21 novembre 2014

Pasta risottata con patate e funghi e zafferano

pasta risottata patate funghi zafferano

Non vivrei senza pasta, è un dato di fatto. Se mi chiedessero di portare con me un solo piatto su un'isola deserta sceglierei senza dubbio un buon piatto di pasta. Tra tutte, la pasta risottata è uno dei piatti che non mi faccio mai mancare durante i primi freddi. E' una sorta di "comfort food", caldo, avvolgente e vagamente cremoso. Una ricetta classica, anche se spesso poco utilizzata, per preparare un buon primo piatto, con pochi semplici ingredienti.
La particolarità di questa ricetta, piuttosto conosciuta, sta nella preparazione e va a copiare un po' la cottura classica del risotto, con l'aggiunta di brodo, poco per volta. Il tocco in più è solitamente dato dalle patate, che rilasciando l'amido creano una sorta di cremina morbida e avvolgente che va ad arricchire e ad amalgamarsi alla perfezione con gli altri ingredienti. Ovviamente è possibile crearsi una buona pasta risottata anche senza utilizzare le patate, se volete optare per qualcosa di più leggero.
Per questo piatto ho scelto una pasta che mantenesse perfettamente la cottura, che non andasse a scuocere troppo, soprattutto durante l'ultima fase di mantecatura. Scegliere una buona pasta di semola di grano duro, in questo caso, è essenziale per non ritrovarsi con un piatto poco appetitoso. Io mi sono affidata alle penne rigate Fabianelli, ma anche tortiglioni e, perché no, spaghetti possono fare al caso vostro. L'importante è dosare il brodo poco per volta, lasciandolo asciugare quasi completamente fino a cottura ultimata. Gli altri ingredienti, come i funghi, vengono aggiunti contemporaneamente alla pasta per dare un maggiore profumo e un gusto più intenso. Che ne dite ci lasciamo tentare da un buon primo?
Per 2 persone

pasta risottata patate funghi zafferano5

pasta risottata patate funghi zafferano3

Ingredienti
180 gr di penne rigate
10-15 funghi champignon
zafferano
500 ml circa di brodo vegetale
1 spicchio di aglio
30 gr di burro
prezzemolo tritato
2 patate 
pepe nero
2 cucchiai di Parmigiano Reggiano

Preparazione
Pelate le patate, tagliatele a pezzetti non troppo grandi e tenete da parte. Affettate finemente gli champignon. In una pentola piuttosto ampia fate fondere il burro e fatevi rosolare uno spicchio di aglio. Aggiungete i funghi e fateli rosolare brevemente. Eliminate l'aglio. Unite quindi le patate a pezzetti e la pasta. Mescolate brevemente e fate cuocere aggiungendo man mano qualche mestolo di brodo ben caldo e lo zafferano, come per un risotto. Aggiustate eventualmente di sale anche se non sarà necessario nel caso in cui usiate un brodo particolarmente saporito. Unite del prezzemolo tritato. Non appena la pasta sarà pronta togliete dal fuoco e mantecate con qualche cucchiaio di parmigiano reggiano. Servite ben calda completando con pepe nero macinato.

3 commenti:

  1. Ciao Erika mi unisco con te al gruppo delle "pastaiole" :) bella l'idea di usare della patata che si nel brodo che fa da addensante poi al sughetto con i funghi speziandolo con lo zafferano! che dire...mi piace!!!! un bacio

    RispondiElimina
  2. Pasta tutta la vita!!! adoro la pasta e questa è superfavolosa mia cara!gnammy! adoro!!

    RispondiElimina
  3. non faccio mai la pasta risottata ma mi sa che è giunto il momento di provare....che meraviglioso aspetto ha la tua...e chissà che buona!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...