25 ottobre 2011

Eclairs al cioccolato

294887_2533404263088_1492995765_32976677_1627983621_n

312778_2533400943005_1492995765_32976669_1192547798_n

Ero emozionata come una bambina mentre li preparavo! Quando ho iniziato a scrivere su questo blog i progetti iniziali era lievemente differenti. Il mio unico pensiero era di creare un mio personalissimo ricettario per apprendere quando più potevo di pasticceria. Le cose poi si sono evolute in altro modo e mi sono ritrovata a scrivere di piatti classici e non, ma sopratutto di primi, antipasti e secondi! Oggi, che il mio pensiero ritorna con rinnovata energia ai quei primi progetti, mi ritrovo a voler davvero creare qualcosa che prima non avevo mai sperimentato. Mi sono documentata un po' prima di procedere con la preparazione della pasta choux (lo ammetto sto studiando un po' di basi di pasticceria). Ero timorosa. Gli éclairs sono uno dei miei dolci preferiti e mai e poi mai avrei voluto distruggere il loro ricordo con una creazione poco degna del loro nome. Invece, mentre preparavo l'impasto con la prima cottura, mentre incorporavo le uova, una ad una, mentre riempivo la sac à poche e davo loro una forma (non troppo perfetta .. perdonate sono alle prime armi e mi tremava anche un po' la mano!!), ma soprattutto nell'esatto istante in cui li ho visti crescere e gonfiarsi in modo sublime nel temibile forno di casa mia.. lì mi sono riempita di soddisfazione! In realtà la ricetta è semplicissima e con un po' di pazienza tutto è possibile! Per questa volta ve li propongo al cioccolato, ma in futuro.. chissà che non ne vengano fuori molti, molti altri! Ah, la base della pasta choux è firmata Ladurée e solo questo dovrebbe bastarvi! La farcitura e la copertura variano dalla ricetta originale per questioni decisamente più pratiche, ma volendo potete utilizzare una semplice crema pasticciera senza cioccolato. Le mie personali "cavie umane" hanno apprezzato e divorato un quantitativo pari a 15 éclairs!! Da qui in avanti scatta l'operazione produzione in quantitativi illimitati! Per info: tanadelconiglio@live.it


307289_2533400022982_1492995765_32976667_549202766_n

306485_2533405103109_1492995765_32976679_852663962_n

308692_2533401543020_1492995765_32976671_1176469556_n

320556_2533403143060_1492995765_32976675_1075204430_n


310215_2533402503044_1492995765_32976673_1232931624_n


Ingredienti:
Per la pasta choux:
120 gr di farina 00
100 ml di latte intero
100 ml di acqua
10 gr di zucchero semolato
1 pizzico di sale
80 gr di burro
4 uova
Per la farcitura e copertura:
500 gr di crema pasticciera
120 gr di cioccolato fondente + 250 gr per la copertura
20 gr di panna montata (facoltativa)

Preparazione
Iniziamo a preparare la pasta choux, quella tipica dei bignè, ma anche di molte altre preparazioni. In una casseruola portate ad ebollizione latte, acqua, zucchero, sale e burro. Togliete quindi dal fuoco e unite, tutta in una sola volta, la farina che avrete precedentemente setacciato. Mescolate energicamente e velocemente con un cucchiaio di legno, in maniera tale che non si formino grumi. L'impasto dovrà risultare compatto ed omogeneo. Ponete nuovamente sul fornello e, a fuoco lento, continuate a mescolare con energia per permettere all'impasto di asciugarsi. Occorreranno 1 o 2 minuti al massimo, fino a quando non vedrete formarsi sul fondo del tegame un lieve velo bianco. Ponete quindi l'impasto in un piatto e stendetelo lievemente, con l'aiuto di un cucchiaio per farlo raffreddare. Ponetelo poi nel recipiente di una planetaria o in una ciotola capiente. Aggiungete quindi le uova, una alla volta, avendo cura di incorporarle bene nell'impasto ogni volta. Non appena la pasta choux risulterà omogenea e ben corposa, potrete riempire la sac à poche, o tasca da pasticcere. Utilizzate una bocchetta da 10 mm.
Su una teglia, coperta con carta forno, formate dei bastoncini della lunghezza di circa 10-12 cm. Infornate gli éclairs in forno già caldo a 180°C. Dopo 8-10 minuti al massimo aprite lievemente lo sportello del forno d 2-3 mm (sarà sufficiente bloccarlo con uno strofinaccio) in maniera tale da far fuoriuscire il vapore. Proseguite la cottura per circa 20-30 minuti. Il tempo dipenderà molto dal vostro forno. Fate quindi attenzione: non appena li vedrete ben gonfi e dorati (color caramello chiaro) dovrebbero essere pronti. Toglieteli quindi dal forno e metteteli a raffreddare completamente su una griglia.
Durante la cottura potrete preparare la crema pasticciera. Tenete conto che dovrà riposare per almeno 30 minuti in frigorifero. Fate comunque in modo di prepararla abbastanza densa affinchè non fuoriesca durante il riposo degli éclairs. Per il ripieno fate fondere 120 gr di cioccolato a bagnomaria, fatelo raffreddare lievemente e unitelo alla crema pasticciera. Per un tocco ancora più cremoso potete aggiungere anche della panna montata.
Praticamente tre fori alla base degli éclairs, con una bocchetta da 8 mm. Riempite la sacca con la crema pasticciera al cioccolato e iniziate con delicatezza a farcirli.
Fate quindi fondere a bagnomaria il restante cioccolato fondente (250 gr circa) e intingetevi gli éclairs. Lasciate raffreddare per almeno 30 minuti prima di gustarli. Ladurée consiglia di prepararli con un certo anticipo in maniera tale che tra la pasta degli éclairs e la crema pasticciera si crei una sorta di osmosi che renderà il tutto ancora più delizioso.

32 commenti:

  1. Mamma mia, sono una visione! Sono i miei pasticci preferiti e spero di riuscire a farli anch'io così belli in casa un giorno!!

    RispondiElimina
  2. Complimenti!! Sono stupendi. Anche io all'inizio temevo la riuscita di eclairs e bigné ma non é poi cosi difficile!! Brava :)

    RispondiElimina
  3. Sono magnifici, li avevo visti sul giornale di Alice tv il mese scorso, ora che me li hai fatti sognare chissà che non mi prodighi a farli! ;) Buonissimi sicuramente, le tue foto sono sempre più belle!!

    Vevi :)

    RispondiElimina
  4. Buongiorno, pur evitando il cioccolato con tutte le mie forze...questo tuo dolce non potrei tenerlo lontano dal mio palato...solo la foto è una golosità, quel ripieno che mi da' l'idea di essere duro al punto giusto...mamma mia...i miei complimenti =)

    RispondiElimina
  5. Cappero che cosa buona! E che voglia!!!! ^_^

    RispondiElimina
  6. ti sono venuti divinamente, con quel cuore golosissimo... questa ricetta mi fa impazzire dal gran che è meravigliosa

    RispondiElimina
  7. Mi sono gustata la ricca carrellata di immagini...ed ognuna aveva il suo perchè!!! Divina come sempre :)

    RispondiElimina
  8. Veramente buoni e la copertura e' molto lucida e bella.
    Buona settimana e a presto

    RispondiElimina
  9. buonissimi..io li faccio ogni tanto, ma la crema di copertura è una semplicissima glassa al cioccolato fondente e croccante!

    RispondiElimina
  10. HO LA CLASSICA ACQUOLINA DA GOLOSONA!!!MA DAVANTI A QUESTA BONTA' COME SI FA A NON SBAVUCCHIARE?????HO LANCIATO UN CONTEST CON PREMIO SUPER VIENI A DARE UN OCCHIATA!!!

    RispondiElimina
  11. Ti devo fare i miei complimenti, questi éclair sono stupendi. Da bambina era uno dei miei dolci preferiti, soprattutto quelli gusto mocha :)

    RispondiElimina
  12. Doppio SLURP!!! Sei bravissima (come sempre!) Sarah

    RispondiElimina
  13. adoro gli eclairs! al cioccolato sprattutto ;-P
    se ti serve qualcuno per aiutarti a finirli...

    RispondiElimina
  14. Questi si che possono fregiarsi del titolo di éclairs, non come i miei, tutti stortignaccoli!! Sono favolosi, bravissima!

    RispondiElimina
  15. Sono incredibilmente perfetti! davvero bravissima :)

    RispondiElimina
  16. oh mamma sono magnifici!!! Subito in cima alle cose da fare... sono millenni che aspetto una ricetta collaudata!! :)

    RispondiElimina
  17. che genialata questi dolcini! devo provarli per forza, segno subito la ricetta! davvero complimenti per l'idea golosa!

    RispondiElimina
  18. QUeste eclairs ti sono venute perfette! E poi così belle piene di cioccolato sono da svenimento! ;-)

    RispondiElimina
  19. Che goduria alla vista... e chissà al palato!Queste eclairs sono semplicemente uno splendore!

    RispondiElimina
  20. mamma mia sono stupendi! devono essere buonissimi! chissà se riuscirò mai a raggiungere dei risultati come i tuoi..
    complimenti :D

    RispondiElimina
  21. sono una meraviglia! una vera opera d'arte! e l'entusiasmo e la fierezza che ci hai messo nel descriverli sono dolcissimi!

    RispondiElimina
  22. Wow sono da acquolina in bocca.... sai ho postato un contest sul cioccolato... se ti va potresti partecipare con questa e/o altre ricette.. http://maryincucina.blogspot.com/2011/10/contest-alla-scoperta-del-cioccolato.html .... ti aspetto... ;-)

    RispondiElimina
  23. Mamma mia ma quanto sono belli! Ma sai che neanche in pasticceria li vedo così perfetti? Davvero complimenti,mi segno la tua ricetta anche se dovrei essere a dieta :((

    RispondiElimina
  24. Ne mangerei volentieri uno per colazione :) e poi non è vero, sono bellissimi!

    RispondiElimina
  25. Che dire...sei stata troppo brava, e poi tutte quelle foto mi hanno fatto venire una fame...peccato poter solo guardare!!! un bacione

    RispondiElimina
  26. posso prenderne uno?!? beh se ti va cn questa goloseria potresto partecipare al mio contest

    http://lanadolcidecori.blogspot.com/2011/10/blog-candy-per-un-blogcompleanno-un-po.html

    dacci uno sguardo! e complimenti

    RispondiElimina
  27. li voglio *Q*___ ne ho bisogno ora!!!!

    RispondiElimina
  28. Ciao Erika :) Grazie per questa ricetta, l'ho provata qualche giorno fa, sono venuti molto bene! Ho solo una domanda: dovrei prepararne un bel po' per un buffet, pensi sarebbe possibile prepararli con 4-5 giorni d'anticipo (ovviamente non glassati e farciti) o si potrebbero rovinare? E volevo chiedere lo stesso per il rotolo con la marmellata di lamponi(anche quella, ricetta fantastica!), potrei preparare con lo stesso anticipo anche quello?(sempre non farcito ovviamente)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!! Sono felice che ti siano piaciuti! Dunque per un buffet puoi prepararli in anticipo, massimo 2-3 giorni, non farciti e conservarli in un contenitore a chiusura ermetica. Ovviamente, essendo pasta bignè, tenderanno a seccarsi un po' oppure a diventare molli, qualora ci fosse molta umidità. L'ideale è sempre prepararli 1-2 gg prima per garantire la giusta freschezza. 4-5 giorni sono un po' troppi e non mi senti di consigliarti di prepararli con così largo anticipo anche se so di alcuni che li farciscono, glassano e congelano. Li scongelano all'occorrenza e non sono niente male.. puoi fare una prova in questo senso e vedere se funziona.
      Il rotolo alla marmellata lo puoi preparare 3 (massimo 4) giorni prima, di più no altrimenti tende a seccare, come una comune torta. Lo devi però farcire subito, come da ricetta, altrimenti non riusciresti a formare il rotolo senza romperlo. Tienilo ben avvolto nella pellicola per alimenti per mantenerlo soffice e conservarlo in frigorifero all'interno di un contenitore a chiusura ermetica in modo che non assorba troppa umidità e odori.
      Per altre info mi trovi qui!
      A presto

      Elimina
  29. Grazie per tutti i consigli!! Allora penso preparerò tutto 1 giorno prima o il giorno stesso, meglio non rischiare ahah. Ti farò sapere com'è andata, grazie ancora :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...