5 maggio 2012

Ravioli con ripieno classico di pesce

IMG_9287

IMG_9306

Questo mese sono partita con uno sprint che non pensavo di poter ritrovare! Un po' è stata la piacevole sorpresa di vedere qualche fugace immagine del mio blog durante la trasmissione "Matrix" (per chi se la fosse persa, come la sottoscritta, qui trova il video! Mi trovate dal minuto 01:16:00.. posso fare un pochino l'esaltata per una volta?!ogni tanto qualcuno si accorge che esisto!). Un po' è stato anche il fatto di avere a disposizione un po' di tempo libero in più rispetto al solito, grazie ai giorni di festa e al marito che sente un'insana voglia di aiutarmi non solo con il bimbo, ma anche in cucina! Nei prossimi scatti anche lui (o meglio le sue mani) vengono immortalate nell'arte antica del preparare la pasta fresca. A quanto pare il divertimento dei preparativi ha contagiato un po' tutta la famiglia e, mentre il piccolo giocava allegramente con il suo baby mattarello e formine varie (ormai è più attrezzato di me, fa quasi paura!), mio marito ed io preparavamo un pranzo di quelli che mica si scordano tanto facilmente! Causa acquisti compulsivi al banco del pesce, eccomi a preparare un menù che sa di estate, mare e sole. Qui ne avete avuto un piccolo e semplice assaggio... ma la cosa mica era finita lì. Così eccoci armati della nostra cara ed infaticabile macchina per la pasta Marcato a stendere pasta fresca a tutto spiano! Per preparare degli squisiti e leggerissimi ravioli con un ripieno che sa tutto di mare ovviamente! Lo spunto arriva dritto dritto da "Sale & Pepe" di questo mese, in cui ho trovato un articolo sulla pasta fresca ripiena, le varie forme e le varianti per i ripieni! Eccomi quindi a sperimentare e riempire con sac à poche i miei ravioli. Non che fosse la prima volta, ma in questa giornata ci ho messo un tocco di amore e passione in più, perchè cucinare insieme mette sempre un'intensa allegria e una sorta di felicità straordinaria.
Nella ricetta ho poi optato per un sugo semplice che esaltasse il sapore delicato del ripieno, ma non per questo meno gustoso o profumato, anzi!
Il resto del menù seguirà nei prossimi giorni, nel frattempo vi lascio la ricetta e vi auguro un buon fine settimana. Quantità per 4 persone.

IMG_9257

IMG_1548

IMG_9246

IMG_9239

IMG_9238

IMG_9252

IMG_9237

IMG_9232

IMG_9298

IMG_9302

IMG_9291

IMG_9315

Ingredienti:
Per la pasta fresca:
400 gr di semola di grano duro
4 uova
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 cucchiaino di sale fino
Per il ripieno:
Carota
Sedano
Cipolla
Olio extravergine di oliva
400 gr di filetti di platessa (o altro pesce bianco a scelta)
sale
pepe
vino bianco
prezzemolo tritato
Per il sugo:
1 cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro Mutti
1 confezione di Datterini Mutti
Carota
Sedano
Cipolla
Aglio
Prezzemolo
1 pizzico di dado Naturalmente Vegetale Knorr (senza glutammato)
1 piccolo peperoncino
sale (se necessario)
pepe

Preparazione
Iniziate preparando la pasta fresca, seguendo le indicazioni della ricetta che trovate qui. In una terrina ponete la farina, fate un buco al centro e unitevi l'uovo e l'olio extravergine di oliva. Sbattete velocemente con una forchetta incorporando la farina alle uova. Lavorate ancora un po' la pasta con la punta delle dita fino a quando non sarà omogenea e compatta. Nel caso l'impasto dovesse risultare troppo duro aggiungi pochissima acqua (mezzo cucchiaio scarso dovrebbe bastare). Impastate energicamente per qualche minuto. Non appena la pasta risulterà liscia e compatta, conferitegli la forma di una palla, copritela con un canovaccio e ponetela a riposare in luogo fresco per circa 30 minuti, in maniera tale da renderla più elastica. Se dovesse far molto caldo, lasciatela tranquillamente in frigorifero, togliendola qualche minuto prima di iniziare l'operazione di stesura.
Nel frattempo preparate il ripieno. Preparate un soffritto con sedano, carota e cipolla, tritati finemente, e qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva. Fate quindi rosolare dei filetti di platessa. Spruzzate con vino bianco e lasciate evaporare. Cercate di rompere il più possibile i filetti, aiutandovi con una forchetta. Tritate quindi il pesce e aggiustate di sale e pepe. Aggiungete del prezzemolo tritato finemente e riempite una sac à poche.
Terminata la preparazione del ripieno potrete procedere con la preparazione dei ravioli, avete due opzioni: la stesura a mano, aiutandovi con un mattarello e cercando di ottenere una sfoglia molto sottile, oppure potete utilizzare una comoda macchina per la pasta, come questa. In quest'ultimo caso vi consiglio di prelevare un pugno di pasta per volta e passarlo attraverso il rullo della macchina, sulla posizione 1, per almeno 5-6 volte, ripiegando la pasta su se stessa di volta in volta, o almeno fino a quando non sarà ben liscia, compatta ed omogenea. A questo punto potrete passare la pasta attraverso il rullo sulla posizione 2 e via via fino allo spessore desiderato (io mi sono fermata alla posizione 6 perchè il ripieno di pesce è abbastanza morbido). Cospargete lievemente di semola il piano di lavoro e adagiatevi la pasta. Posizionate il coppapasta per verificare la distanza tra un raviolo e l'altro. Spennellate la pasta con un po' di acqua fredda. Con la sac à poche posizione il ripieno lasciando una certa distanza. Ripiegate quindi la sfoglia sul ripieno, premendo delicatamente attorno al mucchietto con le dita. In questo modo eliminerete l'aria dall'interno del raviolo e sarà ben sigillato. Utilizzando un coppapasta, o uno stampo, ritagliate i ravioli, infarinateli leggermente con la semola e posizionateli su un grande piatto da portata o un vassoio, anch'esso infarinato.
Non appena saranno pronti, portate a bollore l'acqua e preparate il sugo. Fate soffriggere in 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, sedano, carota, cipolla e aglio. Aggiungete un pizzico di dado, a piacere, e il peperoncino tritato. Abbassate la fiamma e stemperate il concentrato di pomodoro. Versate quindi a fiamma moderata i datterini e mescolate con cura. Fate cuocere per una decina di minuti, girando spesso. Tuffate quindi i ravioli in acqua bollente ben salata e procedete con la cottura. Aggiustate il sugo con eventuale sale. Aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta, mescolate. Eliminate l'aglio e non appena di ravioli saranno cotti, fateli saltare brevemente con il sugo prima di servirli. Completate con pepe e prezzemolo tritato.

14 commenti:

  1. Sono una meraviglia, immagino che bontà!
    Bellissime come sempre le foto!
    e fai bene ad essere contenta per essere contenta che il tuo blog sia stato menzionato a Matrix...sono piccole ma piacevoli soddisfazioni che fanno andare avanti bene!

    RispondiElimina
  2. Hanno un aspetto delizioso ! E le foto ne rendono perfettamente l'idea :) Buona giornata !

    RispondiElimina
  3. Splendidi i ravioli e come al solito meravigliose le foto !!!

    RispondiElimina
  4. bellissimi! e complimenti : sia per matrix che per il piacevole "quadretto" famigliare ;)

    RispondiElimina
  5. Posso venire per pranzo!!! Complimenti per Matrix!!! un bacione...guarda che arrivo!!! baciotti

    RispondiElimina
  6. Questi ravioli sono buonissimi!!!! E troppo belle anche le foto!!!!!

    RispondiElimina
  7. Non si sa mai come cucinare il pesce e questa è una ricetta perfetta allo scopo. Bravissima.

    RispondiElimina
  8. I ravioli con il ripieno alla platessa mi mancavano! Buoni e belli!

    RispondiElimina
  9. ho deciso che oggi mi metto anch'io a fare la pasta fatta in casa...con queste immagini non potevo fare altrimenti!!!

    RispondiElimina
  10. Favolosi!!!! ricetta da seguire senza ombra di dubbio!!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...