30 gennaio 2010

Gnocchi di zucca e amaretti

Avviso importante: questi gnocchi creano decisamente dipendenza!!! Quando mi sono ritrovata a leggere questa ricetta era indubbiamente perplessa, però, si sa, la zucca si sposa bene con qualsiasi altro ingrediente e, in qualsiasi modo la si voglia cucinare, trova sempre il modo di essere piacevolmente gustosa! In ogni caso non potevo certo immaginare che si potessero fare anche dei sublimi gnocchi di zucca! Per comodità io ho acquistato della zucca già tagliata a fette e già pulita, in modo da poter guadagnare qualche oretta di relax in più. La ricetta infatti vi porterà via qualche ora, a partire dalla cottura della zucca, per poi passare al tempo di riposo dell'impasto e infine alla realizzazione vera e propria degli gnocchi. Ultimamente sembra che io non possa creare gnocchi senza l'utilizzo della mia fedelissima sac à poche, ma alla fine quasi quasi mi ci diverto!! O meglio, mi diverto fino al momento in cui non mi ritrovano completamente inzaccherata di impasto.. in quel caso mi tocca poi inventare scuse divertenti e alquanto imbarazzanti per giustificarmi del mio "spatasciamento" culinario. Fortunatamente ho un grazioso grembiule arancione che riesce a far mimetizzare perfettamente tutte le macchie di impasto alla zucca!
Ma torniamo alla ricetta... dunque gli ingredienti sono per 4 persone e secondo me anche per qualcuno in più, perchè questi deliziosi gnocchetti in realtà saziano molto e quindi potrete tranquillamente servire delle mini-porzioni. Ho seguito la ricetta del "Cucchiaio d'argento" quasi alla lettera. Dico "quasi" poichè ad un certo punto mi sono ritrovata con un impasto decisamente molle e ho dovuto rimediare come potevo! Insomma secondo me c'era proprio qualche errore nel dosaggio della farina! Con la ricetta originale non avrei di certo ottenuto i miei gnocchi e così ho improvvisato! L'originale prevedeva 200 gr di farina, io all'ultimo minuto ho dovuto necessariamente raddoppiare la dose. Non mi piace dirlo ma sono andata un po' ad occhio, del resto la densità di questo impasto dipende da tanti fattori. In ogni caso non appena otterrete la giusta consistenza ve ne accorgerete sicuramente. Considerate che non verranno lavorati come i classici gnocchi di patate, ma andranno buttati in acqua bollente con l'aiuto di una sac à poche e di un coltello, sempre ben bagnato con acqua fredda, un po' come avevo fatto per gli gnocchi alla parigina. Siccome il procedimento con la sac à poche risulta sempre un po' più lungo, vi consiglio di tenere al caldo una pirofila, in cui adagiare man mano gli gnocchi. La ricetta originale inoltre consigliava di creare gli gnocchi gettando direttamente in acqua bollente il composto a cucchiaini.. la prossima volta proverò anche questo!
Ingredienti
1 kg circa di polpa di zucca
200 gr 400 gr circa di farina 00 setacciata
100 gr di amaretti
4 uova
50 gr di burro
8 foglie di salvia
formaggio grattugiato
sale e pepe


Preparazione
Lavate la zucca sotto l'acqua corrente, asciugatela, eliminate semi e filamenti della polpa e cuocetela in forno a 200 °C fino a quando sarà diventata più scura e più morbida (calcolate circa 20-30 minuti). Eliminate la buccia e frullate la zucca ancora tiepida fino a creare una morbida crema. Sbriciolate gli amaretti e uniteli alla crema di zucca aggiungendo uova, farina setacciata, sale e pepe. Mescolate bene fino ad ottenere un composto non troppo solido. Lasciate riposare mezz'ora. Nel frattempo portate a bollore almeno 3 litri di acqua in una pentola abbastanza capiente. Salate e, non appena, l'impasto sarà pronto, riempite la sac à poche. Con l'aiuto di un coltello, bagnato con acqua fredda, fate cadere nell'acqua bollente e salata pochi gnocchi alla volta. Non appena vengono a galla, estraeteli con una paletta e adagiateli in una pirofila che avrete tenuto al caldo (potete lasciarla in forno a 50°C per una decina di minuti mentre l'acqua bolle). Fate fondere in una padella il burro con le foglie di salvia. Conditeli con formaggio grattugiato e il burro fuso.

12 commenti:

  1. anche io oggi ho fatto gli gnocchi però i miei erano classici di patate conditi al ragù!!! e la ricetta semprre by la nostre "Bibbia" ovvero "il cucchiaio d'argento" ma invece nella ricetta base gli ingredeinti sono ok! :)

    RispondiElimina
  2. @Romy: buoni gli gnocchi col ragù.. è un po' che non li mangio.. mi sa che adesso scatta l'operazione "gnocchi di patate" ;D Non so come mai questa volta l'impasto è venuto un po' molliccio.. magari ho sbagliato io qualcosa.. cmq l'importante è che alla fine siano venuti buoni!! "Il cucchiaio" non si smentisce mai..una ricetta più buona dell'altra!! Un bacione!

    RispondiElimina
  3. secondo me non hai sbagliato, credo che la zucca rilasci un pò di acqua e quindi l'impasto venga fuori un pò più liquido quindi effettivamente necessitava di più farina!!! ;) del resto di Bibbia,, quella vera ce nè solo una!!! :)

    RispondiElimina
  4. zucca e amaretti è un binomio che amo, come nei classici ravioli modenesi!
    sta versione in gnocco mi ispira...solo a gaurdarli mi invitano!:)

    RispondiElimina
  5. deliziosi mi piaccie molto il tuo abbinamento!
    Buona domenica

    RispondiElimina
  6. Ciao!
    Evidentemente l'impasto molle è stato causato dalla qualità della zucca, faccio spesso gli gnocchi ma solo quando trovo una zucchetta bella farinosa. Un trucchetto che ho trovato utile è quella di cuocere la zucca al forno (o microonde) fino ad ottenerla morbidissima (la schiaccio con la forchetta), una volta spappolata la lascio in un colino a maglie fitte e continuo a schiacciare con la forchetta in modo che esca tutta l'acqua che l'ortaggio rilascia. Una volta tiepida aggiungo la farina necessaria e faccio la prova "dello gnocco", ossia cuocio un poco di impasto in acqua bollente, se risale a galla metto tutto nella sac a poche e cuocio. Anche io mi trovo bene con quest'ultimo attrezzo, mi permette di usare poca farina (me ne occorrerebbe tanta per rendere gli impasti asciutti e modellabili a mano) in modo da avere un piatto più leggero e meno "stopposo".

    Baci

    Chiara

    RispondiElimina
  7. @Chiaretta: sì probabilmente la zucca era un po' troppo acquosa. In ogni caso credo sia comunque adattare "ad occhio" la quantità di farina. Anche io ho fatto cuocere la zucca al forno, per poi eliminare la quantità d'acqua in eccesso e ho fatto la prova dello gnocco.. la prima non è venuta granchè, ma al secondo tentativo tutto è andato per il meglio! Anche io non vivrei senza la mia sac à poche ;D

    RispondiElimina
  8. io li ho fatti parecchie volte classici con zucca e patate... questi sono troppo invitanti!
    baci lalla

    RispondiElimina
  9. bllissimi! io adoro la zucca e l'abbinamento con gli amaretti mi fa impazzire..brava1

    RispondiElimina
  10. hі!,Ӏ like your ωriting so a lot!
    share wе be in contact еxtra approximately youг artіclе on
    AOL? I nееd an ехреrt on thiѕ aгea
    tо unrаνel my problem. Мay be that is уou!
    Taking a look аhеаd to peer yоu.


    Herе is mу site - how to buy and sell cars for money

    RispondiElimina
  11. Bene. Mi piace la tua ricetta. Grazie mille

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...