14 marzo 2014

Kulfi di mango

IMG_9446 copy

Mi sono lasciata incantare, per l'ennesima volta, dall'India. Questa volta vi parlo di uno dei miei dolci indiani preferiti, il kulfi di mango. Dopo aver sperimentato i sapori e profumi tipici di questa terra lontana anche nella mia cucina (vedi il pane naan, e i vari piatti a base di curry) eccomi alla spasmodica ricerca del mio dessert più amato, quello che non manco mai di prendere a fine cena, nemmeno se sono sul punto di scoppiare, nel mio ristorante indiano di fiducia. Dopo una tipica cena indiana questo è uno di quei dolci che regalano alle papille gustative un momento unico. Sarà per via della freschezza (dopo i cibi piccanti è un vero toccasana) o del sapore vagamente dolce, o ancora del profumo che ricorda viaggi lontani, sono certa che amerete alla follia questo dessert.
Chiamarlo gelato al mango non è propriamente corretto; le varianti più gettonate sono al mango, zafferano, cardamomo, pistacchio e rosa. La particolarità sta nel fatto di essere preparato esclusivamente con latte condensato. Solitamente si fa bollire il latte fino a quando non si riduce di volume e si crea una sorta di caramellizzazione del lattosio a causa del lento processo di cottura. Esistono poi altre versioni in cui si aggiunge zucchero e si attende la formazione superficiale di una sorta di crema. Per velocizzare il tutto viene in nostro aiuto il caro latte condensato, quello nel barattolo, possibilmente non zuccherato, anche se io amo comunque aggiungere un paio di cucchiai di zucchero semolato. Una piccola ed importante nota riguarda proprio la scelta del latte condensato da utilizzare. Potete optare per uno molto denso e allungarlo con latte fresco, come indicato da ricetta, oppure, nel caso in cui vi ritroviate con un latte condensato particolarmente fluido potete tranquillamente omettere il latte fresco. Avrete così un effetto ancora più cremoso e molto più simile al vero kulfi di mango. Per quel che concerne il mango sceglietene uno abbastanza maturo, così che possa essere facilmente ridotto in purea. Esistono in commercio anche fette di mango sciroppato, dalla consistenza decisamente morbida, ma dal sapore e profumo non troppo intenso. Potete utilizzarlo, ma il mio consiglio è di optare sempre e comunque per il frutto fresco.

IMG_9444 copy

IMG_9451 copy

Ingredienti
250 gr circa di mango pulito e affettato
250 gr di latte condensato denso, non zuccherato
100 gr di latte fresco intero
2 o 3 cucchiai di zucchero semolato
1 pizzico di zafferano (facoltativo)
pistacchi non salati per decorare
1 cucchiaino di miele

Preparazione
Pulite il mango, spellatelo e tagliatelo a fette eliminando la parte centrale. Ponetelo in un mixer o in un frullatore e unite il latte condensato, il latte fresco, lo zucchero e, se gradite, un pizzico di zafferano. Frullate il tutto fino ad ottenere una purea liscia ed omogenea. Trasferite tutto all'interno di una gelatiera e seguite le istruzioni dell'apparecchio. 
Potete optare anche per una preparazione più casalinga. Ponetelo in un contenitore ampio e adatto al congelatore. Lasciatelo riposare al fresco per circa 30 minuti e mescolate energicamente. Riponete nuovamente in freezer e attendere altri 30 minuti prima di mescolare di nuovo. Continuate con queste operazioni fino ad ottenere una crema molto simile ad un gelato. E' importante mescolare dopo ogni fase di riposo. Considerate che è un procedimento che richiede pazienza e un po' di tempo libero.
Una volta pronto servitelo con un cucchiaino di miele, piuttosto liquido, e pistacchi tritati. 

17 commenti:

  1. Non conoscevo questo tipo di dolce ma mi attira tantissimo! Devo ancora scoprire il mango nei dolci ma ultimamente sto vedendo tante ricette che trovo molto stuzzicanti, la tua è proprio una di queste, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia devi assolutamente provarlo! Questo, in partocolare, ha un gusto davvero delicato, ma è totalmente cremoso e ha un profumo che ricorda viaggi lontani. Io adoro il mango! A presto

      Elimina
  2. Non l'ho mai assaggiato ma mi ispira parecchio!
    Poi il profumo del mango mi fa sognare...
    Complimenti! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Marghe! Se lo provi ti innamori, il profumo del mango è paradisiaco.
      A presto

      Elimina
  3. Dice che allora non viene bene con il mango sciroppato? io ne ho proprio due latte da far fuori.. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dany,
      puoi farlo tranquillamente anche con il mango sciroppato, anche se perde un po' nel gusto. Con il mango fresco è qualcosa di libidinoso, ma se vuoi puoi optare per quelle due latte da far fuori ;) Faccio sempre così anche io

      Elimina
  4. Vero, buonissimo, in India l'ho mangiato spesso, ma a casa non l'ho mai fatto, potrei provare, effettivamente non ci avevo mai pensato! a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beata te che hai potuto assaporare i veri sapori dell'India! Chissà quanto ero buono!! Ti invidio moltissimo perchè è il viaggio dei miei sogni!!
      A presto

      Elimina
  5. Ciao tesoro!
    splendida ricetta e bellissima presentazione!!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  6. yummy,mi hai messo su na voglia di gelato che nn ti posso dire!!

    RispondiElimina
  7. Ciao Erika!!! Ho avuto il piacere di incontrarti durante il raduno a Tuscania!!! Sono felice di entrare nelle cucine di chi ha condiviso una meravigliosa giornata di passione culinaria, felice di poter ora seguire blog che mi faranno conoscere ancora meglio te e le altre. Complimenti per il tuo blog, davvero molto bello, mi sono già innamorata di questo dessert!!! A presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Perdonami, ma credo che ci sia un equivoco.. io non ho partecipato al raduno a Tuscania!! Probabilmente mi ha confuso con qualcun altro! In ogni caso mi fa piacere conoscerti e che il dessert ti sia piaciuto ;)
      A presto

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...