19 dicembre 2015

Anelletti siciliani al forno

 
Gli anelletti al forno sono uno dei grandi classici della tradizione culinaria siciliana. Originari di Palermo, sono diffusissimi in tutta la Sicilia. Una delle più grandi particolarità sta nel formato della pasta, a forma di anello con la consistenza e lo spessore simile a quello dei bucatini.
La preparazione, leggermente più complessa rispetto alla classica pasta al forno, fa sì che questo piatto ricco e profumatissimo sia adatto alle occasioni più importanti, come il Natale.
E voi? Avete già studiato il vostro menù di Natale o siete ancora alla ricerca di ispirazione?
Queste, per me, è uno dei piatti delle grandi occasioni e ho la fortuna di assaporarlo ogni volta preparato in maniera impeccabile, come tradizione vuole, grazie all'abilità di mia suocera. Una delle tante gioie di avere un marito con origini siciliane (e in parte anche pugliesi!). Ovviamente mi sono fatta passare la ricetta direttamente da lei, con qualche piccolissima variante per adattarla ai gusti di tutti e renderla più semplice e classica possibile. Ho omesso infatti uvetta e pinoli, che possono essere aggiunti a piacere, e ho optato per delle piccole teglie monoporzione.



In questo modo riuscirete a ridurre di molto i tempi di cottura e i vostri anelletti al forno risulteranno molto chic ed eleganti. Ovviamente la ricetta originale prevede la preparazione di una teglia perfetta per sfamare i più golosi. Come si fa a dire di no ad un piatto così?
Anche per questa ricetta della tradizione mi sono lasciata ispirare dalla pura passata di pomodorovallivo di DeRica. Dolce al punto giusto e prodotto 100% italiano, io ormai non ne faccio più a meno! 


 Per questa ricetta la preparazione è leggermente più lunga rispetto alla classica pasta al forno, ma credetemi, ne vale davvero la pena per avere un piatto ricco, profumatissimo e piano zeppo di gusto. A piacere potete friggere anche melanzane a fette sottili e foderare lo stampo per la cottura, o creare addirittura un timballo.


Ingredienti  

500 gr circa di Pura Passata DeRica
1 carota
1 costa di sedano
½ cipolla
200 gr di carne macinata di suino
200 gr di carne macinata di bovino
vino rosso q.b.
Olio extravergine di oliva
sale q.b.
150 gr di piselli già cotti
1 melanzana
400 gr di anelletti
100 gr di Caciocavallo grattugiato
100 gr di formaggio Primosale (o mozzarella)
80 gr di prosciutto cotto
pangrattato q.b.
1 noce di burro
 
Preparazione 

Iniziate preparando il ragù.
Pulite e tagliate finemente carota, sedano e cipolla. Tritateli finemente e fateli soffriggere in una pentola con qualche cucchiaio di olio evo. Aggiungete quindi la carne, fatela rosolare brevemente e sfumate con vino rosso. Unite infine la passata di pomodoro. Aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere su fuoco dolce per almeno 1 ora, mescolando di tanto in tanto.
Il sugo dovrà risultare denso e corposo.
Tagliate le melanzane a pezzetti e fatele friggere in poco olio. Non appena saranno pronte scolatele e sistematele su carta assorbente, in modo che perdano l'olio in eccesso.
Fate quindi cuocere gli anelletti in abbondante acqua salata portata a bollore e scolateli leggermente al dente.
Conditeli quindi con il ragù. Unite le melanzane, i piselli, il formaggio primosale a cubetti, o tritato grossolanamente, e il prosciutto. Aggiungete quindi metà del caciocavallo grattugiato.
Imburrate una teglia, o stampini monoporzione, e cospargete con pangrattato. Versate la pasta nelle teglie e completate con il restante caciocavallo e altro pangrattato.
Fate cuocere in forno ben caldo a 180°C per circa 20 minuti, se utilizzate stampi monoporzione, oppure 40 minuti qualora optiate per una teglia.
Sfornateli non appena risulteranno ben dorati e croccanti in superficie.
Lasciate riposare per circa 10 minuti prima di servire.

1 commento:

  1. Buonissimi. Li prepara anche mia mamma seguendo la ricetta di una collega siciliana...che bontà!
    Elisa

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...