28 maggio 2014

Occhi di bue con frolla alle mandorle

occhi di bue 5

Quante volte sono passata davanti a quella piccola pasticceria in centro e mi sono deliziata gli occhi (e non solo) con questi morbidissimi biscotti? Gli occhi di bue sono sempre rientrati tra i miei preferiti. Una frolla morbida, un impalpabile strato di zucchero a velo e un goloso ripieno di confettura. Solitamente di pesche, albicocche e, occasionalmente, anche alla fragola.

Mi sono sempre chiesta come potesse una pasta frolla risultare così eterea, soffice, quasi volesse sciogliersi in bocca e poi ho scoperto il trucco. Farcire i biscotti e lasciarli riposare con la loro confettura, meglio se un'intera notte o un intero giorno. In questo modo, la frolla assorbe il giusto grado di umidità e diventa semplicemente irresistibile. Tanto che non vi sarete nemmeno accorti di aver finito un biscotto formato gigante. Ve lo dico per esperienza personale.

occhi di bue4

Quando ero piccola c'era questa pasticceria di cui ero follemente innamorata (e di cui vi ho già parlato più e più volte in altri post) che sfornava piccole meraviglie e che lasciava uscire dalla porta principale tutti i profumi di quel meraviglioso mondo fatto di zucchero, uova e farina. Mi sarebbe piaciuto viverci! Crescendo la magia si è un po' dispersa, ma non la bontà e la passione per la pasticceria in generale.

Questi biscotti, in realtà, proprio piccoli non sono. Generalmente hanno un diametro di circa 9 cm e in Francia vengono chiamati Sablée Confiture. Io li ho preparati un po' più grandi, dal momento che ero sprovvista di un tagliabiscotti delle dimensioni corrette. Ovviamente nessuno vi vieta di prepararli in versione "mini" e gustarveli con una deliziosa tazza di tè.

occhi di bue 2

La particolarità di questa versione sta nell'utilizzo di una frolla alle mandorle come base per i biscotti "Occhi di bue". L'idea è nata da un appello lanciato sulla pagina FB in cui chiedevo espressamente quale ricetta i miei lettori avrebbero voluto veder realizzata e postata sul blog. Oggi ho voluto regalare a Serena una frolla delicata e profumatissima realizzata con una parte di farina di mandorle. Per ottenere un dolce friabile al punto giusto il mio consiglio è di non farla cuocere troppo a lungo. Dopo una decina di minuti controllate il grado di cottura e fate attenzione che non risultino troppo dorati. Un lieve color biscotto lungo i bordi e saranno pronti da farcire e gustare!

occhi di bue3

Lancio la mia richiesta anche a voi... c'è una ricetta particolare che vi piacerebbe vedere sul blog? Aspetto le vostre proposte ;)
Nel frattempo godetevi un biscotto Occhio di bue.

occhi di bue

Ingredienti
150 gr di farina 00
120 gr di farina di mandorle
70 gr di zucchero semolato
100 gr di burro freddo
1 uovo

1 cucchiaino di amido di mais o maizena (facoltativo)
confettura di pesche o albicocche
zucchero a velo

Preparazione
Scaldate il forno a 180°C. In una ciotola unite la farina 00 con la farina di mandorle, l'amido di mais e lo zucchero. Disponete il composto a fontana e unite il burro, ben freddo da frigo, tagliato a tocchetti. Lavorate il tutto molto velocemente fino ad ottenere un composto sabbioso. 
Potete eventualmente semplificare questa operazione utilizzando un robot da cucina. I tempi di lavorazione devono essere molto ridotti per non surriscaldare l'impasto. 
A questo punto aggiungete un uovo e impastate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Formate una palla e schiacciatela leggermente, avvolgetela nella pellicola trasparente. Ponetela a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. 
Infarinate un piano di lavoro e stendete la pasta molto delicatamente. Si tratta di una frolla molto morbida e delicata. Stendetela con cura fino ad ottenere uno spessore omogeneo di almeno 5 mm. Ritagliate i biscotti, ricordandovi di praticamente un foro al centro di metà dei biscotti realizzati. Trasferiteli su una teglia foderata con carta forno. Qualora la frolla risultasse molto morbida aiutatevi con una spatola e lasciateli riposare ancora per circa 10 minuti in frigorifero prima di infornare.
Fate cuocere per circa 10-15 minuti in forno già caldo a 180°C. Saranno pronti non appena i bordi assumeranno un colore dorato. Non fateli cuocere troppo a lungo altrimenti risulteranno meno friabili.
Lasciate raffreddare completamente. Spolverizzate con zucchero a velo i biscotti con il foro al centro, mentre spalmate uno strato di confettura sui rimanenti biscotti, avendo cura di lasciare almeno 1 cm dal bordo. Adagiate il biscotto zuccherato su quello farcito, premendo leggermente. Il mio consiglio è di lasciarli riposare in un luogo fresco per almeno 5-6 ore per fare in modo che la frolla resti ancora più umida e morbida.

25 commenti:

  1. Mi fanno pensare a quando ero piccina, mia mamma me ne comprava sempre uno per colazione! Ora posso farli anche da sola :) grazieee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono proprio un dolce ricordo di infanzia!! Anche io ho dei bellissimi ricordi legati a questi biscottoni :) Se li provi poi fammi sapere!
      Un abbraccio

      Elimina
  2. sono tra i miei biscotti preferiti ma la frolla alle mandorle non l'ho mai fatta! mi segno la ricetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ricetta originale è fatta con la classica pasta frolla e l'aggiunta della maizena per renderli morbidi (puoi rifarli tranquillamente sostituendo la farina di mandorle con la classica 00). La frolla alle mandorle è profumata e decisamente più friabile, provala! Sono sicura che te ne innamorerai ;)
      Un abbraccio

      Elimina
  3. Mamma miaaaaaaa, sono bellissimi, perfetti e sicuramente stra buoni, senza dubbio !! Mi appunto la ricetta , bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite! Se li provi poi fammi sapere ;)
      Un abbraccio

      Elimina
  4. Come sempre, in questo spazio meraviglioso ci sono solo golosità da ammirare in foto perfette!
    La frolla alle mandorle è deliziosa, a me piace moltissimo!
    Buona giornata. Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alice mi fa sempre piacere leggere i tuoi commenti :)
      Sono felicissima che la frolla alle mandorleti piaccia
      Ti auguro una meravigliosa giornata
      Un bacione

      Elimina
  5. già solo per la frolla alle mandorle hai tutto un mio inchino! io sono malata di frolla da un lato e di mandorle dall'altro...pensa tu se mi fai il mix cosa succede! :)
    sono anche tra i miei biscotti prediletti questi, ma così perfetti e bellissimi solo le tue mani di fata potevano confezionarli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La frolla alle mandorle è la più buona del mondo Elena ;) Grazie infinite per i complimenti, ma anche tu crei delle cose pazzesche, ogni volta che passo a trovarti mi viene una fame!!!
      Ti abbraccio fortissimo

      Elimina
  6. Sono tra i miei biscotti preferiti!! Un grande classico che non stanca proprio mai!!
    Mi segno assolutamente il tuo trucco :)
    Un bacino e bravissima cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono così contenta che una ricetta così classica e semplice riesca a regalare sempre grandi soddisfazioni.. sono così buoni che è difficile resistere. Il trucco della frolla vale anche per la crostata, io non riesco mai a resistere, ma dicono che il giorno dopo sia ancora più buona ;)
      Bacione

      Elimina
  7. Se penso al biscotto, quello per antonomasia, penso a loro! Che meraviglia le tue foto (e che acquolina!), grazie per aver condiviso con noi la ricetta! La proverò assolutamente :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manu!!
      Provala, sono certa che non potrai più farne a meno!!
      Un bacione

      Elimina
  8. la versione maxi, però, fa più gola....assai direi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongustaia!!!! E' vero la versione maxi rende decisamente il tutto ancora più goloso, come si fa a resistere???
      Un abbraccio

      Elimina
  9. Ciao! Non usi niente per profumare la frolla? Sono sufficienti le mandorle?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io solitamente non utilizzo nulla per profumare la frolla. Le mandorle le regalano il caratteristico profumo. Se proprio vuoi amplificarlo puoi utilizzare un estratto di mandorle amare o della scorza di limone, ma gli occhi di bue sono biscotti molto semplici e generalmente non aromatizzati.

      Elimina
  10. Ti seguo da un po su IG (adesso inizio a farlo anche qui così da non perdermi le tue ricette) ho messo un bel cuoricino li e non posso non commentarli qui, non ho mai provato la frolla alle mandorle ma deve essere una vera bontà! Quel bel arancione della confettura rende tutto ancora più appetibile ;-) complimenti!
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmen!! Sono contentissima che tu sia passata a trovarmi anche qui!!!
      Ora non puoi non provare la frolla alle mandorle, sono certa che la troverai meravigliosamente morbida e fragrante! Te ne innamorerai!
      Un abbraccio e a presto

      Elimina
  11. Li ho fatti una volta e...insomma mica così belli, da perfezionare e non poco! certo che la frolla alle mandorle e' qualcosa di pazzesco, sei troppo brava son perfetti e stupendi da vedere! complimenti!

    RispondiElimina
  12. Li adoro, ma non quando si ammosciano troppo. Con le confetture che faccio io in casa mi si "ammosciano" prima... ma tanto come dici tu, finiscono subito :-)

    RispondiElimina
  13. Sono bellissimi! E mi viene voglia di farli per il weekend.

    RispondiElimina
  14. adoro tantissimi questi biscotti occhi di bue con marmellata!! sono semplici eppure danno grande soddisfazione! buona la frolla con farina di mandorle rimane morbida! complimenti anche per le foto sempre belle!!

    RispondiElimina
  15. Direi perfetti a quest'ora con un caffè!!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...