
Unite l'uovo e incorporatelo alla perfezione. Aggiungete la farina 00 e quella di mandorle e lavorate fino ad otterrete un impasto omogeneo, ma lievemente "sbricioloso". Potrete effettuare queste operazioni a mano, con l'utilizzo di una planetaria o di un mixer.
A questo punto formate un palla con l'impasto e schiacciatela leggermente. Avvolgetela nella pellicola trasparente e ponete a riposare in frigorifero per almeno 1 ora.
Una volta trascorso il tempo di riposo, dividete l'impasto in 8-10 pezzi e stendeteli su un piano ben infarinato con un mattarello. Foderate degli stampi per crostatine facendo aderire bene la pasta frolla. Bucate il fondo con i rebbi di una forchetta e ponete in forno a 180°C per 10-15 minuti o almeno fino a quando non risulteranno ben dorate. Sfornate e lasciate raffreddare completamente prima di toglierle dallo stampo.
Preparate la farcitura. Il procedimento è identico sia per il cioccolato bianco che per quello fondente.
Frullate nuovamente la farina di mandorle per renderla finissima. Unite il cioccolato, bianco o fondente, a pezzetti. Frullate il tutto fino ad ottenere un composto poco granuloso. In un pentolino mescolate il latte con l'olio e unite il composto di cioccolato e mandorle. Fate quindi cuocere a fiamma moderata per qualche minuto affinchè il cioccolato si sciolga alla perfezione e il tutto si trasformi in una morbida crema. Mescolate sempre con un cucchiaio di legno senza portare ad ebollizione. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare a temperatura ambiente. Per una consistenza ancora più liscia ed omogenea potete frullare nuovamente la crema. Lasciate riposare fino a quando non avrà raggiunto una buona consistenza non troppo liquida.
A questo punto versate contemporaneamente uno o due cucchiai di ogni crema ottenuta all'interno della frolla. Per ottenere un risultato preciso è importante utilizzare la stessa quantità di farcitura al fondente e bianca. Adagiate quindi una mandorla al centro di ogni crostatina e lasciate che la crema si solidifichi bene prima di servire.
La tana del coniglio © . Design by Berenica Designs.