31 marzo 2012

Vellutata tiepida con sedano, coriandolo e mandorle

IMG_0966

IMG_0951

Eccomi qui, alle prese con il secondo mal di gola/raffreddore nel giro di quindici giorni. Mi sembrava strano non essermi presa nulla per tutto l'inverno e così non appena appaiono i primi brillanti segni di una insolitamente calda primavera, io puntualmente mi ammalo. Oggi quindi si va di zuppa, magari non proprio bollente, viste le temperature decisamente alte! Perchè alla fine questa super vellutata cremosissima è perfetta anche appena appena tiepida, senza voler strafare. Gli ingredienti sono semplicissimi, la realizzazione velocissima e il gusto, se possibile, ancora più formidabile! Adoro gli aromi che si sprigionano durante la cottura e il sedano è altamente profumato e lascia quel suo inconfondibile sapore deciso alla vellutata. Per arricchirla ho lasciato spazio all'immaginazione e, curiosando un po' nella mia personalissima scorta di spezie, mi sono lasciata incantare dal coriandolo, in polvere ed essiccato. Se volete una zuppa ancora più gustosa e profumata però provate con quello fresco. Vedrete, è una cannonata! Le mandorle a lamelle sono opzionali, giusto per dare quel tocco in più di croccantezza e lasciare un retrogusto un po' più delicato e dolciastro. Nonostante il sedano non piaccia a tutti, numerosissime sono le sue qualità: ricco di potassio e vitamina C, ma anche di magnesio ha proprietà depurative e disintossicanti. In più le calorie sono ridotte al minimo, un motivo in più per consumarlo, specie se si è fase "operazione bikini". Con queste quantità otterrete 3/4 porzioni.

IMG_0980

IMG_0968

IMG_0976

IMG_0964

IMG_0967

IMG_0979

Ingredienti:
2 patate medie
1/2 cipolla
2/3 coste di sedano
600 ml di brodo vegetale
2 cucchiaini di coriandolo in polvere
sale q.b.
lamelle di mandorle per decorare
olio extravergine di oliva

Preparazione
Pulite attentamente il sedano, tagliatelo finemente e fatelo soffriggere con poco olio insieme alla cipolla, anch'essa tritata. Fate soffriggere a fuoco medio-basso per almeno 4 minuti. Nel frattempo scaldate il brodo vegetale che avrete preparato in anticipo. Pelate le patate, dopo averle ben pulite, tagliatele a cubetti molto piccoli in modo da ridurre al minimo i tempi di cottura.
Unite il brodo ben caldo al soffritto di sedano e cipolla, aggiungete le patate e fate sobbollire per circa 30 minuti. Sarà pronto non appena le patate risulteranno ben morbide. Tritate finemente il coriandolo (ben lavato) qualora decidiate di utilizzare quello fresco ed unitelo alla preparazione solo negli ultimi minuti. Altrimenti aggiungete quello in polvere.
Frullate il tutto con l'aiuto di un mixer. Completate con un cucchiaio di olio extravergine e qualche lamella di mandorle. Servite tiepida.

8 commenti:

  1. onestamente non ho mai mangiato una vellutata di sedano, però da come la descrivi tu sembra veramente buona...quasi quasi la provo.

    RispondiElimina
  2. questa per me è una novità assoluta! niente male!

    RispondiElimina
  3. guarisci presto Erika!
    buona la vellutata e sempre bella la luce nelle tue foto
    un bacione
    Claudia

    RispondiElimina
  4. eh si... capita anche a me di ammalarmi in questo periodo! sarà il cambio di stagione con sbalzi di temperatura!
    beh godiamoci questa vellutata di sedano! particolare e da provare!
    baci

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. a me il sedano piace da matti e devo dire che nelle zuppe miste, se non c'è mi accorgo, metterlo come una primadonna penso sia un'idea molto fresca e davvero primaverile, mi piace, BRAVA!
    e bellissime anche le foto

    RispondiElimina
  7. Ha un bellissimo aspetto delicato e di campagna. Mangiato all'aperto in una bella giornata di sole primaverile tra il verde e i fiori appena sbocciati. Che bella!

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  8. Sembra buona, anche a me piace tantissimo il sedano, e anche la parola vellutata mi è sempre piaciuta ^_^

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...