27 maggio 2014

Polpettine di pollo con salvia, ricotta e Parmigiano Reggiano

polpettine di pollo1

Queste polpette, così piccole e croccanti, quasi volessero farsi spazio tra i Finger Food, nascono come una sfida. Sì, perchè mio figlio è entrato nella fase in cui non mangia altro che pizza e pasta bianca, su cui io non manco mai di aggiungere una buona dose di Parmigiano Reggiano, che è sempre ben gradita. Il fatto è che tentare di incuriosirlo per provare nuovi piatti è diventato così estenuante. Alcuni sostengono che sia una fase e che con il tempo riprenderà a mangiare tutto ciò che si gustava anche prima. Lui, che non si è mai tirato indietro davanti a un piatto di gnocchi con il ragù, ora divora frutta e verdura, ma non parlategli di carne (il pesce poi...).


Così queste polpette sono nate per gioco, perchè il caso ha voluto che fossero avanzati due teneri petti di pollo e, si sa, le polpette più gustose nascono anche così.
Ho voluto rivisitare una vecchia ricetta che comprendeva anche una buona dose di ricotta fresca e ben sgocciolata, per andare ad ammorbidire al meglio il composto.
E poi poteva mancare il Parmigiano? Ovviamente no, perchè è lui che riesce a dare a questi bocconcini quel sapore inconfondibile.

polpettine di pollo2

Se non avete avanzato il pollo, poco importa, prendete due belle fette di petto di pollo e fatele dorare con una noce di burro e tanta, tanta salvia profumatissima.
Io, che vivo di carne bianca, non ho resistito a lungo. Anche durante gli scatti ogni tanto allungavo la mano per accaparrarmi quella più dorata e croccante, gustandola con una delle ultime salse nate in casa Calvé, la "Hot Chicken". Una salsa piccante con pepe di cayenna e peperoncino su una base di maionese e senape, perfetta da abbinare a piatti di pollo e alle mitiche patatine fritte.

Ecco come preparare queste piccole e saporitissime polpette!

polpettine di pollo3

Ingredienti
200 gr di pollo
6-8 foglie di salvia
1 noce di burro
vino bianco (facoltativo)
1 uovo
100 gr di ricotta sgocciolata
6 cucchiai di Parmigiano Reggiano
pangrattato q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
olio extravergine di oliva

Preparazione
In un pentolino antiaderente fate fondere una noce di burro e fatevi dorare il pollo con le foglie di salvia. A piacere sfumate con poco vino bianco.
Tritate finemente il pollo con un mixer. Ponetelo quindi in una ciotola e aggiungete la ricotta, precedentemente sgocciolata, il Parmigiano Reggiano e l'uovo. Mescolate fino ad ottenere un composto morbido, ma omogeneo. Aggiustate di sale e pepe secondo il vostro gusto e unite qualche cucchiaio di pan grattato fino a quando il composto non inizierà a diventare più compatto e facilmente lavorabile con le mani.
Formate quindi delle palline, non troppo grandi, e passatele in un piatto con ulteriore pangrattato. Fate scaldare qualche cucchiaio di olio e, non appena sarà ben caldo, fatevi dorare le polpette per 3-4 minuti, rigirandole spesso. Scolatele e disponetele su un foglio di carta assorbente da cucina. Servitele accompagnandole con salsa a piacere.

15 commenti:

  1. Ciao Erika! Grazie per questa ricetta.. sembra ottima! Senti un consiglio: secondo te è possibile preparare le polpette e poi congelarle prima di friggerle? SI mantengono?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara! sono felice che la ricetta ti piaccia! Non ho mai provato a congelarle, però credo sia fattibile. Prova e poi fammi sapere.. potresti dar vita ad una miriade di polpette nel mio congelatore!!
      Un bacione

      Elimina
  2. Io che mangio pollo a quintali non posso non apprezzare queste polpettine!
    La ricotta poi le renderà senz'altro morbide, che della carne un pò asciutta del petto è l'unico inconveniente :) le provo!!
    Un bacione e buon appetito a te oltre che a tuo figlio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marghe! Hai proprio ragione, il pollo a volte è un po' troppo asciutto e con la ricotta la differenza si nota ;)
      Un bacione

      Elimina
  3. Che bellee ed immagino saranno deliziose queste polpettine!!
    Un' ottima idea me la segno! ;) ciao erika un bacionee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rossella! Sono contenta che la ricetta ti stuzzichi :)
      Sono fantastiche anche da servire durante un aperitivo con gli amici
      Un bacio

      Elimina
  4. Bellissime, foto splendide, sei proprio brava! le polpette le adoro sempre e comunque, queste con pollo e ricotta, da dieci e lode e il parmigiano? vivrei di parmigiano, lo adoro, brava Erika!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lilli!! mi fa sempre piacere leggere i tuoi commenti!!
      Mi sa che siamo tutte e due dipendenti da Parmigiano.. io lo metterei ovunque!!
      Un bacio grande

      Elimina
  5. I miei figli adorano le polpette.. proverò a farle!!! Devono essere deliziose

    RispondiElimina
  6. Effettivamente è vero, il gusto nei ragazzi ha spesso queste fasi di allontanamenti e poi di ritorni, capita anche che con le mie che in poco tempo passano dall'amare o odioare un piatto. Però secondo me le polpette sono uno di quei piatti che piacciono sempre! Si vede già che sono buonissime :). Un saluto, Angela

    RispondiElimina
  7. Polpetteeeee :) sono sempre buone ma così credo siano favolose!

    RispondiElimina
  8. IO .... devo essere sincera ... non amo le polpette ma adoro il petto di pollo..... e non amo neache il parmigiano... ma non vedo l'ora di andare a casa e mettermi ai fornelli per provarleeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!! marzia

    RispondiElimina
  9. ti faccio i complimenti per la particolarità ed originalità del tuo blog..di certo non passa inosservato ... splendide ricette fotografate e spiegate divinamente

    RispondiElimina
  10. Qualcuno ha mai provato a cuocerle al forno o in padella senza friggerle?? Vorrei provare una versione light :-)
    Fatemi sapere....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi cuocerle tranquillamente anche in forno, senza aggiunta di olio o grassi. I tempi di cottura saranno un po' più lunghi anche in base alle dimensioni. Ti consiglio poi di girarle di tanto in tanto in modo che la cottura sia comunque omogenea e diventino ugualmente croccanti. Io le faccio spesso anche così, sono più leggere e ugualmente buonissime ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...