Focaccia senza impasto


La focaccia senza impasto è una ricetta semplice e veloce per poter ottenere in poche ore un lievitato salato morbido e gustoso. Tutta la lavorazione si esegue a mano in pochi minuti e non serve la planetaria. L'impasto è soffice, ben alveolato, proprio come nella versione classica, ma con tutta la comodità di una lavorazione di soli 10 minuti direttamente in una sola e unica ciotola.
All'inizio ero scettica, ma dopo il primo tentativo, mi sono dovuta ricredere e ora non possiamo più fare a meno di questa ricetta quando ci assale la voglia di focaccia. 


Morbida e dal cuore soffice soffice, con una deliziosa e croccante crosticina sui bordi e in superficie. Perfetta da gustare in tutta la sua semplicità, ma anche da abbinare ad altri ingredienti come patate, cipolle, olive e pomodori, perfetti per arricchire questo delizioso e versatile impasto. Ottima anche da farcire! Io ho preso spunto da questa ricetta.
Se dovesse avanzarvi qualche fetta vi consiglio di conservarla in un sacchetto per alimenti ben chiuso per mantenere la freschezza e la morbidezza. Riscaldandola per pochi minuti nel forno tornerà come appena sfornata!


Ingredienti
250 g di farina 00
250 g di farina Manitoba
395 g di acqua
1 cucchiaino di miele millefiori
8 g di lievito di birra
1/2 cucchiaino di zucchero
10 g di sale fino
Per il condimento:
4 cucchiai di olio evo
3 cucchiai di acqua
sale grosso o fleur de sel q.b.
rosmarino

Preparazione
In una piccola ciotola versate 30 g di acqua a temperatura ambiente (presi dal totale degli ingredienti) e fatevi sciogliere il lievito con lo zucchero. Lasciate riposare per circa 5 minuti in modo che il lievito si attivi. Si formeranno in superficie alcune bollicine.
In un'altra ciotola capiente unite le due farine, i restati 365 g di acqua a temperatura ambiente, il miele e il mix di lievito. Aiutandovi con un cucchiaio o una forchetta iniziate a lavorare il composto e aggiungete il sale. Amalgamate bene fino ad ottenere un impasto simile ad una morbida pastella. Coprite con pellicola trasparente e ponete a riposare in forno spento con luce accesa fino a quando non sarà triplicato di volume (occorreranno circa 2-3 ore, a seconda della temperatura dell'ambiente. I estate potete diminuire la quantità di lievito). La temperatura ideale di lievitazione è di circa 26°C-28°C.
Nel frattempo ungete con poco olio una teglia, avendo cura di spennellare l'olio anche sui bordi. A piacere potete foderare la teglia con carta forno, ma abbiate comunque l'accortezza di spennellarla con poco olio.
Versate quindi l'impasto al centro della teglia e, con estrema delicatezza, stendetelo facendo attenzione a non rompere le bolle. In alternativa potete lasciare che l'impasto si allarghi da solo lasciandolo riposare all'interno della teglia per alcuni minuti. Questa è la soluzione migliore per evitare che le "bolle" si rompano e per permettere all'impasto di restare soffice e ben alveolato.
Nel frattempo preparate l'emulsione di condimento lavorando velocemente l'acqua con l'olio. Distribuite il tutto sulla superficie della focaccia. Affondate delicatamente la punta delle dita nella focaccia in modo che l'emulsione si distribuisca in maniera omogenea. Fate attenzione anche in questa fase a non rompere le bolle. Questa operazione permetterà di avere i classici e inconfondibili soffici buchi sulla superficie della focaccia.
Distribuite sulla focaccia anche qualche ago di rosmarino e del sale grosso (o fleur de sel).
Fate quindi cuocere in forno statico ben caldo a 200°C per circa 25 minuti o almeno fino a quando risulterà soffice e dorata in superficie.

Nessun commento