26 ottobre 2015

Torta Girella al cacao e vaniglia


La Torta Girella è un'insolita e fantasiosa variante per una torta al cacao. E' una di quei dolci semplici, con tutto il sapore di una volta, quelli a cui non si può rinunciare, a colazione e a merenda. Soprattutto riesce a mettere d'accordo un po' tutti grazie all'incontro tra una classica torta al cioccolato e una morbida e profumatissima spirale di crema pasticcera.

L'ho amata da subito, a partire dalla preparazione, molto semplice e senza procedure troppo complesse. Esistono però alcuni trucchi per ottenere una torta Girella davvero perfetta.
La mia, purtroppo, ha avuto qualche intoppo, la parte al cacao spesso ha sovrastato la crema e la spirale si è rotta in alcuni punti. Chiaro segnale del mio essere pasticciona!!
Vi assicuro, però, che in quanto a bontà non resterete delusi! 


Per prima cosa ricordatevi di preparare la crema pasticcera almeno 30 minuti prima di mettervi all'opera con l'impasto della torta. Deve avere il tempo di raffreddarsi completamente, prima a temperatura ambiente, ben coperta da pellicola trasparente, e poi in frigorifero. Dovrà, inoltre, essere ben densa, corposa, quasi fosse un budino o con una consistenza molto simile a quello dell'impasto. Potete optare per l'addensante che preferite durante la cottura della crema. Io, ho optato per la maizena perchè non amo particolarmente il sapore della farina nelle creme, ma potete tranquillamente utilizzare quest'ultima. Vi sarà sufficiente raddoppiare la quantità. Quindi 15 gr di maizena, o amido di mais, saranno uguali a 30 gr di farina, tenete sempre a mente il rapporto 1:2.   


Un'altra nota riguarda lo stampo. Per questa ricetta è consigliabile utilizzare stampi da 24 cm o, meglio ancora, da 26cm di diametro. Io ho fatto l'errore tremendo di utilizzare un 20 cm e i tempi di cottura, essendo la torta molto alta, si sono dilungati di molto, facendo colorire troppo la crema e rendendo poco precisa la girella. Quindi non fate il mio errore ;)
Io la riproporrò al più presto perchè, tra merende e colazioni, è sparita in un attimo. 
Ricordatevi di conservarla in un luogo fresco, meglio se in frigorifero.   


Ingredienti 
Per la crema pasticcera densa:
250 ml di latte intero
15 gr di maizena
2 tuorli
60 gr di zucchero semolato
1 bacca di vaniglia
Per la torta al cacao:
300 gr di farina 
170 gr di zucchero semolato
4 uova
60 gr di cacao amaro
100 ml di olio di semi
150 ml di latte
1 bustina per lievito per dolci

Preparazione  
Preparate, per prima cosa, la crema pasticcera. In una ciotola sbattete energicamente lo zucchero con i tuorli. Unite quindi la maizena e mescolate bene per evitare la formazione di grumi.
Portate ad ebollizione il latte.
Incidete una bacca di vaniglia, per il senso della lunghezza. Aiutandovi con un coltellino prelevate i semini contenuti all'interno e uniteli al latte. Se gradite lasciate in infusione anche la bacca per circa 5 minuti.
Versate qualche cucchiaio di latte nel composto di uova e zucchero e mescolate creando una crema liscia. Unite quindi il restante latte e ponete nuovamente sul fuoco. Fate cuocere, mescolando costantemente e senza portare a bollore, per circa 2-3 minuti. La crema pasticcera dovrà risultare piuttosto densa.
Toglietela dal fuoco e copritela subito con pellicola trasparente.
Lasciate raffreddare completamente, prima a temperatura ambiente, poi in frigorifero per almeno 30 minuti.
Nel frattempo preparate la torta al cacao.
Montate con le fruste elettriche le uova con lo zucchero fino ad ottenere una morbida spuma. Unite a filo l'olio di semi, sempre sbattendo il composto, e infine il latte.
Aggiungete quindi farina, cacao e lievito ben setacciati. Mescolate bene per ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Imburrate e infarinate (o foderate con carta forno) una teglia del diametro 24 o 26 cm, possibilmente con fondo apribile. Versate all'interno l'impasto al cacao.
Riempite una sacca da pasticcere, munita di bocchetta tonda non troppo grande, con la crema pasticcera.
Partendo dal centro disegnate una spirale con la crema direttamente sulla torta al cacao.
Fate quindi cuocere in forno ben caldo a 180°C per circa 40-45 minuti. I tempi di cottura possono variare in base al tipo di forno e al diametro della tortiera utilizzata.
Controllate il grado di cottura inserendo uno stuzzicadenti, che dovrà fuoriuscire asciutto, nella parte al cacao. 
Conservatela in frigorifero per mantenerne la freschezza. Vi consiglio però di lasciarla a temperatura ambiente per almeno 1 ora prima del consumo.


18 commenti:

  1. Erika, che bella questa torta!!! Guarda, i margini della spirale non saranno "perfetti", ma sai che ti dico? Ok l'effetto optical, ok la precisione massima, ok l'estetica... ma chissenefrega! ;-) Ti è venuta splendidamente così come l'hai fatta e anzi i margini "non perfetti" per me le donano un'autenticità che invoglia ancora di più. Mi segno subito la ricetta, ho già in mente l'occasione in cui proporla. Due domande, a tal proposito: sapresti consigliarmi per favore il diametro della bocchetta per la crema pasticciera? Inoltre la torta va conservata in frigo, dico bene? Grazie e buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Silvia! Hai presente quelle giornate in cui non te ne va giusta una? Ecco questa torta è stata il culmine del mio sabato di fuoco! Però alla fine era super buona, perciò te la consiglio! Soprattutto per la colazione ;)
      Dunque, per la bocchetta puoi usare un sacca da pasticcere usa e getta e tagliare semplicemente la punta. Io ho usato una bocchetta da 2 cm, direi che da 1 a 2 cm va benissimo! La torta sarebbe meglio conservarla in frigorifero per la crema pasticcera ;) Poi fammi sapere!
      Un abbraccio e buona settimana!

      Elimina
    2. Nonostante tutto,è bellissima,lo so tu sei abituata a fare bene tutto ma per meanche se può risultare qual be imprecisione va fatta e rifatta

      Elimina
  2. Sicuramente sarà deliziosa come tutte le tue ricette

    RispondiElimina
  3. Wow! Voglio senz'altro provarla perché è bellissima ma soprattutto dev'essere di una bontà sublime, specie in questi primi pomeriggi "bui" di fine ottobre!
    Quello che ti chiedo io, essendo alle prime armi, è una foto del momento in cui metti la crema a spirale, o una descrizione più dettagliata. Grazie e buon appetito

    RispondiElimina
  4. Ma è stupenda!!!!!!!!!!
    E sicuramente sarà anche buonissimaaaaaa!!!!
    Salvo subito questa ricetta e la proverò prestissimo!!!! ;)
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  5. Mmmm quanto mi tenta questa torta é bellissima e sono certa che anche i miei bimbi ne sarebbero entusiast!! Cara immagino di già che questa torta sarà copiatissima nei prossimi giorni:-D!! Un abbraccio,Imma

    RispondiElimina
  6. Ti faccio tantissimi complimenti per questa bellissima torta molto originale e creativa brava...

    RispondiElimina
  7. Splendida, anche se i margini della spirale si sono interrotti, come dici tu, secondo me è bella da vedersi e certamente buona da mangiarsi. Mi ripropongo di rifarla subito.
    Foto bellissime come sempre. Ciao

    RispondiElimina
  8. Facessi io torte così brutte.... ;-)
    Il fine settimana scorso ho fatto 2 delle tue torte per la festa dell'asilo: sono evaporate!!! buonissime!!! grazie per tutte le tue fantastiche ricette!

    RispondiElimina
  9. ma quanto è bella! Complimenti!

    RispondiElimina
  10. E' semplicemente stupenda! e sono certa che sia anche buonissima! chi non è una gran pasticciona in cucina? ;)

    RispondiElimina
  11. Bonjour q 'appelle tu la pate a poudre ?
    De la levure ?
    Merci
    Kate

    RispondiElimina
  12. Ragazze non ho l'olio di semi... posso usare il burro??? In che dosi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Puoi usare olio extravergine di oliva o altro olio vegetale nella stessa quantità. L'importante è che abbia un gusto delicato.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...