Torta al cioccolato, mandorle e liquore (come una caprese)

15 aprile 2015


Questa torta al cioccolato è sostanzialmente una caprese. A partire dalla totale assenza di farina e lievito e dal ricco e godurioso cioccolato contenuto! In più ci sono tante mandorle tritate finemente e appena tostate. L'unica piccola variante sta nella lavorazione. Nella vera caprese, infatti, gli albumi e i tuorli vengono separati e i primi vengono montati a neve per fare in modo che la torta "lieviti" naturalmente e si mantenga soffice, ma non troppo alta.
Senza troppi giri di parole è solo un po' più alta e vagamente liquorosa, ma la consistenza è praticamente perfetta. E' uno di quei dolci perfetti da preparare in pochissimo tempo e senza sporcare troppe ciotole.
Qui, le uova non vengono separate, ma sbattute energicamente assieme allo zucchero per ottenere una soffice spuma che lentamente, con la lavorazione, va ad assumere un leggero color giallo paglierino. Montate bene il tutto, per circa 5 minuti con una frusta elettrica potente o con la vostra planetaria. Lavorandola a mano ci vorrà un po' di più e anche un bel po' di energia.
Ho apportato giusto qualche variante rispetto alla ricetta originale, per renderla meno dolce. Ci ho aggiunto del liquore Strega per dare un tocco più profumato e vi assicuro che ve ne innamorerete al primo istante.


 

Appena sfornata tende a sgonfiarsi leggermente, soprattutto al centro, ma resterete estasiati a scoprire che, sotto quella crosticina croccante, che a piacere potete spolverizzare con zucchero a velo o cacao amaro, troverete la più libidinosa delle torte al cioccolato. Umidissima, morbida, impalpabile, quasi fosse cioccolato puro, con quel tocco vagamente croccantino (e profumatissimo!) delle mandorle. Non pensavo potesse esistere qualcosa di così sorprendente tra le torte al cioccolato provate fino ad oggi! Ora si gioca il pari merito con quella alle patate dolci.


E' una ricetta perfetta anche per il riciclo delle uova di Pasqua, quindi non potete lasciarvela scappare. Io ho preferito dimezzare le dosi, perfette per una teglia piccola da 18 cm circa. Potete raddoppiarle, a piacere, se preferite utilizzare una tortiera da 22 cm. Si mantiene soffice per diversi giorni, se proprio riuscite a resistere alla tentazione di divorarla tutta! In più è totalmente senza glutine!!


Ingredienti
120 g di cioccolato fondente
85 g di burro
85 g di zucchero semolato
3 uova
80 g di farina di mandorle
3 cucchiai di cacao amaro + extra per decorare
1/2 bicchierino di liquore Strega

Preparazione
In un pentolino fate fondere il cioccolato a pezzetti con il burro fino ad ottenere una morbida crema. Tenete da parte e lasciate raffreddare.
Con uno sbattitore elettrico, o utilizzando la planetaria, munita di frusta, montate le uova e lo zucchero per circa 5 minuti fino ad ottenere una spuma morbida e di colore chiaro, ben soffice. Più sarà montato il composto, più la torta risulterà alta e soffice.
Aggiungete la farina di mandorle e il cacao amaro setacciato. Mescolate delicatemente con una spatola per non smontare il composto. Aggiungete quindi il cioccolato fuso, a cui avrete aggiunto il liquore. Mescolate bene per ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Foderate una teglia da 18 cm con carta forno e versate l'impasto della torta. Fate cuocere in forno ben caldo a 180°C per 30 minuti circa. Controllate il grado di cottura con uno stuzzicadenti. La torta dovrà risultare compatta, la superficie crepata e l'interno dovrà essere ancora ben umido, ma non liquido.
E' importante non far cuocere la torta troppo a lungo.
Qualora optiate per una teglia più grande, raddoppiando le dosi, aumentate di conseguenza anche i tempi di cottura fino a 40-45 minuti circa.
Sfornate e lasciate raffreddare completamente. Togliete delicatamente dallo stampo e servitela completando a piacere con zucchero a velo o cacao amaro.
La tana del coniglio © . Design by Berenica Designs.