8 luglio 2014

Gratin di pasta ai formaggi svizzeri

IMG_9980 copy copy

Uno dei piatti che più ho amato durante la mia adolescenza era la Pasta "al gratin". Pochi semplici ingredienti e una croccante e profumatissima gratinatura in forno mi regalavano un primo piatto da urlo. Uno dei comfort food per eccellenza che non manco mai di preparare nemmeno d'estate, magari quando la temperatura mi concede di accendere il forno giusto quei 10 minuti, il tempo perfetto per avere un primo piatto saporitissimo.

Mia mamma lo prepara con qualsiasi formato di pasta gli capiti a tiro; i migliori restano comunque tortoglioni e conchigliette, perchè raccolgono alla perfezione tutta la salsa bechamelle. In questa ricetta, preparata in collaborazione con Lo Scoiattolo, ho optato per un mix di culture diverse. Da una parte le piccole e deliziose perline ripiene al Parmigiano e dall'altra ci sono i formaggi svizzeri. Tantissimo Sbrinz dalla dura consistenza, grattugiato per bene al posto del classico ed italianissimo Parmigiano Reggiano, ed Emmentaler, dal sapore vagamente piccante e un po' più deciso, utilizzatissimo anche nelle fondute.
Ovviamente anche voi potete scegliere la pasta che preferite e non solo quella fresca o ripiena.

Mentre io riprendo lentamente i miei ritmi, vi prometto che prossimamente vi delizierò ancora con qualche dolce. Nel frattempo godetevi questa piccola delizia al forno (dicono che nei prossimi giorni arriverà nuovamente la pioggia, sigh!). Potete prepararla anche la sera prima e farla gratinare ulteriormente prima di servirla in tavola.
Resterete meravigliate dal profumo di questo piatto e dalla deliziosa e croccante crosticina.

IMG_9976_2 copy

Ingredienti
250-300 gr di pasta del formato che preferite (per me Perline al Parmigiano)
50 gr di Sbrinz grattugiato
70 gr di Emmentaler grattugiato grossolanamente
25 gr di burro
25 gr di farina
250 ml di latte
noce moscata q.b.
sale q.b.

Preparazione
In un pentolino lasciate fondere il burro a fuoco moderato; unite la farina mescolando velocemente con la frusta. Versate quindi tutto il latte freddo in una sola volta continuando a mescolare velocemente fino a che non comincia a bollire. Salate, diminuite l'intensità della fiamma e cuocete per 20 minuti coprendo e mescolando di tanto in tanto: la besciamella non deve assolutamente sapere di farina. Togliete dal fuoco e, se necessario, regolate di sale. Insaporite con della noce moscata. Nel caso in cui la besciamella risultasse troppo densa aggiungete del latte. Unite i formaggi grattugiati e mescolate fino a quando non si saranno ben sciolti.
Fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata portata a bollore e mantenete una cottura al dente. Scolate e condite con la fonduta di formaggi. Distribuite il tutto in una pirofila e fate gratinare in forno per 6-8 minuti o almeno fino a quando non sarà ben dorata.

4 commenti:

  1. Oddio svengo... questa pasta al gratin è tutto quello che vorrei in questo istante...

    RispondiElimina
  2. ...chissà come si leccherebbe i baffi topo gigio...
    non chiedermi perché, ma quando si parla di formaggio svizzero, il mio pensiero va IMMEDIATAMENTE a lui!

    RispondiElimina
  3. Una grande pasta, una vera goduria sopratutto in inverno! il formaggio filante una meraviglia da guardare....per poi mangiarlo!

    RispondiElimina
  4. Sembrerà assurdo ma non ho mai assaggiato questo piatto, però muoio dalla voglia di farlo, da brava amante del formaggio, delle calorie e di tutte le paste al forno *____*

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...