23 febbraio 2012

Dolcetti al forno ripieni di crema pasticcera

IMG_9833

IMG_9831

Il titolo di questa ricetta è un po' generico e non troppo fantasioso, lo so. Ho cercato svariate alternative, ma alla fine ho accantonato tutte le definizioni possibili per questi dolcetti. Perchè alla fine, nel vecchio ricettario di famiglia, quello su cui ancora si annotavano ingredienti e procedimento rigorosamente a mano, questo era il titolo originale. E io ci sono così affezionata che non ho avuto proprio il coraggio di cambiarlo, nè tantomeno di storpiare la ricetta. Si va bene, ho sostituito la vanillina con l'estratto di vaniglia, ma questo era quasi d'obbligo.
Come appunto vi dicevo, questi dolcetti sono un classico della mia mamma. Durante il Carnevale Ambrosiano spuntavano tantissime teglie ricoperte di questi adorabili dischetti che lentamente terminavano la loro lievitazione per poi finire dritti dritti in forno e, successivamente, veniva gustati ancora caldissimi. Perchè alla fine non tutti i dolci a Carnevale debbono essere necessariamente fritti, anzi possiamo comunque concederci il lusso di preparare questi piccoli dolci come più ci suggerisce la fantasia. La versione originale prevedeva infatti una golosissima farcitura alla confettura. In casa mia se ne sceglievano sempre almeno 2 o 3 tipi differenti per soddisfare i gusti di tutti. Le più gettonate erano pesca e fragola, le classiche per eccellenza. La variante alla crema pasticcera è dovuta principalmente a mio marito, anche se devo ammettere che sono golosi e profumatissimi anche così, specie se la crema pasticcera in questione è lievemente aromatizzata al limone.
Insomma come al solito potete lasciar galoppare la vostra fantasia per decorare e farcire questi dolcetti e se volete potete propormi anche una vostra versione personale. Io nel frattempo vi lascio con la ricetta originale, ripiena di morbida crema pasticcera. Ovviamente qualcuno l'ho tenuto segretamente da parte e farcito con confettura di fragole... ma questa è un'altra storia!

IMG_9839

IMG_9843

IMG_9840

IMG_9844

IMG_9820

IMG_9834

IMG_9832

IMG_9846

IMG_9818

IMG_9824

Ingredienti
600 gr di farina
10 gr di lievito di birra secco
180 gr di burro fuso raffreddato
70 gr di zucchero a velo
1 cucchiaino di zucchero semolato
4 tuorli
1 bustina di vanillina 1 cucchiaio di estratto di vaniglia
50 ml di acqua tiepida (37°C circa)
150 ml di latte tiepido
1 cucchiaino di sale fino
300 gr circa di crema pasticcera (già pronta oppure qui la ricetta, sostituendo il caffè solubile con un pizzico di scorza di limone)
1 tuorlo d'uovo sbattuto con 1 cucchiaino di latte oppure Il doratore
zucchero a velo per decorare

Preparazione
Sciogliere il lievito di birra secco in una ciotola con un cucchiaino di zucchero semolato e 50 ml di acqua tiepida. Mescolare delicatamente e lasciare riposare per circa 15 minuti, mescolando di tanto in tanto fino a quando non comparirà un'abbondante schiuma. La lavorazione è identica sia che decidiate di effettuare l'operazione a mano sia con l'aiuto di una planetaria. Cambieranno solamente i tempi di lavorazione che saranno ovviamente ridotti se opterete per l'utilizzo della planetaria. Setacciate la farina in una terrina capiente, praticate poi un foro al centro e versateci il lievito disciolto, lo zucchero a velo, il latte tiepido, il sale, i tuorli d'uovo (a temperatura ambiente), l'estratto di vaniglia e il burro fuso ormai freddo. Amalgamate il tutto con l'aiuto di una forchetta, poi lavorate il tutto con le mani (o con la planetaria), fino ad ottenere un impasto liscio e compatto. Formate una palla e ponetelo quindi in una ciotola coperta con un canovaccio lievemente umido a riposare per circa 1 ora e mezza o almeno fino a quando non sarà raddoppiato di volume.
Quando l'impasto sarà ben lievitato, lavoratelo velocemente su un piano lievemente infarinato. Stendete quindi la pasta con uno spessore di 1 cm circa e ritagliate dei dischetti di circa 7 cm di diametro. Schiacciateli quindi al centro con le dita, formando una piccola buca. Potete anche utilizzare il fondo di una tazzina di caffè per praticare questa operazione. A questo punto ponete i dischetti su teglie coperte con carta forno e lasciate lievitare, senza coprirli, per almeno 1 ora.
A questo punto ponete qualche cucchiaio di crema pasticcera al centro del dolcetto, nel punto esatto dove avrete praticato la buca. Spennellate quindi con l'uovo sbattuto con un po' di latte oppure utilizzare il doratore. Cuocere nella parte inferiore del forno, già caldo a 200°C, per circa 10 minuti. Sfornare e cospargere con abbondante zucchero a velo.

27 commenti:

  1. adoro i lievitati, i dolci e le creme.
    penso che non farei fatica a divorarne uno..!

    RispondiElimina
  2. Visto che é quasi ora di fare merenda questi dolcetti con la crema pasticcera sono perfetti! :)

    RispondiElimina
  3. sono bellissimi questi dolci, un pò diffili da preparare per me, non sono per niente brava con i dolci.
    sara m.

    RispondiElimina
  4. hai fatto bene a non cambiare nome a questa ricetta deliziosa!! io me la sono segnata poi spero di aver tempo di provarla perchè ha un aspetto troppo invitante !!! :) un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Molto carini ed interessanti e poi molto belle le foto!

    RispondiElimina
  6. Sono incantata...mi manca solo una foto in cui si veda la consistenza del dolce, che di per se me sembra molto soffice e proprio non riesco ad immaginare quanto sia buono...Sabato è il compleanno di mia figlia...mi sa che glieli preparo. Ma se li lascio cuocere e poi alla fine ci metto una bella cucchiaiata di nutella, tu che dici? Orrore? Un bacione, Pat

    RispondiElimina
  7. Che belli, fanno una gola incredibile! Comunque io voto per crema pasticcera 4ever! :) Ecco, magari qualche fettina di mele sopra che mi piacciono in qualsiasi versione!

    RispondiElimina
  8. Ciao Eka, hanno un aspetto delicatissimo, devono essere ottimi, complimenti! Alex

    RispondiElimina
  9. Tu ci vizi molto... e io mi perdo nelle tue leccornie!!!
    Un abbraccio...
    Silvia

    RispondiElimina
  10. Golossimi e stupendi!!!! bravissima !!!!

    RispondiElimina
  11. Chissà che buoni che sono.. un "bravo" a tuo marito per averti ispirata ad aggiungere anche la versione con la crema pasticcera!!!!! Bravissima come sempre!

    RispondiElimina
  12. che buoni che sembrano e chissà il sapore poi con la crema ummmm brava

    RispondiElimina
  13. ma che incanto!le ricette delle mamme sono sempre le migliori!prendo nota!Buona giornata.

    RispondiElimina
  14. Con la crema devono essere ancora più golosi!!Anche se con la marmellata di fragole devono essere altretanto buone.
    Bellissime foto!

    RispondiElimina
  15. Sono veramente belli e sicuramente deliziosi, grazie per aver condiviso questa ricetta di famiglia, mi sono già salvata la ricetta ;) e proverò a farli pure con la nutella :D

    RispondiElimina
  16. questa ricetta me la segno immediatamente! Sono veramente bellissime queste ciambelline al forno. Poi con la crema dentro....

    RispondiElimina
  17. Sono bellissimi!!!E squisiti.E il loro nome è semplice ed efficace, da mantenere assolutamente!Un bacione

    RispondiElimina
  18. Devono essere davvero golose le tue ciambelline! il nome ci sta a pennello!

    RispondiElimina
  19. Ma che bel vedere! Una ricetta da segnare assolutamente! ;)

    RispondiElimina
  20. Adoro la crema...e queste ciambellina sono strepitose....mi aggiungo ai tuoi lettori....baci

    RispondiElimina
  21. Sarei curiosa di provare anche la versione alle fragole :D
    Belli e buoni, le foto fanno venire una fame...

    RispondiElimina
  22. Ciao Erika,

    fntastici questi dolcetti!
    Volendo fare una prova...secondo te posso usare 2 tuorli e dimezzare gli altri ingredienti? anche il lievito devo dimezzare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara! Perdonami se ti rispondo solo ora! Sì puoi tranquillamente dimezzare gli ingredienti! Per quanto riguarda il lievito ti consiglierei di utilizzare 6-7 gr, quindi non proprio dimezzato, ma una giusta quantità. Solitamente le bustine di lievito secco contengono già questa quantità :)
      Fammi poi sapere ;)
      Puoi anche optare per mezza farina 00 e mezza quantità di manitoba.. restano ancora più soffici!

      Elimina
    2. ...fatti! Esperimento riuscito alla perfezione! Sono fantastici...complimenti davvero e grazie per i consigli! Ho usato 7 gr di lievito secco e metà farina 00 e metà manitoba...un successone! :)

      Elimina
    3. Benissimo Sara!! Sono proprio contenta :))) Il trucchetto della metà dose di manitoba l'ho sperimentato da poco e vengono molto più soffici!! Comunque sono felicissima che ti siano piaciuti ;)
      Un abbraccio

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...