22 marzo 2017

Crostata alla crema con crumble alle mandorle



La crostata alla crema con crumble alle mandorle è un dolce semplice, con tutto il profumo della crema pasticcera e la croccantezza di un delicato crumble alle mandorle. Una base burrosa e friabile raccoglie nel suo guscio una delle creme più apprezzate della tradizione italiana per dare vita ad una crostata ricca di gusto e cremosità.

E' un dolce che può essere preparato in più tempi e si presta perfettamente anche a diverse varianti. La crostata alla crema è un dolce senza troppe pretese, di una semplicità unica, con l'unica inconfutabile certezza che piace sempre a tutti. Questo dolce assomiglia vagamente alla sbriciolata, ma con una base di pasta frolla più croccante, meno "bricioloso" appunto. E' perfetta per chi ama i dolci compatti, da assaporare fetta dopo fetta, ma con un ripieno morbidissimo tutto da gustare. 



Il profumo è intenso, grazie agi aromi di vaniglia e limone contenuti nella crema pasticcera, e alle delicate mandorle. Potete scegliere quest'ultime già pelate oppure no, se cercate un risultato più rustico. La ricetta della pasta frolla arriva direttamente dal libro "Dolci & Co" di Rossella Venezia ed è veramente incredibile. Io ho semplicemente ridotto di poco la quantità di zucchero. 


Solitamente io utilizzo una pasta frolla più consistente e croccante, qui trovate la ricetta. E' la mia preferita da diversi anni e difficilmente faccio variazioni, ma per questa crostata cercavo qualcosa di più friabile, che legasse con la cremosità del ripieno e non creasse troppi contrasti. E' un po' più delicata rispetto alla mia versione, perciò fate attenzione a non lavorarla troppo a lungo per non surriscaldare il burro. Vi consiglio inoltre di utilizzare un burro di ottima qualità così da rendere il vostro dolce ancora più godurioso. Siete pronti a prendere la vostra fetta per l'ora del tè?



Ingredienti
1 tuorlo
1 uovo
110 g di zucchero semolato
250 g di farina 00
scorza di limone bio
1 pizzico di sale
130 g di burro
circa 300 g di crema pasticcera
30 g di farina di mandorle
mandorle

Preparazione
Preparate innanzitutto la crema pasticcera seguendo la ricetta che trovate qui. Lasciatela raffreddare completamente prima di utilizzarla. Nel frattempo realizzate la pasta frolla.
Tagliate il burro a pezzetti e lasciatelo ammorbidire per qualche minuto a temperatura ambiente (basteranno 10 minuti).
Disponete la farina a fontana su un piano di lavoro ben pulito, praticate una conca al centro e adagiateci lo zucchero, il tuorlo, l'uovo e il burro. Aggiungete scorza di limone grattugiata e un pizzico di sale poi iniziate a lavorare il composto con la punta delle dita formando delle briciole. Continuate quindi a lavorare l'impasto con le mani fino ad ottenere un panetto. Questa operazione dovrà essere veloce per non surriscaldare il burro. Fate tuttavia attenzione che l'impasto risulti omogeneo. Per facilitare il tutto potete anche utilizzare una planetaria munita di gancio K.
Formate quindi un panetto, avvolgetelo nella pellicola per alimenti e ponete a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Stendete quindi l'impasto e foderate con esso una teglia per crostate, diametro 20 cm, con fondo apribile. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e distribuite la crema pasticcera in maniera uniforme.
Prendete ora gli avanzi di pasta frolla e sbriociolateli in una ciotola. Unite ad essi la farina di mandorle e le mandorle tritate grossolanamente. Ricoprite la superficie della crostata con il composto ottenuto. Fate cuocere in forno statico ben caldo a 180°C per circa 30-35 minuti. La superficie e i bordi della crostata dovranno risultare ben dorati e croccanti. Lasciate raffreddare prima di gustare. 

1 commento:

  1. ma quanto dev'essere buona?! Quella crosticina croccante del crumble in superficie, mmmmmmm...non mi ci far pensare!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...