21 febbraio 2012

Frittelle di mele (allo Strega)

IMG_9789

IMG_9756

Una delle ricette più classiche e amate, perfetta per festeggiare il Carnevale. Per molti di voi questa festa è ormai un piccolo dolce ricordo ricco di mascherine e stelle filanti, il discorso cambia invece per chi, come me, fa parte di quelle persone che festeggia il Carnevale Ambrosiano. Sì, perchè qui a Milano, in realtà il Carnevale è appena agli inizi e questa settimana sarà un trionfo di dolci, per la maggior parte ipercalorici e super fritti. Io, per natura, non sono un'amante dei cibi fritti, ma quando sopraggiunge il Carnevale non posso proprio farne a meno, è qualcosa di più forte di me! Scatta la scorta di olio e l'operazione impasti vari per creare frittelle, frappe (o chiacchiere), bomboloni, ravioli dolci e quant'altro ci venga suggerito dall'immaginazione e dalle tradizioni. Perchè "a Carnevale ogni fritto vale", non si dice così? ;)
Per l'occasione, dopo aver già fatto incetta di chiacchiere e frittelle ovviamente, mi sono concessa il lusso di preparare delle frittelle che non assaporavo da tempo immemore e non potete capire quanto ne abbia amato il profumo! Per chi volesse azzardare un gusto un po' più speziato consiglio di aggiungere un pizzico di cannella (ma anche di zenzero!!). Io le ho preparate così, semplici, dolci e profumate, da gustare ancora caldissime con una spolverata di zucchero semolato che rende il tutto ancora più croccante e fragrante. Potete però abbondare con zucchero a velo, se preferite. Ognuno ha la sua personalissima interpretazione di questa frittella di mele. Spesso e volentieri questo genere di ricette poi si tramanda allegramente da nonna a nipote, di madre in figlia. Ogni famiglia le prepara a modo suo e non c'è nulla di più bello che osservare le lievi e sottili differenze e magari sperimentare anche solo un po' per regalare quel tocco in più, personalissimo. Io le amo così, calde, con lo zucchero semolato, non quello a velo. Con la mela lievemente croccante e la pastella leggera e spumosa e con quel sottile retrogusto alcolico. Io le preparo proprio così e voi?

IMG_9793

IMG_9748

IMG_9790

IMG_9787

IMG_9759

IMG_9786

IMG_9784

IMG_9760

IMG_9762

Ingredienti:
3 mele grandi
1 bicchiere di latte
1 bicchiere di acqua
150 gr di farina 00
1 cucchiaino raso di lievito per dolci
2 uova
succo di limone
1 bicchierino di liquore Strega (o altro liquore a scelta, va benissimo anche quello all'anice)
qualche cucchiaio di zucchero semolato
1 pizzico di sale
olio per friggere

Preparazione
Sbucciate le mele ed eliminate il torsolo con l'apposito attrezzo. Con l'aiuto di un coltello affilato e non troppo grande tagliatele a fette dello spessore di circa mezzo centimetro, facendo attenzione a non romperle. Ponetele in una ciotola capiente e ricoprite con del succo di limone, per non farle annerire, un bicchierino di liquore e un paio di cucchiai di zucchero semolato. Lasciate quindi macerare il tutto per circa 10-20 minuti, nel frattempo preparate la pastella. In una ciotola versate acqua e latte, unite lentamente la farina sbattendo energicamente con le fruste fino a quando non otterrete un composto liscio e privo di grumi. Aggiungete un pizzico di sale e lo zucchero. Unitevi quindi i tuorli e montate a neve ben ferma gli albumi. Aggiungete un cucchiaino di lievito in polvere per dolci e gli albumi montati a neve, unendoli al composto con delicatezza. Vi consiglio, in questo caso, di utilizzare una spatola anzichè le fruste per non smontare il composto.
Se la pastella risultasse troppo liquida potrete aggiungere poca farina, al contrario, se fosse troppo densa aggiustate con poco latte fino a raggiungere la consistenza desiderata.
A questo punto potrete tuffare le fette di mela nella pastella fino a ricoprirle con uno strato consistente. Ponetele quindi nell'olio bollente, al massimo 3-4 alla volta, rigirandole dopo 1-2 minuti o quando saranno ben dorate. Proseguite la cottura del secondo lato per altri 1-2 minuti, scolatele e ponetele su un piatto ricoperto con abbondante carta assorbente, per eliminare l'unto in eccesso. Cospargetele, ancora calde, con abbondante zucchero semolato e gustatele subito.

13 commenti:

  1. hanno un aspetto molto invitante, le tue foto, così come le frittelle sono spettacolari. Viva il carnevale !

    RispondiElimina
  2. Le mie frittelle di mela sembrano un brutto sogno in confronto alle tue! :D
    Ma che voglia che mi fanno venire queste tue foto! :)
    Buone buone buone, una variante 'alcolica' da provare!
    Ciao ciao
    Mopo

    RispondiElimina
  3. Bellissime foto e deliziose frittelle!

    RispondiElimina
  4. Anche io le ho fatte e domani le troverai nel mio blog...Semplicissime le mie meravigliose le tue foto!!! Un bacione e bravissima!

    RispondiElimina
  5. Bellissime e molto invitanti, posso venire a colazione da te?

    RispondiElimina
  6. Buone, golose e io direi anche un po' sane. In fondo c'é la mela vero? ;)

    RispondiElimina
  7. queste ciambelle di mele mi sembrano perfette..complimenti!!!ciao buona serata!

    RispondiElimina
  8. un'infinita golosità...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  9. Cara Erika, mi chiamo Doris..da poco ho scoperto il tuo blog..e che scoperta magnifica è stata!! Sei davvero molto brava, in quello che fai e in come lo fotografi e lo presenti a noi si legge tutta la tua forte passione! Impossibile non seguirti! Mi sono messa tra i membri del tuo sito, complimenti davvero..sei una grandissima ispirazione!A presto, Doris

    RispondiElimina
  10. Le immagini parlano da sole^_^
    Mi piace l'abbinamento di questo liquore con le mele!
    Sono felice di seguirti!è tutto bellissimo nel tuo blog!

    RispondiElimina
  11. Non se ne può fare a meno, almeno una volta l'anno, a me vengono sempre bruttine, le tue invece devono essere belle e leggere, brava!

    RispondiElimina
  12. Buonissime!!brava!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...